La Nouvelle Vague che si occupa di un film per bambini? Certamente, visto che questo film non è solo “per bambini”.

I suoi “interpreti”, i Minions, sono diventati in poco tempo i beniamini di piccoli, ma anche dei grandi. Negli Universal Studios di Los Angeles esiste un padiglione dedicato a loro e a Cattivissimo me; i gadget relativi ai due capitoli omonimi sono vendutissimi in tutto il mondo e in ogni forma. E chi di noi non ha cantato, fischiettato o ballato almeno per una volta Happy” di Pharrell Williams, canzone portante di “Cattivissimo me “2” i Minions hanno conquistato il mondo grazie alla loro simpatia, alla loro forma buffa ma non particolarmente insolita, al linguaggio incomprensibile ma comprensibile universalmente come l’unica parola ben scandita da loro “banana” che si scrive nello stesso identico modo in molte lingue del mondo.

Così dopo due episodi da coprotagonisti “Cattivissimo me” e “Cattivissimo me2”, diventano protagonisti assoluti di un film già campione d’incassi negli Stati Uniti che vedremo in Italia dal prossimo 27 Agosto.
Un prequel per l’esattezza, quindi l’antefatto. Come i Minion sono arrivati a conoscere e poi servire il Cattivissimo Gru.
Tutto risale alla notte di tempi… Partendo da organismi gialli unicellulari, i Minion si evolvono attraverso i secoli, perennemente al servizio del più spregevole dei padroni. Continuamente senza successo nel preservare questi maestri, dal T-Rex a Napoleone, i Minions si sono ritrovati senza qualcuno da servire e sono caduti in una profonda depressione.

Ma un Minion di nome Kevin ha un piano, e lui – insieme all’adolescente ribelle Stuart e all’adorabile piccolo Bob – decide di avventurarsi nel mondo per trovare un nuovo capo malvagio da seguire per sé e i suoi fratelli.
Il trio si imbarca in un viaggio emozionante che li condurrà alla loro prossima potenziale padrona, Scarlet Sterminator (la cui voce è data da Sandra Bullock), la prima super-cattiva al mondo. Un viaggio che li porterà dalla gelida Antartide alla New York City del 1960, fino ad arrivare a Londra, dove dovranno affrontare la loro sfida più grande: salvare tutti i Minion dall’estinzione.

Da vedere in 3D (non fosse altro per apprezzare la forma tondeggiante dei personaggi), il film è gustosissimo e divertentissimo. Meno bambinesco di tanti altri titoli, può essere apprezzato anche dagli adulti che hanno gradito titoli come Shrek o Monsters…soprattutto per la colonna sonora strepitosa dove non mancano i Beatles (di cui si intravedono i piedi – disegnati ovviamente) mentre attraversano Abbey Road.

Ad accompagnare Kevin, Stuart e Bob nel loro straordinario viaggio che li porterà prima negli Stati Uniti della Beat Generation e poi nella Swingin Londonm nel film ci sono i brani migliori degli anni ’60, tra cui “Got to Get You Into My Life” dei Beatles, “Purple Haze” di Jimi Hendrix, “Happy Together” dei Turtles “I am a Man” di The Spencer Davis Group, “You Really Got Me” dei Kinks, “My Generation” degli Who e “Mellow Yellow” di Donovan, che rendono ancor più vibranti le scene chiave del film. Del resto la musica ha dato una grande mano a Cattivissimo me. “Happy”, di Pharrel Williams, hit mondiale un paio di anni fa, ha quasi ottenuto il premio oscar come canzone originale (soffiato, ricordiamo, da una più melensa “Leti t go”, colonna sonora di Frozen

Se la versione originale (peraltro comprensibilissima) annovera tra le voci la già citata Bullock, Michael Keaton e Geoffrey Rush (Pirati ai Caraibi, Il discorso del re), in Italia sarà doppiato da Luciana Littizzetto (ma la sua vocina non ha niente a che fare con quella della Bullock), Fabio Fazio, Riccardo Rossi, Alberto Angela e Selvaggia Lucarelli (??!!!).
Ovviamente Kevin, Bob e Stewart e tutta la loro tribù non sono doppiati. Non ne hanno bisogno. Il loro strambo linguaggio (dove a volte capitano parole in inglese, francese, spagnolo e italiano anche nello stesso discorso….), le loro buffe movenze sono comprensibili a tutti. E tutti, piccoli e grandi si divertono gridando “BANANA!”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.