Ballarò

 

Compagnia TeatroMa

Il palco del Fringe ancora una volta si presta a raccontare personaggi e storie di una terra senza tempo come la Sicilia. L’ambientazione è quella del mercato storico palermitano, Ballarò appunto. Un mercato dove si pescano dal passato modi di dire attuali più che mai, ci spiegano  il “pizzo” e lo fanno alla maniera dei cantastorie. All’appello non manca nessuno, da Rosa Ballistreri a Libero Grassi; da Placido Rizzotto a Falcone e Borsellino, interessante che se ne parli ma sottile il rischio di abusare e usurpare troppo pagine poco felici di un’isola che cerca di splendere di una luce diversa e nuova. Ma, come al solito, per fortuna che il troppo , in teatro non esiste.

[flagallery gid=314]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.