La coproduzione internazionale Un secolo di musical- Stoletje mjuzikla inaugura la stagione 2020-2021

Le luci della sala si stanno spegnendo. D’improvviso il silenzio e poi il buio. Subito dopo di nuovo la luce, ma questa volta più decisa, perché illumina solo il palco. È l’inizio dello spettacolo e di tutte quelle emozioni, delle quali avevamo quasi imparato a far a meno: una sala con un pubblico, degli attori in carne ed ossa e le loro voci al vivo.

Dopo mesi, anche il Slovensko stalno gledalisce- Teatro stabile sloveno ha riaperto le porte della sala principale al suo pubblico con un evento musicale e teatrale, Un secolo di musical- Stoletje mjuzkla, una coproduzione internazionale dei tre teatri del Litorale (oltre a quello triestino figurano anche il Teatro Capodistria e il Teatro Nazionale di Nova Gorica), in scena dal 25 settembre con repliche fino all’ 11 ottobre.

Un excursus di due ore e mezza fra i brani dei musical più amati, dalla dimensione epica di Evita alle impressioni gotiche dei Miserabili o del Fantasma dell’Opera, fino alle atmosfere fiabesche di Mary Poppins e Aladdin,  ha accompagnato gli spettatori attraverso mondi musicali diversi, in compagnia di personaggi amatissimi e con un florilegio di grandi hit.

Non un concerto, ma un vero proprio musical nei musical, grazie alla videoproiezioni e ben 180 cambi di costume.

Sul palco abbiamo potuto apprezzare una sublime Tinkara Kovač, cantante pop slovena, assieme all’idolo dei musical sui palcoscenici della Repubblica Ceca Petr Gazdik, agli attori del Teatro Stabile Sloveno Lara Komar e Primož Forte, agli attori e cantanti triestini che lavorano nella compagnia stabile del Teatro nazionale di Nova Gorica Patrizia Jurinčič e Jure Kopušar e ancora  ad Anja Drnovšek e Rok Matek del Teatro di Capodistria.

Le coreografie, costumi e scene sono a cura di Aneta Majerová, Andrea Kučerová e Petr Hloušek. Completa il cast il corpo di ballo, composto da Dana Petretič, Eva Tancer, Siniša Bukinac, Angelo Menolascina.

Ideazione e regia dello spettacolo sono stati affidati a Stanislav Moša, artista di riferimento per il genere musical nell’Europa centrale, mentre la direzione musicale è stata affidata al compositore e arrangiatore Patrik Greblo, che in questo spettacolo si esibisce anche nei ruoli di narratore e cantante.

Un inizio di stagione emozionante che ci fa guardare con fiducia ai prossimi mesi. Il programma del Teatro Stabile Sloveno promette altrettante emozioni. Non ci resta che spegnere i cellulari, metterci comodi e goderci lo spettacolo.

Le immagini nel presente articolo sono state fornite dall’ufficio stampa del Teatro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.