Si è aperta ieri , con la preview nella sala stampa della sede degli incontri, la Fincantieri Newsroom, la sesta edizione di Link. Premio Luchetta Incontra.

Come ogni anno le parole chiave saranno: buongiornalismo, verità e attualità.

Le novità

Molte le novità di questa edizione.

A partire dall’Unione  tra Link e il Premio Lucchetta, premio giornalistico che vedeva l’apice nella serata “I nostri angeli” e che quest’anno celebra il Venticinquesimo anno di attività della Fondazione.

Questa unione vedrà il mescolarsi dei panel con le premiazioni: dal migliore reportage  alla migliore foto.

Questa novità darà vita a un’altra: lo sviluppo di un nuovo format, alternativo alla serata “I nostri angeli”, mandato in onda su RaiUNo (l’8 Giugno) con al suo interno, oltre a immagini d’archivio, anche la presenza di video e immagini riprese nei giorni di Link

La prima premiazione: Riccardo Iacona

Il primo ad essere premiato fra poche ore, in una serata aggiuntiva rispetto alla tre canoniche di Link, è Riccardo Iacona personaggio cardine di Rai3 (nonché inviato in passato).

Un giornalista che ha visto nascere la fondazione e a cui la Fondazione è molto legata.

A lui sarà conferito il Premio Speciale della Fondazione Luchetta

per un metodo di lavoro che, come nel fortunato format di Presa Diretta, entra nel cuore delle questioni e indica i modelli positivi con cui confrontarsi per un’evoluzione ‘sostenibile’.  Attraverso il Premio Speciale la Fondazione Luchetta ringrazia Riccardo Iacona per l’intuito e la lungimiranza che, 25 anni fa, lo hanno portato a guardare ai tragici fatti di Mostar come a una chance di solidarietà concreta per i bambini vittime della guerra.

Alla premiazione di Iacona seguirà il monologo/show di Beppe Severgnini.

Via ai panel domattina con conversazioni tra esperti e giornalisti che spazieranno tra vari ambiti: il territorio e il suo racconto enogastronomico, lo sport, la relazione europea con la Cina, il Musical.

Link sarà anche ponte di lancio di alcuni libri, presentati in anteprima durante questa tre giorni.

Uno dei quali sarà presentato domani ed è “Le parole che mancano al cuore”, edito da Sem e il cui autore è Fabio Canino, autore e voce di “Miracolo italiano” su Radio2 Rai e storico giurato di “Ballando con le stelle” su Rai1.

Un’aggiornata Newsroom attende il suo pubblico

600 mq e un palco di 8 metri con un maxischermo tripartito per la tensostruttura supertecnologica e attrezzata  che accoglierà gli incontri, per la tensostruttura che accoglierà gli incontri e i cittadini.

Un’occasione, nelle intenzioni del direttore editoriale Giovanni Marzini per

portare i professionisti nel salotto buono della città e non chiudere i cittadini in un luogo chiuso.

La Fondazione ha ricevuto molto da Trieste in questi anni e questo è un modo per restituire un po’

  • Articoli
Chi sono
Quasi trentenne triestina, laureanda in scienze dell’educazione col sogno di lavorare con minori in difficoltà. Curiosa di natura e sempre pronta a mettersi in gioco con nuove esperienze Appassionata di teatro e soprattutto di musical; di cinema, danza, musica e divoratrice di libri, insomma di qualsiasi forma d’arte
×
Quasi trentenne triestina, laureanda in scienze dell’educazione col sogno di lavorare con minori in difficoltà. Curiosa di natura e sempre pronta a mettersi in gioco con nuove esperienze Appassionata di teatro e soprattutto di musical; di cinema, danza, musica e divoratrice di libri, insomma di qualsiasi forma d’arte
Latest Posts

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.