Al l’amore l’amore

Ah… l’amore l’amore, ma cos’è l’amore?
Si può parlare d’amore, si può spiegare questo sentimento?
Due donne, due amiche si incontrano in un bar e sedute di fronte ad un bicchiere di vino rosso si scambiano domande sull’incedere della propria vita quotidiana.
Ma è l’argomento legato alla sfera affettiva ad impossessarsi della conversazione, a monopolizzare l’attenzione delle due protagoniste che, tra un sorso di vino e l’altro, svelano le proprie esperienze, le mancanze, la condizione di solitudine che porta l’assenza dell’amore di un uomo nelle loro vite.
Ed è proprio questo comune presupposto a renderle complici portandole a  raccontare aneddoti
e ricordi e a dare vita ai propri sentimenti attraverso il canto, un canto con una duplice valenza di gioia ma anche di liberazione.
La musica si traduce così in uno strumento narrativo dell’animo, di indagine e scoperta delle molteplici declinazioni che il sentimento dell’amore cela.
L’arrivo nel bar di un uomo affascinante rompe l’ equilibrio, soltanto in apparenza stabile, creato tra le due donne e  l’improvvisa possibilità di una nuova avventura,di un nuovo amore trasforma così la complicità tra le protagoniste in competizione, condizione spietata e priva di moralismi dell’universo femminile.
Sarà questa nuova sfida a dettare la necessità di indagare le reali esigenze di ognuna e  a modificare la visione dell’amore ricondotta ad una nuova concezione interpretativa. L’amore come simulacro della felicità.

Nato dalla grande passione di Francesca Botti per il percorso artistico del cantautore Luigi Tenco, l’opera “Ah… l’amore, l’amore” è uno spettacolo di teatro canzone.
Prendendo spunto dalla visione lucida e diretta dell’amore magistralmente interpretata nelle canzoni di Tenco, Francesca   traspone nella rappresentazione le dinamiche legate a questo sentimento con la caratteristica che più la contraddistingue: l’ironia. La musica dal vivo ed il testo si fondono e si confrontano traducendosi in un dialogo trasversale e dinamico.
Il teatro si trasforma così in strumento d’espressione comica e graffiante dando voce ad esperienze e vissuti che riguardano ciascuno di noi ed in cui gli avvenimenti personali segnano un percorso intimo e profondo volto ad esplorare la natura stessa dei nostri sentimenti più reconditi.

INFORMAZIONI TECNICHE

AH… L’AMORE, L’AMORE
di Francesca Botti
con Francesca Botti e Sabrina Carletti
accompagnamento musicale di  Niccolò Sorgato
con le musiche di  Tenco, Nada, Ciampi, Gaetano e Ruggeri.
Roma Fringe Festival, repliche giovedì  20 giugno ore 20.30 e venerdì 21 giugno ore 23.30.

 

[flagallery gid=372]

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.lanouvellevague.it/home/wp-content/plugins/ultimate-author-box/inc/frontend/uap-shortcode.php on line 119
style=”display:none;”>
Author Details
“L’unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi.” Marcel Proust
×
“L’unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi.” Marcel Proust

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.