Danzare a scuola

di Maurizio Padovan

 

La pubblicazione (libro + CD, 160 pagine a colori nella collana “Ritmica e movimento) offre proposte operative per la Scuola di Base, per conseguire obiettivi psicomotori, relazionali e cognitivi attraverso la danza. “Danzare a scuola” è un sussidio indispensabile per chiunque voglia stimolare la crescita armonica dei propri alunni con la danza, in un contesto ludico e socializzante.

Questo libro è concepito come un manuale che accompagna il docente nell’attività coreutica a scuola: indica gli obiettivi da perseguire, fornisce gli strumenti per la contestualizzazione delle proposte, offre spunti per i collegamenti interdisciplinari; il tutto attraverso un ricco repertorio di danze, suddivise in tre categorie: girotondi e balli infantili, girotondi e balli storici, girotondi e balli del mondo. Ciascuna danza viene spiegata in maniera chiara e sistematica, tramite schemi, immagini, schede storiche e altri approfondimenti.

Danzare a scuolaIl CD allegato contiene i brani musicali necessari per lo svolgimento delle singole attività. “Danzare a scuola”, quindi, non è rivolto a esperti del settore, bensì ad insegnanti della Scuola d’Infanzia, della Scuola Primaria, nonché a insegnanti di Educazione Fisica e Musicale della Scuola Secondaria di I grado che, pur privi di competenze specifiche, desiderano attuare un’attività di danza nella scuola, conseguendo obiettivi funzionali, relazionali e cognitivi.

Nel volume sono presentati:

  • Girotondi e balli infantili (Sette salti, Kalimba, Gibouli, Ballo dei campanelli, Bingo, Pop goes the weasel);
  • Girotondi e balli storici (Carola, Pavana, L’Orchésographie e i Branles, Branle delle lavandaie, Branle degli eremiti, Branle dell’asino, John Playford e le country dances, Sellenger’s round, Hunsdon House);
  • Girotondi e balli del mondo (Batti le mani, Ballo dei gobbi, Vinca, Raspa, Yankee Doodle, Circolo circassiano, Lucky seven, Square dance, Jiffy mixer, Troika, Debka kafrit, Nigun atik, Ma navu).
La casa editrice

Progetti Sonori è una casa editrice musicale con sede a Mercatello sul Metauro, in provincia di Pesaro-Urbino.

Fondata nel 2000 da un gruppo di musicisti già da tempo attivi nell’ambiente accademico e didattico, si pone l’obiettivo di dare un proprio contributo allo sviluppo della didattica e della cultura musicale, pubblicando libri, metodi, CD, DVD e qualsiasi altro sussidio didattico-pedagogico finalizzato all’apprendimento della musica nelle Scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie, Scuole di Musica, Conservatori e Licei Musicali.

“Progetti Sonori” si avvale di una rete vendita consolidata di oltre 350 negozi specializzati in Editoria Musicale ed è distribuita in molte librerie generiche di tutto il territorio nazionale, attraverso una serie di qualificati informatori scolastici: un traguardo raggiunto in virtù della validità didattica delle opere pubblicate, che in poco tempo sono diventate un punto di riferimento nel campo dell’educazione musicale.

“Progetti Sonori” è infatti, al momento, l’unica casa editrice musicale in Italia che si avvale di uno studio di registrazione professionale per la realizzazione dei supporti audio allegati ai libri.

I prodotti spaziano dalla propedeutica musicale alla tecnica strumentale, dalla manualistica ai laboratori, dai repertori per strumenti singoli e d’ensemble alle favole musicali: opere di assoluta avanguardia didattico-pedagogica.

I risultati ottenuti sono frutto di un accurato lavoro di ricerca, valutazione e sperimentazione delle proposte, grazie a un team di collaboratori tra i più quotati in campo musicale, didattico e pedagogico.

Dal 2013 organizza e promuove seminari e corsi di formazione e dal 2015 è un ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale docente (ai sensi della direttiva n. 90/2003, decreto prot. n. 852 del 30/07/2015).

L’autore

L’autore, Maurizio Padovan, musicista, insegnante e storico di danza.

Ha registrato dischi e CD, partecipato a numerosi Convegni Internazionali e tenuto corsi musicali e centinaia di concerti in Italia e all’estero (Portogallo, Spagna, Francia, Belgio, Svizzera, Austria, Germania, Ungheria, Singapore).

È stato docente di Storia della danza e della musica per danza presso la Facoltà di Musicologia dell’Università degli Studi di Pavia (Sede di Cremona, Scuola di Paleografia e Filologia Musicale).

Direttore del gruppo di musica antica Accademia Viscontea, collabora dal 1992 con l’Assessorato all’Istruzione della Provincia di Milano al progetto “La Musica nella Didattica” nell’ambito del quale ha tenuto 550 lezioni-concerto rivolte a 70.000 studenti delle Scuole Medie Superiori. Violinista e studioso di violino tradizionale è curatore per il Comune di Cremona del progetto “L’Altro Violino” e autore delle pubblicazioni discografiche ed editoriali più importanti sulla musica degli occitani d’Italia. Ricercatore e insegnante di danze storiche, è uno dei più qualificati e noti storiografi della danza medievale e rinascimentale.

Ha tenuto corsi di danza in Italia e all’estero (Istituto dos Museus di Guimarães, Escola Superior de Dança di Lisbona, Universidade do Minho di Braga, Escola Superior de Educaçao di Setubal, Viseu e Castelo Branco, APEM di Lisbona, Castres, Corsi Popolari di Musica presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, CRDM di Genova, Sbaraglio di Vimercate etc.).

Tiene stabilmente corsi di aggiornamento per insegnanti delle scuole elementari e medie (Danzare a scuola), corsi d’aggiornamento per insegnanti delle scuole medie superiori (Musica e società) e seminari specialistici di musica e danza.

Esperto in iconografia medievale e rinascimentale ha ideato e curato le mostre “Mesura et arte del danzare” (1987), “L’Altro Violino” (1997), “Il Ballo del Duca” (1998), “Il Ballo del Cavaliere” (1999), “Raudensis” (2000), “Vinum Bonum Vinum” (2000) e collaborato all’allestimeto di “Leonardo e gli spettacoli del suo tempo” (Milano 1983) e “L’età dei Visconti e degli Sforza” (Milano 2001).

È autore di libri e saggi relativi alla storia della musica, alla didattica, alla storia della danza e all’etnomusicologia.

Tra le sue opere: “Voci, ritmi e strumenti del Medioevo”, “Vecchi balli per violino di area lombarda”, “Il Barocco: musica e società”, “L’Altro Violino”, “Musica e società del Rinascimento”, “La danza nella scuola dell’obbligo”, “La danza in Europa tra Rinascimento e Barocco”, “Juzep da’ Rous, vita e repertorio”.