di Francesco Agnese

 

Come potremmo reagire alla visione di un nostro caro defunto che ci offre il suo ultimo saluto? Ritorna Stefano Mondini con una surreale opera teatrale, molto originale e completamente innovativa.

Dopo quattro anni lontano dalla scena teatrale, ritorna Ciao, Pesciolino di Stefano Mondini, al Teatro Testaccio di Roma in scena  tutti i giorni dal mercoledì alla domenica dal 5 al 23 febbraio 2014. Il cast formato da eccellenti individualità vede protagonisti: Marta Altinieri, Noemi Giangrande, Giorgia Locuratolo, Melissa Maccari, Barbara Villa e Gregorio De Paola.

 “L’ineluttabilità della vita si palesa per la sua semplicità, tutti perdiamo qualcosa, ma questo non deve farci smettere di vedere la vita per quello che è: una cosa meravigliosa. Ma rendere al meglio questa visione della vita c’è bisogno, oltre che scriverla, darle corpo, carne, occhi, voci” è il nuovo messaggio targato Stefano Mondini che dopo “Schegge di Shakespeare” e “Quell’estate” , ripropone un lavoro, questa volta scritto di suo pugno come “Ciao Pesciolino”.

La scomparsa improvvisa dei padri, fa incontrare quattro donne nello studio di uno psicoterapeuta; lì, le donne cercano, grazie all’ aiuto di un professore, di superare la morte dei rispettivi padri. Ogni mercoledì le pazienti si riuniscono per la consueta seduta,  ma quando sarà il Dott. Brown a presiedere inaspettatamente la riunione, ecco che negli occhi delle  donne si accende una luce particolare, perché alla vista del nuovo psichiatra rivedono in lui,  ognuna di loro il proprio padre. Inizia cosi un percorso in cui riemergono a galla verità legate al passato; una lettura interiore di loro stesse  le aiuterà a continuare in modo sereno la loro vita, e riprendere la loro strada che dopo il lutto avevano smarrito.

I due punti di forza di questo spettacolo sono proprio il Dott. Brown che lascia allo spettatore una libera interpretazione del ruolo che ricopre durante tutta la sceneggiatura e un clown  figura metafisica e  poetica che potrebbe essere la  nota allegra alle vicende tristi e surreali.

 “Ciao Pesciolino” si presenta con una vera e propria commedia, molto originale così come i testi delle canzoni scritte appositamente da una giovane e talentuosa cantautrice come Linda Di Francesca e le musiche, anche queste scritte esclusivamente per lo spettacolo dal maestro Angelo Talocci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.