Sabato 21 novembre, in nove Nazioni, si terrà la prima giornata europea dello spettatore, un evento che non solo celebrerà il pubblico di tutta Europa, ma che potrà aiutare gli spettatori ad essere più consapevoli dell’impatto creativo che essi possono avere sul processo artistico.

L’evento, promosso dal Progetto Be SpecACTive!, focalizza l’attenzione sul coinvolgimento del pubblico e lo spettatore attivo e rappresenta un esperimento di active sperctatorship realizzato per la prima volta su ampia scala europea. Attraverso il network Be SpectACTive!, composto da dodici membri di nove paesi europei, diversi gruppi di spettatori attivi stanno partecipando, da oltre un anno, alla programmazione teatrale e all’organizzazione culturale nelle loro città, un progetto ambizioso che proseguirà per altri tre anni.

La giornata sarà il primo tentativo di mettere in contatto i gruppi di spettatori attivi, cercando di aggirare le barriere linguistiche e le distanza attraverso i social media

“La Giornata europea degli spettatori deriva dalla necessità di collegare i territori in cui abitano i gruppi di spettatori – hanno detto Giuliana Ciancio e Luca Ricci, ideatori e curatori di Be SpectACTive! – L’edizione 2015 è un punto di partenza che si spera diventi un appuntamento fisso. Il nostro obiettivo è collegare gli spettatori attivi in diverse Nazioni e dare loro l’occasione di condividere le loro esperienze in teatro e creare una comunità trans-locale “.

Una serie di iniziative si svolgeranno in ogni città durante questo evento: da Londra a Budapest, passando per Sansepolcro, tutti i membri del progetto Be SpectACTive! riuniranno i loro gruppi di spettatori nello stesso momento, compatibilmente con il fuso orario locale, cercando di condi-videre le loro opinioni con quelle degli altri Paesi.
Gli spettatori saranno invitati a compilare un breve modulo con 3 domande circa le loro visioni e il loro approccio alle arti performative contemporanee: le risposte saranno rese pubbliche il 21 novembre rendendo concreta la possibilità di una conversazione dal vivo tra gli spettatori europei.
In Italia l’incontro avverrà alle 19 presso il Teatro alla Misericordia di Sansepolcro (Ar), e potrà essere seguito attraverso i social media dedicati –pagina ufficiale facebook e twitter – dove saranno postati i pensieri dei temi in oggetto: le ragioni di una passione (essere spettatori di teatro e danza), la prima volta che si è stati spettatori, cosa differenzia il teatro da altri mezzi di comunicazione.

Be SpectACTive!

Be SpectACTive! è un progetto finanziato da Creative Europe. I membri sono: l’ente capofila Comune di Sansepolcro e CapoTrave/Kilowatt (Italia), Bakelit Multi Arts Center (Ungheria), B51 Cultural Society (Slovenia), Domino (Croazia), LIFT (Regno Unito), Radu Stanca National Theatre (Romania), Tanec Praha (Repubblica Ceca), York Theatre Royal (Regno Unito). Ricerca eseguita dalla Fondazione Fitzcarraldo (Italia), Università di Barcellona (Spagna)

Hastag #EUSpectaDAY 

Per l’incontro al Teatro di Sansepolcro l’ ingresso è libero, ed è consigliata la prenotazione telefonando al 339.4074895, oppure al 0575 733063

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.