Seconda giornata di programmazione al Premio Millelire 2015. Ad aprire il programma odierno troviamo Al passo coi tempi, una favola musicale un po’ confusionaria.

Scritto da Silvia Basile ed Ezio Vincenzo Leotta pone l’accento  sulla perdita dei valori confrontando due epoche diverse come il 1940 ed i giorni nostri.

Ambientata negli anni 60 l’apertura dello spettacolo affidata a Silvia Carta nel ruolo di Speranza, una giovane che racconta come il padre Edoardo (Simone Proietti Gaffi) quindici anni prima ha subito il sortilegio da parte della maligna Crisi (Silvia Basile) che lo ha derubato dei suoi valori e proiettato nel 2015 nei panni di un cantante rap (Ezio Vincenzo Leotta).

Solo l’arrivo di Mariù (Simona Foschetti), una sognante donna degli anni 40, riporterà l’equilibrio ed il ritrovamento dei valori perduti.

A completare la scena Federico dell’Olivo al pianoforte.

 

 

 

 

  • Articoli
Chi sono
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”
×
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.