vol11Vol. 1: Metodologia didattica
di Anna Maria Prina

Un’immancabile trilogia per tutti coloro che desiderano studiare, apprendere e confrontarsi con la grande danza accademica in cui vengono offerte – da questi tre preziosi libri editi da Gremese Editore (collana Piccola biblioteca delle arti) a firma della signora Anna Maria Prina – tutte le fasi di studio, i movimenti e i passi del corso di danza classica, secondo il programma didattico in uso alla scuola di Ballo del Teatro alla Scala sotto la trentennale direzione di Madame Prina.

Nel primo volume di 304 pagine la signora Prina spiega analiticamente ogni fase di studio e ogni esercizio anche grazie alle illustrazioni con dettagliate spiegazioni tecniche, stilistiche e musicali (frequenti gli esempi di partiture). Ulteriori informazioni di carattere propedeutico e medico-scientifico e disegni esplicativi (a cura di di Silvia Cusi e Clara Sarti) completano il volume, punto d’arrivo di una metodologia già affermata, costantemente arricchita anche in ambito internazionale.

Anna Maria Prina espone nel primo volume la sua esperienza di insegnante e di direttrice, affrontando l’analisi delle “basi” accademiche della danza classica. Nel testo sono analizzate con chiarezza e sistematicità le diverse parti della lezione del primo anno (la sbarra, il centro, i salti e le punte) con le relative fasi di impostazione e di studio.

Ogni esercizio è esaminato con spiegazioni minuziose sulla tecnica esecutiva, sullo stile e sull’interpretazione musicale. Il testo è completato da indicazioni di carattere propedeutico e medico-scientifico e si conclude con un’appendice contenente il “Programma didattico per lo studio della danza classica nella scuola privata”.

_35Corso di danza classica
Vol. 2 (Tomo I): Metodologia didattica
di Anna Maria Prina

Il secondo volume del “Corso di Danza Classica”, sempre edito da Gremese (214 pagine più illustrazioni di Silvia Cusi), è suddiviso a sua volta in due tomi, completa il primo biennio di danza classico-accademica della Scuola di ballo del Teatro alla Scala, secondo il programma elaborato dalla stessa Autrice. In questo primo tomo vengono analizzati gli esercizi alla sbarra e al centro e sono, altresì, impostati i primi elementi dell’equilibrio al centro e dell’Adagio, nonché la tecnica introduttiva delle “pirouettes”.

Rigoroso nell’analisi tecnica e metodologica, esso rivolge una particolare attenzione anche agli aspetti artistici ed espressivi dell’esecuzione, articolando in modo approfondito e organico lo studio della coordinazione, dell’“épaulement”, delle pose e dei “ports de bras”. Le dettagliate indicazioni fornite trovano riscontro in esempi musicali coerenti e didatticamente efficaci, e sono supportate da numerosi disegni esplicativi: gli uni e gli altri finalizzati alla corretta e fluida esecuzione degli esercizi dal punto di vista tecnico e ritmico.

cop-1Corso di danza classica
Vol. 2 (Tomo II): Metodologia didattica
di Anna Maria Prina

Questo volume (216 pagine più illustrazioni di Silvia Cusi) completa l’opera che copre il programma del primo biennio di danza classico-accademica della Scuola di ballo del Teatro alla Scala. Pratico e originale nell’impostazione, esso illustra analiticamente ogni esercizio con dettagliate spiegazioni tecniche, stilistiche e musicali e con numerosi disegni esplicativi.

Ulteriori indicazioni di carattere propedeutico e medico-scientifico completano il testo, punto d’arrivo di una metodologia costantemente arricchita anche dal confronto in ambito internazionale. Il volume, in particolare, sviluppa la tecnica dei passi saltati introducendo le prime forme di caduta in equilibrio su un piede e di “en tournant” e valorizzando anche gli aspetti espressivi e stilistici con lo studio approfondito dell’“épaulement”.

Nell’affrontare poi la tecnica delle punte, suggerisce un percorso formativo improntato al graduale aumento delle difficoltà e armonico con la generale impostazione metodologica. Al testo, infine, è acclusa una interessante e minuziosa sezione di “Anatomia applicata alla tecnica”

L’autrice della trilogia, Anna Maria Prina, diplomatasi alla “Scuola di ballo del Teatro alla Scala, si è perfezionata al teatro “Bolshoi” di Mosca e al “Kirov” (Mariinskij) di San Pietroburgo. Dopo un’intensa attività alla “Scala” come ballerina di fila e poi come Solista, nel 1974 è stata chiamata a dirigerne la Scuola di ballo, incarico che ha tenuto fino al 2006. Ideatrice e coreografa degli spettacoli annuali della Scuola di ballo, membro di giuria per importanti concorsi nazionali e internazionali, ha collaborato a pubblicazioni specializzate e ha tradotto dal russo alcuni testi di danza. Ha creato la nuova sede della Scuola di ballo scaligera, attiva dal 1998.

La casa editrice Gremese nasce nel 1977 da un’idea di Gianni Gremese e si specializza inizialmente nelle arti dello spettacolo: cinema, teatro, danza, televisione e altri media. Successivamente, la casa editrice si è andata via via allargandosi, dando vita a numerose collane e a un catalogo generalista aperto a numerosi interessi.

L’opera complessiva, in tre volumi, costituisce una guida fondamentale per studenti, insegnanti e per tutti coloro che si interessano di formazione coreutica di base.

  • Articoli
Chi sono
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
×
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
Latest Posts
  • I ballets russes di Diaghilev tra storia e mito

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.