Luglio suona bene: giunto alla sua quindicesima edizione, la manifestazione promette un’estate musicale in grado di soddisfare tutte le fasce di età e ogni tipo di pubblico grazie ad un variegato programma composto sia da musicisti e cantanti storici che new entry già conosciute dagli appassionati più giovani.

 

Luglio suona beneAll’Auditorium Parco della Musica di Roma si è tenuta oggi, 12 aprile, la conferenza stampa che ha presentato il programma dell’evento musicale romano “Luglio suona bene” che avrà inizio il 17 giugno per poi terminare il 3 agosto. Affiancato da Michele dall’Ongaro, sovrintendente dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Josè R. Dosal, amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma, e Aurelio Regina, presidente della Fondazione Musica per Roma, il vicesindaco della Capitale Luca Bergamo ha voluto sottolineare l’importanza di eventi simili all’interno della città confermando, di conseguenza, il pieno appoggio di Roma alla manifestazione che stima, a fronte di dati statistici, un importante afflusso di turisti e appassionati.

Lasciamo di seguito il comunicato stampa ufficiale dell’evento.

Star internazionali, big italiani, i migliori artisti della scena musicale internazionale andranno a comporre la colonna sonora dell’estate all’ Auditorium Parco della Musica per la quindicesima edizione di Luglio Suona Bene, la storica rassegna estiva organizzata dalla Fondazione Musica per Roma dal 17 giugno al 3 agosto.

Al momento sono 41 gli appuntamenti confermati, ma altri se ne aggiungeranno nelle prossime ore e giorni così da andare a comporre l’edizione più lunga della storia di questi 15 anni.

Michael Kiwanuka, Bonobo, LP, Bastille, Benjamin Clementine, The Lumineers, Clean Bandit (support act JP Cooper), Gregory Porter Ryan Adams alcune delle star di questi due mesi caratterizzati da artisti di ogni genere che renderanno la cavea dell’Auditorium un grande diffusore di musica di altissima qualità pensata per tutti i pubblici.

L’intero programma è un mix tra qualità e novità emergenti della scena nazionale e internazionale. In cartellone i grandi classici internazionali: dai Jethro Tull di Ian Anderson (23 giugno), alla leggenda vivente Charles Aznavour (23 luglio), dai The Pretenders capitanati dalla rock queen Chrissie Hynde (14 luglio), a Tom Jones (26 luglio), dall’amatissima band irlandese The Cranberries con la sua frontwoman Dolores O’Riordan (26 giugno) al sound inconfondibile degli storici Beach Boys (27 giugno), dai Divine Comedy capitanati dal cantautore nordirlandese Neil Hannon (29 luglio), alla coinvolgente band inglese Kaiser Chiefs (6 luglio).

Star internazionali che si sommano a quelle italiane divise quest’anno tra i nuovi talenti emergenti sanremesi come Francesco Gabbani (15 luglio) che trasmetterà alla cavea il suo Occidentali’s Karma ed Ermal Meta (22 luglio) e infine Briga (30 giugno), nuovo talento del rap italiano e le icone storiche come Fiorella Mannoia (2 luglio)Francesco Renga (9 luglio) che presenta il suo Scriverò il tuo nome liveNek (13 luglio) che regalerà al pubblico i nuovi brani del suo tredicesimo album UniciCarmen Consoli (27 luglio), che dopo il triplo sold out del progetto Eco di Sirene presentato a marzo scorso in Auditorium, ritorna anche per l’estate.

Ancora Gino Paoli e Danilo Rea che presenteranno il nuovo album 3 dedicato alla musica francese e per la prima volta Renzo Arbore con L’Orchestra Italiana (24 luglio) per proporre il meglio della musica partenopea in tre ore di spettacolo e il ritorno di Al Bano e Romina (28 luglio).

Un progetto inedito dell’Auditorium “In missione per conto di Dio” arriverà il 31 luglio con due grandi nomi della musica italiana: Alex Britti Max Gazzè.

Spazio anche per il pop latino con i tormentoni di Alvaro Soler (30 luglio) Sofia ed El Mismo Sol Jarabe de Palo (20 luglio) e la world music con il Maestro Sparagna e i Tamburi del Vesuvio.

Torna inoltre anche quest’anno la collaborazione con l’Accademia Nazionale Santa Cecilia che porterà in cavea tre appuntamenti: Stefano Bollani che presenta una sua nuova composizione e intramontabili brani di Gershwin accompagnato dall’Orchestra dell’Accademia diretta da Kristian Järvi (5 luglio)Ezio Bosso (12 luglio) per la prima volta sul podio di Santa Cecilia, torna alla direzione dopo una lunga assenza, per affrontare la Sinfonia N.7 di Beethoven, preceduta da una prima parte dedicata a Bach e due sue composizioni, Split e Rain in your Black Eyes, che lo vedrà nella doppia veste di solista e direttore; i Carmina Burana (19 luglio) di Carl Orff – 24 brani con testo in latino strumentati con sonorità che affascinano ogni volta il pubblico di tutte le età – eseguiti dal Coro dell’Accademia di Santa Cecilia, diretto da Ciro Visco.

Accanto ai Carmina la rilettura contemporanea di Nicola Piovani che con Carme si ispira a un’ode di Catullo. Al pianoforte un duo di talenti ormai celebre in tutto il mondo: gli olandesi Arthur Lucas Jussen.

Gli appassionati di musica contemporanea non potranno mancare poi al concerto evento di Philip Glass, icona della musica contemporanea che eseguirà dal vivo l’opera completa per pianoforte 20 Etudes (16 luglio).

Luglio Suona bene KIDS

Torna inoltre la grande novità lanciata l’anno scorso dedicata ai più piccoli: Luglio Suona Bene KIDS, lo spazio interamente dedicato ai più piccoli durante la manifestazione estiva.

Ad ogni serata in cavea corrisponderà una serata divertente per i bambini dai 5 ai 12 anni.