Caso Weinstein, arrestato il produttore hollywoodiano

880

Sembra che finalemente il caso Weinstein sia arrivato alla sua inevitabile conclusione.

Dopo mesi di accuse e scandali, l’ex produttore cinematografico si è consegnato al commissariato di Lower Manhattan di New York per rispondere all’accusa di stupro nei confronti di una donna e per aver obbligato una seconda a praticargli del sesso orale.

Secondo la Cnn, che ha dato in esclusiva la notizia, la cauzione per il suo rilascio potrebbe arrivare alla strepitosa cifra di 2 milioni di dollari (circa 1,7 milioni di euro).

Cifra che però sembra destinata ad aumentare per via di altri crimini a sfondo sessuale per i quali Weinstein è indagato sia a Los Angeles che a Londra anche se, secondo i media americani, sarebbero già iniziate le procedure per la scarcerazione del produttore.

Caso Weinstein, conclusione dello scandalo che ha fatto tremare Hollywood?

Visto per decenni come l’intoccabile burattinaio di Hollywood, in grado di determinare il futuro artistico di registi e attori come un moderno imperatore romano, dallo scorso ottobre è cominciata la graduale demolizioni del potere di Weinstein per via delle pesanti accuse a sfondo sessuale mosse contro di lui da numerose attrici, tra cui Rose McGowan, Gwyneth Paltrow e la nostra connazionale Asia Argento, che hanno poi dato vita al movimento #metoo per spingere le colleghe a denunciare casi simili nel mondo del cinema e non.

caso Weinstein - Gwyneth Paltrow e Harvey Weinstein
caso Weinstein – Gwyneth Paltrow e Harvey Weinstein

Posto di fronte a crimini simili, il produttore cinematografico è stato dunque abbandonato dai colleghi e dalla moglie confermando, agli occhi del pubblico e dei mass media, la sua colpevolezza.

Potremo dunque tornare alla normalità con l’arresto del grande cattivo?

No.

Dopo il caso Weinstein, infatti, in questi ultimi mesi sono scoppiati innumerevoli altri scandali a sfondo sessuale che vedono come protagonisti alcuni dei volti più noti di Hollywood, come le accuse rivolte a James Franco durante i Golden Globes.

Se quindi Weinstein è stato fino ad ora “usato” come parafulmine mediatico per nascondere i mille altri casi che inquinano e corrompono il mondo cinematografico, con lui fuori di scena non possiamo che aspettarci una nuova stagione di scandali e rivelazioni.

  • Articoli
Chi sono
Responsabile Redazione di Roma, Autore La Nouvelle Vague Magazine
Nato a Roma, studia Scienze della Comunicazione all’Università degli Studi di Roma tre. Appassionato di cinema, libri, serie tv e arti marziali, sogna di diventare giornalista professionista.
×
Responsabile Redazione di Roma, Autore La Nouvelle Vague Magazine
Nato a Roma, studia Scienze della Comunicazione all’Università degli Studi di Roma tre. Appassionato di cinema, libri, serie tv e arti marziali, sogna di diventare giornalista professionista.
Latest Posts

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.