Ficarra & Picone, Salemme, Lella Costa, l’Incerto e Silvio Orlando tra i protagonisti

Gemona del Friuli: prosa, musica e danza nel cartellone del Sociale

La campagna abbonamenti inizierà il prossimo 20 ottobre con i rinnovi

 

Gemona del Friuli – Prosa, musica e danza andranno a braccetto nel ricco cartellone di TeatroInsieme. L’edizione 2015/2016 della rassegna gemonese – realizzata congiuntamente da ERT e Comune – è stata presentata nella sala consiliare di Palazzo Boton alla presenza dell’assessore alla cultura, Marina Londero e del direttore dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, Renato Manzoni.

Come accaduto la scorsa stagione,TeatroInsieme inizierà con un prologo, fuori abbonamento, mercoledì 21 ottobre, quando il Coro Polifonico di Ruda diretto da Fabiana Noro proporrà un concerto con musiche di Giovanni Sollima e Daniele Zanettovich. Nell’occasione Renato Manzoni presenterà nel dettaglio al pubblico gli appuntamenti della stagione di prosa.

Il cartellone in abbonamento inizierà con l’evento forse più atteso dell’intera stagione: il ritorno in teatro di Ficarra & Picone dopo quattro anni di assenza. I comici siciliani saranno al Teatro Sociale sabato 7 novembre con il loro nuovissimo spettacolo, Apriti cielo.

Dopo musica e prosa, sarà la volta della danza. Giovedì 26 novembre la RBR Dance Company porterà la sua danza fisica e acrobatica con le coreografie di Indaco.

Si ritorna alla prosa, giovedì 10 dicembre, con un testo particolarmente intenso: Ferite a morte, una drammaturgia a quadri scritta da Serena Dandini sul tema del femminicidio per l’interpretazione di quattro artiste molto conosciute come Lella Costa, Orsetta de’ Rossi, Giorgia Cardaci e Rita Pelusio.

Un appuntamento che non può mancare nel cartellone gemonese è quello con Fabiano Fantini, Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi, in arte il Teatro Incerto. Il trio sarà al Sociale il 13 gennaio con uno spettacolo nuovo di zecca che debutterà nelle prossime settimane:
S-Glaçât.
Uno dei maestri della commedia italiana, Vincenzo Salemme, andrà in scena il 28 gennaio con Sogni e bisogni, il riallestimento di uno degli spettacoli di maggior successo dell’artista napoletano.
Venerdì 12 febbraio Giuliana Musso porterà sulle assi del Sociale la dimensione umana degli uomini di Chiesa in La fabbrica dei preti, l’ennesima prova d’attore di una delle stelle più brillanti del teatro di narrazione italiano.
Il 23 febbraio sarà la volta di una commedia corale che tanto successo ebbe ad inizio anni Novanta sui palcoscenici e poi al cinema. Parliamo de La Scuola, pièce che annovera tra i suoi interpreti Silvio Orlando e Marina Massironi.
Un appuntamento che mette assieme prosa e musica è quello con i folli virtuosismi degli Oblivion, impegnati a stravolgere la storia della musica in Oblivion: The Human Jukebox. Questa serata conclude, martedì 15 marzo, il calendario “ufficiale” ma ci sarà spazio ancora, fuori abbonamento, per l’atteso concerto – mercoledì 6 aprile – di una delle realtà musicali più prestigiose del Friuli Venezia Giulia, la Mitteleuropa Orchestra che a Gemona porterà il Concerto di Primavera con musiche, tra gli altri, di Rossini, Bizet, Strauss.

La campagna abbonamenti prenderà avvio martedì 20 ottobre con le conferme degli abbonati 2014/2015. I possessori dell’abbonamento potranno rinnovarlo fino a venerdì 23 ottobre dalle ore 17 alle 20 in Teatro; le giornate dedicate ai nuovi abbonati andranno, invece, da martedì 27 ottobre a venerdì 30 ottobre, sempre con orario 17-20. Dopo queste date sarà possibile prenotare nuovi abbonamenti fino al primo appuntamento in calendario presso l’Ufficio Informazioni e accoglienza turistica (I.A.T.) in via Bini, 9 – 0432.981441, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.
Anche quest’anno saranno diverse le formule di sottoscrizione: l’abbonamento all’intera rassegna (9 spettacoli: 7 di prosa, 1 di danza e il concerto dell’Orchestra) oppure a 8 spettacoli (prosa e danza) o, in alternativa, a 7 spettacoli (solo prosa).  I due concerti, fuori abbonamento, potranno essere acquistato dagli abbonati al prezzo di 8 euro. Sono previste agevolazioni speciali per studenti, giovani e over65 e prosegue GE/AR, la collaborazione con Artegna che dà agli abbonati gemonesi la possibilità di acquistare un carnet di 3 biglietti a prezzo scontato da scegliere dal cartellone della stagione di prosa del Teatro Mons. Lavaroni.

Prevendita straordinaria biglietti per il primo spettacolo, “Apriti cielo” con Ficarra e Picone, sabato 31 ottobre e venerdì 6 novembre all’Ufficio IAT dalle 17 alle 19, il giorno dello spettacolo in teatro a partire dalle ore 20.

Per informazioni: Ufficio IAT t. 0432.981441; Teatro Sociale t. 0432.970520. Maggiori dettagli sugli spettacoli al sito www.ertfvg.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.