Al Teatro Comploy di Verona Con me cadi, il nuovo spettacolo della compagnia Naturalis Labor

1796

Giovedì 1° marzo alle 20.45 al Camploy (nell’ambito della rassegna L’ALTRO TEATRO giunta alla sua quattordicesima edizione) va in scena Con me cadi, nuovo spettacolo di Naturalis Labor. Di Silvia Bertoncelli la coreografia e la regia.

Dopo Parole senza età di Marcella Galbusera, secondo appuntamento al Teatro Camploy giovedì 1° marzo alle 20.45, con la sezione “danza fuori abbonamento” della rassegna L’altro teatro.

In programma, in anteprima nazionale, il nuovo spettacolo della compagnia Naturalis Labor Con me cadi, regia e coreografia di Silvia Bertoncelli che ne è anche interprete insieme a Sara Cavalieri, Stefano Roveda, Paolo Ottoboni.

Questa la nota di regia dello spettacolo:

Esercitare un diritto all’ombra, a non essere bruciati in un’esposizione estorta costantemente. Diventare inoperosi nella frescura di un giardino. Ambientarsi lì e sostarvi. Per questo diventare ambigui, farsi sinistri. Esplorare le ombre che questo riparo ci consente di proiettare: quelle del tempo che ci è toccato, quelle del nostro incarnato. Patirle. E poi cadere in questa passione fino a intuire la possibilità di amarla. E sentire che forse solo così il cuore potrebbe diventare lieve e l’amore trasparente.

Creata nel 1988 da Luciano Padovani e Francesca Mosele, la compagnia Naturalis Labor sale ai vertici nazionali vincendo nel 1989 il primo premio al Concorso Internazionale di Coreografia Città di Cagliari con lo spettacolo Taigà. La compagnia, la cui sede organizzativa e operativa è a Vicenza, svolge un continuo lavoro di ricerca sulla danza contemporanea, sul tango e sui nuovi linguaggi dell’arte.

«La danza – dice Luciano Padovani – è, in fondo, un naturalis labor: un “lavoro” del corpo, paziente e necessario, quotidiano e faticoso, caratterizzante e costruttivo; “naturale” come un gesto, come il corpo che lo produce, come l’occhio che lo vede, come il tempo che lo consuma… insieme condizione dell’artista e funzione sociale, ricerca di semplicità e di immediatezza. Il resto è forma».

I biglietti sono in vendita presso Box Office Verona (www.boxofficelive.it) e giovedì al Teatro Camploy dalle ore 20.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.