Concorso Pianistico Internazionale Rina Sala Gallo

709

 Concorso Pianistico Internazionale Rina Sala Gallo

XXIII edizione – Monza, dal 27 settembre al 5 ottobre 2014

- Advertisement -

Fino al 5 ottobre 10 giorni di musica al Teatro Manzoni a ingresso gratuito

Prova finale e concerto dei vincitori con l’Orchestra Verdi di Milano

I partecipanti ospiti delle famiglie monzesi

Aggiornamenti in tempo reale, informazioni e curiosità sui Social Network

 

S’inaugura sabato 27 la XXIII edizione dello storico Concorso Pianistico Rina Sala Gallo, fondato nel 1947 della pianista monzese da cui prende il nome e dal ventisettenne Arturo Benedetti Michelangeli. Dieci giorni di musica al Teatro Manzoni di Monza, a ingresso gratuito, per ascoltare trenta giovani e selezionati pianisti provenienti da tutto il mondo, che saranno impegnati con esecuzioni solistiche di brani di Brahms, Liszt, Chopin, Beethoven, nelle varie prove previste, fino alla finale con il concerto per pianoforte e orchestra (eseguito da l’orchestra Verdi di Milano diretta da Carlo Tenan), e alla proclamazione, il 4 ottobre, dei tre vincitori.

Tutti i giorni l’ingresso in sala sarà libero. Da mattina a sera sarà possibile accedere a Teatro Manzoni per ascoltare i concorrenti in gara: la prima prova si svolgerà sabato 27 e domenica 28 settembre (orari: 10-11:30; 15-18; 21-22:30); la seconda lunedì 20, martedì 30 e mercoledì 1 (orari: 10-11:50; 15-18:20; 21-22:40); la terza prova (6 concorrenti) è in programma giovedì 2 settembre (orari: 14:30-18:30; 21-23); la finale (3 concorrenti) si terrà sabato 4 settembre dalle 15 alle 17:30.

Finalisti – Giappone, Corea del Sud, Spagna e Francia, Russia, Stati Uniti e Cina, Polonia e Bulgaria, Finlandia, Australia, Kazakistan: oltre all’Italia, rappresentata da cinque partecipanti, dodici paesi stranieri hanno dato i natali ai ventinove musicisti che si contenderanno il primo premio della edizione 2014 del Concorso Pianistico Internazionale Rina Sala Gallo. Ecco i nomi dei candidati selezionati: Nora Bartosik (1986 USA), Federica Bortoluzzi (1988 Italia), Caroubi Florian (1989 Francia), Garcia Perez Josè Ramon (1993 Spagna), Pietro Gatto (1986 Italia), Maddalena Giacopuzzi (1991 Italia), James Guan (1990 Australia), Ylei Han (1992 Cina), Nayoung Jeong (1985 Corea del Sud), Dongyun Kim (1988 Corea del Sud), Segey Kim (1986 Kazakistan), Atsuko Kinoshita (1987 Giappone), Rina Kurata (1989 Giappone), Tuonas Kyyhkynen (1987 Finlandia), Micha Michalsky (1994 Polonia), Federico Nicoletta (1987 Italia), Yernar Nurtazin (1987 Kazakistan), Mihoko Oshima (1987 Giappone), Yixin Cecilia Pan (1990 Cina), Fiorenzo Pascalucci (1987 Italia), Victoire-Theodora Pruvost (1996 Francia), Geosung Shim (1989 Corea del Sud), Alexey Sychev (1988 Russia), Asen Tanchev (1992 Bulgaria), Irina Veber (1997 Russia), Juna Yamaguchi (1998 Giappone), Yuta Yano (1992 Giappone), Noh Yejin (1986 Corea del Sud).

Giuria – è presieduta dal maestro Riccardo Risaliti e ne fa parte il russo Vovka Ashkenazy, che ricopre anche la carica di direttore artistico del Concorso, l’americano Jeffrey Biegel, l’argentina Nora Doallo, l’italiano Roberto Prosseda, il francese Pascal Rogé, l’inglese Graham Scott, il russo Oleg Marshev (membro supplente).

Premi – sono tre i premi in palio per un totale complessivo di € 31.500. Al vincitore del primo premio “Città di Monza” offerto dal Comune di Monza vanno € 15.000. Al secondo vanno € 7.500 offerti dal Credito Artigiano, al vincitore del terzo premio “Rotary Club di Monza” vanno € 5.000. Ai tre premi per i finalisti si aggiungono: una borsa di studio offerta dall’Associazione Musicale “Rina Sala Gallo” per un importo pari a € 2.000, un premio Bach, in memoria di Emma Sirtori Bonetti, per la migliore esecuzione di una composizione di J.S. Bach eventualmente presentata alla terza prova, e un rimborso di € 500 ai tre concorrenti che non saranno ammessi in finale.

Prove – i concorrenti sosterranno le quattro prove previste al Teatro Manzoni di Monza dal 27 settembre al 4 ottobre 2014, giorno in cui si svolgerà la finale e sarà decretato il vincitore. La prima prova prevede l’esecuzione di una Sonata di Mozart e di un brano a scelta tra Ballate, Barcarole, Polacche e Scherzi di Chopin. Per la seconda i concorrenti dovranno esibirsi con una Sonata di Beethoven e una composizione pianistica a scelta tra quelle indicate di autori quali Brahms, Chopin, Liszt, Schumann, Schubert. Per la terza prova è prevista l’esecuzione di sei brani a scelta del candidato.

<

p style=”text-align: justify;”>Finale Il momento culmine del Concorso, che è una delle competizioni più longeve del panorama internazionale, sarà la finale del 4 ottobre. I tre candidati si contenderanno l’ambito premio Rina Sala Gallo con l’esecuzione di un Concerto per pianoforte e orchestra a scelta di autori come Mozart, Grieg, Schumann, Chopin, Liszt, Rachmaninov, Mendelssohn, Skriabin, Tchaikovski, accompagnati dall’Orchestra Verdi di Milano diretta da Carlo Tenan.

Premiazione e concerti – al termine della quarta prova la giuria proclamerà i vincitori. La serata conclusiva del Concorso sarà il 5 ottobre con il concerto dei tre pianisti finalisti, che si esibiranno in pubblico al Teatro Manzoni durante la serata di gala aperta al pubblico. Ai vincitori della XXIII edizione del Rina Sala Gallo saranno inoltre offerti concerti e ingaggi per sostenerli nella attività professionale. Nei mesi successivi i vincitori si esibiranno per il Credito Artigiano di Monza, per Enerxenia, per l’Università Popolare di Monza, all’Auditorium Fazioli di Sacile, per Serate Musicali di Milano, in una tournèe di concerti nelle sedi della Fondazione Gioventù Musicale d’Italia, all’Hauskonzert – Amici della Musica di Ispra. Altri concerti in via di definizione saranno annunciati prossimamente sul sito web del Concorso.

Residenze dei finalisti – come ogni anno nei giorni della competizione, grazie alla disponibilità e alla generosità dei cittadini, i concorrenti saranno ospitati gratuitamente a casa di famiglie monzesi che apriranno ai giovanissimi musicisti le porte delle proprie case, mettendo a loro disposizione anche gli strumenti di famiglia per esercitarsi durante le prove.

Aggiornamenti in tempo reale con i social network – da quest’anno sarà possibile rimanere sempre aggiornati e seguire tutte le fasi del concorso attraverso i canali social del Rina Sala Gallo. Facebook, Twitter e YouTube saranno i canali diretti sempre attivi: presentazioni dei partecipanti, interviste, brevi clip video, registrazioni audio saranno disponibili a tutti i fan e gli appassionati, per seguire quello che accade al Concorso in tempo reale. I contatti: www.facebook.com/rinasalagallo; Twitter: @salagallo; Official hashtag: #rinasalagallo23.

Albo d’oro – il concorso Sala Gallo è ormai una competizione storica, che ha radici nell’immediato dopoguerra, nel lontano 1947, quando la pianista Rina Sala Gallo, con l’aiuto di Arturo Benedetti Michelangeli, diede vita al progetto che dal 1970 è diventato un concorso biennale a Lei intitolato e giunto alla XXIII edizione. Dal concorso Sala Gallo sono emersi pianisti di fama internazionale. Solo per citarne alcuni, vincitori delle passate edizioni del Concorso Sala Gallo sono stati Angela Hewitt, Massimiliano Ferrati, Lorenzo Cossi, Sofya Gulyak, Maria Perrotta, Mateusz Borowiak, non ultimo Scipione Sangiovanni, nell’edizione 2012.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.concorsosalagallo.it

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.