Presentata da Stilnovo, debutta il 9 Marzo al Teatro Keiros lo spettacolo scritto e diretto da ROSI GIORDANO Billie la frivola”, un viaggio nell’animo e nella vita di una delle più grandi artiste di tutti i tempi: Billie Holiday.

Un’esistenza piena di abusi, solitudine, violenza, dipendenza da alcool, droga, discriminazioni, che la Giordano sintetizza in un percorso atto a far entrare lo spettatore nei luoghi oscuri dell’animo di questa artista.

Lo stile della Giordano è inconfondibile: pochi elementi scenici, significativi e di grande impatto. Lo spazio ci accoglie prendendo le sembianze di una nuvola nera (l’intimo, la coscienza della Holiday) abitata dai punti cardinali della sua vita. Tanti “io”, spesso in contraddizione tra loro, e la musica.

Un pianoforte a coda, suonato da un magistrale Riccardo Fassi, ci catapulta, già dai primi accordi, nelle atmosfere di quel tempo ma interpretate con le emozioni della Holiday… solo con la musica ci si trova negli anni ’30 con addosso i suoi umori.

A dare corpo a tre delle molteplici personalità, le due attrici, Germana Flamini e Valentina Lombardi, e la cantante, ormai affermatissima in ambito jazzistico, Michela Lombardi, che, rispettivamente, si offrono come ponte tra il pubblico e una Billie sensibile, potente e profonda, una “magicamente frivola” e una vellutata e, al contempo, graffiante, che altro non è che la faccia più conosciuta della Holiday.

In un alternarsi di emozioni, aneddoti e brani, le tre donne si muovono su 5 sedie bianche, completamente diverse tra loro, a simboleggiare luoghi sociali, costrizioni, stati d’animo dai quali, spesso, devono fuggire o astutamente usare come nascondiglio.

La Giordano, che niente lascia al caso, arricchisce lo sfondo di immagini, a cura di Massimiliano Michetti, che, senza creare alcun disturbo, offrono una collocazione inequivocabile del viaggio   andando, più volte, a sottolineare i disagi e i dolori della protagonista; ne è un esempio una Chicago affollatissima e ritratta in scene di quotidiana frenesia di perfetti sconosciuti sotto le note della straziante “Solitude”.

Non ci sono immagini della Holiday, non una delle attrici ha lavorato per riprodurne le movenze e i modi, nella voce della Lombardi non ci sono rimandi all’ inconfondibile stile, ma tutto ce la ricorda.

Si respira la più intima parte di Lei senza che ci sia stata la minima pretesa del riprodurla.

È questa la forza dello spettacolo: si esce da teatro senza averla vista, ma con la sensazione di conoscerla davvero.

 

“…più uno spirito corre pericolo più sente il bisogno di apparire superficiale,

 di darsi un’aria frivola e di moltiplicare i malintesi sul proprio conto…”

Emil Cioran

 

A breve pubblicheremo l’intervista alla Giordano, per saperne molto di più!

 

 

 

Per il momento vi ricordiamo i prossimi appuntamenti:

16 marzo Teatro della Dodicesima        h 21

Via Carlo Avolio, 60    00128 Spinaceto, Roma        06.5073074

 

26 marzo Casa delle Culture         h 21

Via San Crisogono, 45    00153 Roma, Trastevere       06.58157182

 

 

BILLIE la frivola

 

di

 Rosi Giordano

 

con

Germana Flamini, Valentina Lombardi

Riccardo Fassi e Michela Lombardi

 

regia e spazio

Rosi Giordano

 

musiche di Billie Holiday e Riccardo Fassi

Video Massimiliano Michetti

Fonica e luci Fabrizio Murgante

Organizzazione Vincenzo La Gioia

 

IL CAST

Rosi Giordano – Regista  Scenografa e Autrice

Il suo lavoro è basato sulla  speculazione tra spazio, parola e movimento , nodali le contaminazioni da diversi generi espressivi (videoarte, arte contemporanea, teatro danza …). Ha partecipato a significative rassegne e festival (Orestiadi, Sant’ Arcangelo dei Teatri, Zattera di Babele, Città spettacolo di BN , Cust di Urbino, La genie de la Bastille di Parigi…) I suoi spettacoli privilegiano un circuito di teatro indipendente connotati da testi e autori poco conosciuti o raramente rappresentati. Propedeutica pluriennale con il mimo di Lecoq e stages del metodo Feldenkrais, una delle fondatrice del Laboratorio Femmine dell’Ombra di F. Scaldati con pratiche di ricerca dal testo alla scrittura scenica. Docente di tecniche teatrali in corsi CEE e del Ministero del Lavoro. Diploma di laurea Accademia di Belle Arti C/so di Scenografia e Arti Sceniche.

Michela Lombardi – Cantante Jazz

E’ tra le prime dieci Migliori Jazz Vocalist Italiane secondo il JAZZIT AWARD 2010, è stata spesso menzionata nella sezione “Miglior Voce” nei sondaggi TOP JAZZ della rivista “Musica Jazz” ed è già alla sua terza candidatura agli Italian Jazz Awards. Ha una laurea con lode in Filosofia e si è diplomata con il massimo dei voti al Triennio Jazz del Conservatorio di Firenze. Dal 1999 ad oggi ha inciso 10 dischi a suo nome, due dei quali assieme a Renato Sellani, e due con Phil Woods, che l’ha voluta per incidere una raccolta di sue composizioni. Ha firmato un brano con Burt Bacharach, ed ha cantato in importanti festival in Italia, Francia, Germania, Belgio e Israele.

Valentina Lombardi  Attrice

Attrice toscana formatasi in teatro e prima ancora nella danza, classica e moderna. Diplomata in recitazione al Centro Artistico il Grattacielo di Livorno, dopo una laurea in Scienze politiche in Sociologia della comunicazione sul cinema, si trasferisce a Roma dove prosegue il lavoro sul palco iniziato con le prime produzioni toscane di prosa musical e teatro. Recentemente ha lavorato, oltre che in teatro, in TV (Tutti pazzi per amore-L. Muscardin , Don Matteo-F.Costa, Caruso su RaiUno – S. Reali) e in Radio come voce giovane nei radiodrammi.

Germana Flamini  Attrice

Germana Flamini inizia l’esperienza teatrale nel 2006 e frequenta corsi di recitazione presso “Teatri Possibili” continuando la sua  formazione presso il “Teatro della Dodicesima”. Nella sua attività attoriale diversi sono i registi con cui lavora e gli autori che affronta: Jonesco, Laing, Goldoni, Checov, Lorca, Pirandello, Pinter, Muscogiuri, Pessoa, Giordano. Prende parte agli spettacoli : “La conferenza degli uccelli”, “Soiré Goldoniana”, “Hombre” tratto da “La casa di Bernarda Alba”, “Risveglio di primavera”,  “Due ma non due” tratto da “O di uno o di nessuno”, “Canto Per Verso” (Registi Anaclerio, Bellandi, Giordano…). Nel suo percorso sperimenta strade diverse come doppiatrice e assistente alla regia per diversi registi.

Riccardo Fassi  Pianista

Si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Musica “L. Perosi” di Campobasso. Ha studiato composizione con D. Guaccero e A. Scarlato e ha partecipato a seminari jazz con L. Smith, G. Burton e B.Harris. Nel 1983 ha formato la sua orchestra “Tankio Band” che esegue sue composizioni o progetti speciali (tributo a Frank Zappa, “Serial Killer” e il recente lavoro sulla musica di Eric  Dolphy). E’ ritenuto uno dei più interessanti ed affermati pianisti di jazz in Italia con un’attitudine creativa e coloristica inusuale per il mondo del jazz. Incontri con maestri del jazz e della musica improvvisata gli hanno  consentito di sviluppare una visione poetica molto originale (S. Grossman, G. Smulyan, S. Lacy A. Nussbaum…). Come compositore e leader Fassi ha registrato 23 dischi di proprie formazioni, tra cui 7 con la Tankio Band e vari cd con piccoli gruppi comprendenti R. Rudd, S. Lacy, Gary Smulyan, Adam Nussbaum, Dennis Irvin, Steve Grossman, A. Salis, B.Carrott, F.Boltro…) e numerosi dischi con progetti altrui. Ha partecipato a festival internazionali a fianco di importanti musicisti come T. Malone, K. Wheeler, O. Lake…). Dal 2004  ha sviluppato collaborazioni con musicisti tedeschi  come E. Weber,T. Bronner, C. Dell…. suonando spesso a Berlino Amburgo,Lubecca, Lunenburg e altri centri. Inoltre ha suonato con musicisti europei e tutti i più creativi musicisti italiani . Ha dato concerti in USA, Argentina, Svizzera, Francia, Germania, Croazia, Spagna, Slovenia, Marocco.

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.lanouvellevague.it/home/wp-content/plugins/ultimate-author-box/inc/frontend/uap-shortcode.php on line 119
style=”display:none;”>
Author Details
Nata in provincia di Venezia il 10 giugno 1980, comincia nell’84 gli studi della danza classica all’Accademia del Teatro La Fenice di Venezia con la prima ballerina Iride Sauri completandoli poi con lo studio della modern-jazz, contemporanea, flamenco e tip tap. Studia tecnica vocale e canto lirico con la M° Annalisa Bonetto. Sotto la direzione della medesima calca palcoscenici italiani ed europei come soprano solista nel gruppo “Chorus Carmina”. Si perfeziona in improvvisazione jazz con C. Anderson ed E. Bacchia e dal ‘99 affianca grandi musicisti quali G. Feidman, M. Coskun,N. Citarella, D. Labelli in festivals e altre performances come cantante, chitarrista e percussionista. Si diploma, nel 2005, all’Accademia d’Arte Drammatica “P. Scharoff” a Roma, con la quale partecipa al concorso “RomaTeatroFestival”, dove si aggiudica il premio come “Miglior Attrice”. Continua gli studi con P. Clough (Direttore della Shakespeare Company di Londra), N. Karpov, E. Dante, A. Pizzicato, R. Falk, U. Orsini, Ricci e Forte, G. Lojodice, M. Paiato. Ha collaborato con l’Ass. Cult. “L’Asino Che Vola” a Roma come direttrice artistica e regista dell’iniziativa teatrale “TeMaDì”. Collabora con varie compagnie come regista, performer, scenografa e costumista e dal 2007 affianca il teatroterapeuta e regista E. Fumanti nella direzione dei pazienti psichiatrici del centro diurno di Sesto Fiorentino come attrice e regista. Ha lavorato con registi quali F. Tiezzi, E. Vizioli, V. Zingaro, G. Leonetti, S. Barbarino, R. Mortelliti (con il quale perfeziona l’uso della maschera).
×
Nata in provincia di Venezia il 10 giugno 1980, comincia nell’84 gli studi della danza classica all’Accademia del Teatro La Fenice di Venezia con la prima ballerina Iride Sauri completandoli poi con lo studio della modern-jazz, contemporanea, flamenco e tip tap. Studia tecnica vocale e canto lirico con la M° Annalisa Bonetto. Sotto la direzione della medesima calca palcoscenici italiani ed europei come soprano solista nel gruppo “Chorus Carmina”. Si perfeziona in improvvisazione jazz con C. Anderson ed E. Bacchia e dal ‘99 affianca grandi musicisti quali G. Feidman, M. Coskun,N. Citarella, D. Labelli in festivals e altre performances come cantante, chitarrista e percussionista. Si diploma, nel 2005, all’Accademia d’Arte Drammatica “P. Scharoff” a Roma, con la quale partecipa al concorso “RomaTeatroFestival”, dove si aggiudica il premio come “Miglior Attrice”. Continua gli studi con P. Clough (Direttore della Shakespeare Company di Londra), N. Karpov, E. Dante, A. Pizzicato, R. Falk, U. Orsini, Ricci e Forte, G. Lojodice, M. Paiato. Ha collaborato con l’Ass. Cult. “L’Asino Che Vola” a Roma come direttrice artistica e regista dell’iniziativa teatrale “TeMaDì”. Collabora con varie compagnie come regista, performer, scenografa e costumista e dal 2007 affianca il teatroterapeuta e regista E. Fumanti nella direzione dei pazienti psichiatrici del centro diurno di Sesto Fiorentino come attrice e regista. Ha lavorato con registi quali F. Tiezzi, E. Vizioli, V. Zingaro, G. Leonetti, S. Barbarino, R. Mortelliti (con il quale perfeziona l’uso della maschera).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.