Un “Appuntamento al buio” in un musical spassoso e con tanti spunti di riflessione. È quello andato in scena sabato sera, per l’ultima replica in questa parte di stagione, alla Sala Pandurera di Cento.

Appuntamento al buio

Appuntamento al buio ci porta all’interno di un bar dove si svolgerà il primo appuntamento tra Casey e Mike, non prima di essere introdotti alla vicenda da quattro amici/ex/parenti dei due interessati e da un barista sopra le righe e “improvvisato maestro di cerimonie” interpretato da Fabrizio Checcacci.

Protagonisti Laura Galigani e Antonio Orler, che ci portano rispettivamente nel mondo di Casey e Mike.

Le dinamiche di Casey e Mike

Casey, dietro a un fare scontroso e indifferente, nasconde un muro creato dalla paura di un nuovo abbandono e non riesce a lasciarsi andare a una storia d’amore.

Lo stesso Mike non riesce a sbloccarsi , ma a causa di una ex, Allison, che ha lasciato un segno profondo in lui abbandonandolo all’altare, e con cui lui deve in qualche modo confrontarsi per poter tornare ad innamorarsi.
Ad aiutare- o complicare le cose? – ci sono però, altri quattro personaggi. Un universo parallelo rispetto all’appuntamento reale, dato dall’immaginazione e le aspettative dei due.

C’è la sorella di Casey, Maggie, con una vita perfetta e un marito perfetto (collega di Mike e che insieme alla moglie ha organizzato l’appuntamento, ndr ). Maggie ha la potenza vocale di Silvia Di Stefano.

C’è poi Nick, migliore amico di Mike, che cerca di far funzionare le cose tra Mike e Casey e di far dimenticare a quest’ultimo la sua ex Allison (interpretata da Laura Pucini) ed è interpretato da un versatile Luciano Guerra.

Luciano Guerra e Silvia Di Stefano, in primis, sono protagonisti di molteplici cambi di ruolo, dando così vita a siparietti divertentissimi, come divertentissimo è l’apporto di Alessandro Arcodia, che interpreta il migliore amico “forever” di Casey, personaggio molto sopra le righe.

Dovrebbe dare una via di fuga a Casey mentre poi si ritrova geloso e infine preoccupato per lei.

Ci si diverte ma si riflette anche, sul peso delle cose pubblicate sui social e su quanto possano metterci in difficoltà o in pericolo nella relazione con gli altri ma anche sul peso del vicende del passato, siano esse a livello familiare o amoroso.

Appuntamento al buio è un’altra sfida vinta nel panorama del teatro musicale italiano grazie alla regia giovane e fresca di Piero Di Blasio e al lavoro dell’autore del testo italiano, Eugenio Contenti.

Le musiche, un mix di rock, pop e Broadway Style, sono ben calibrate e godono di una perfetta armonizzazione da parte dei protagonisti, sia nei brani corali che in quelli solisti.

Uno spettacolo divertente, che meriterebbe una tournée più lunga e articolata perché può affascinare trasversalmente, ragazzi e adulti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.