“Come te”: ritratto di donna

717

Un confronto magnetico tra due donne di straordinaria energia in cui viene svelato il mondo di ognuna, le più nascoste debolezze e incapacità, le sofferenze a lungo taciute come in un flusso di psicoanalisi. Emozioni e turbamenti si nascondono in menti tortuose.

Dal 29 Marzo in scena al Teatro dei Conciatori: “Come te”. Uno spettacolo tutto al femminile scritto da Maria Letizia Compatangelo e diretto da Donatella Brocco. Solo tre personaggi, interpretati magistralmente da Gianna Paola Scaffidi, Marina Magoni e Igor Mattei, riempiono il palco in un susseguirsi di situazioni fluide e accattivanti.

L’incontro di due donne di età diversa, diversa estrazione sociale, ma in un certo modo accomunate dallo stesso coraggio nell’affrontare la vita con le sue gioie e dolori, dà inizio ad un racconto coinvolgente di due esistenze messe a confronto. Lea è una donna in carriera chic, determinata e energica con due figli che sembrano aver conquistato come lei la via del successo e una vita apparentemente invidiabile.

Dall’altro lato Irina, una giovane russa intelligente e desiderosa di imparare, di assomigliare a quella donna forte e sicura di sé, di porre fine alle sue “sfortune” con tanta determinazione e coraggio. Di contorno la figura di Carlo, il giovane figlio di Lea, ambizioso e oltremodo protettivo nei confronti della madre, che è a conoscenza di un segreto destinato ad unire le due figure femminili.
Un confronto magnetico tra due donne di straordinaria energia in cui viene svelato il mondo di ognuna, le più nascoste debolezze e incapacità, le sofferenze a lungo taciute come in un flusso di psicoanalisi. Non si conoscono, hanno percorso strade lontane eppure da subito nasce un’alchimia femminile, in un crescendo di confessioni e memorie che si susseguono fino ad un inatteso colpo di scena.

Uno spettacolo che con profondità e delicatezza disegna i ritratti di due donne che combaciano nel riflesso di un intricato animo femminile. Emozioni e turbamenti si nascondono in menti tortuose, si accavallano e si sovrappongono nella magnifica e eccezionale forza dell’essere donna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.