Il 2 marzo Sky Arte gli dedicherà uno special in prima serata e sono già sold out le prime 4 date dell’ imminente tour teatrale, che toccherà tutte le regioni di Italia.

cover - Acrobati alta defUn rientro davvero col botto per il cantautore romano Daniele Silvestri che proprio oggi esce con il suo nuovo album ‘Acrobati’ (preziosa e delicata la cover del disco, ideata dall’art director Paolino De Francesco che per l’artista aveva già lavorato all’artwork del cd ‘Monetine’nel 2008; ndr), a cinque anni di distanza dalla precedente fatica discografica ‘S.c.o.t.c.h’. ‘Quali alibi’ il primo singolo, è stato inserito in alta rotazione dai maggiori network radiofonici e il videoclip diretto da Fernando Luceri e visibile sul canale You Yube, ha già fatto registrare oltre 700.000 visualizzazioni.

Il suo album è un progetto ‘acrobatico’ anche per come è stato realizzato: appunti musicali e idee racchiuse in un i-phone hanno viaggiato fino a ritrovarsi in uno studio di registrazione di Lecce, facendo germogliare un flusso interminabile di musica. Ben 28 tracce che – a scrematura fatta – sono diventate diciotto, per un totale di 74 minuti di musica. “Sono davvero emozionato”, dichiara l ‘artista’,  “ magari poi mi rimangerò tutto ma credo proprio sia questo, uno dei miei album più belli”.  

Daniele in realtà non dovrà rimangiarsi nulla. Il disco è strepitoso, pieno di spunti, idee, testi preziosi e divertenti calembour. Un lavoro che musicalmente abbraccia generi diversi – dal rock, al funky, dalla canzone d’autore, all’elettronica. Grande l’ entusiasmo, tante le collaborazioni (c’è pure suo figlio, Santiago).  Ed ecco che raffinate programmazioni di elettronica (‘Acrobati’) lasciano il passo a riff rock (‘La mia casa’) e reggatta (‘Quali alibi’), ballad intimiste (‘Così vicina’) si alternano a momenti funky e crossover (‘La guerra del sale’) e chiari echi beatlesiani (‘Un altro bicchiere’, ‘Spengo la luce’) convivono perfettamente con tempi charleston (‘L’orologio’) e boogie (‘Bio-boogie’), mentre atmosfere swing e fumose (‘La verità’, ‘Pensieri’) fanno il paio con canzoni dall’importante componente teatrale (‘Monolocale’, ‘A dispetto dei pronostici’).  

Daniele complimenti per l ‘ ottimo lavoro. Raccontaci  un po’ come è nato, questo nuovo cd.

 “Ho lavorato in maniera diversa, rispetto al passato. Di solito arrivavo in studio dopo aver preparato molto materiale a casa, invece questa volta la gestazione del disco è stata strana. Avevo raccolto e registrato nel mio iphone, giorno per giorno, diversi momenti musicali, molti riff di chitarra, strofe e parole in libertà. In quel periodo uscivo spesso per andare ad ascoltare amici musicisti, che suonavano nei locali. Mi accorsi che molti di loro erano fortemente cresciuti a livello musicale e capii che stavo proprio cercando questo, ovvero qualcuno che stesse vivendo un momento particolarmente creativo. Da lì, l’idea. Mi sono chiuso con la mia storica band e con nuovi musicisti per tre giorni a Lecce, nello studio ‘Posada Negro’ di Roy Pacy e, complici le atmosfere del Salento e il bel feeling, i tre pezzi terminati nel computer di casa diventarono ventotto. Tutti nati di getto. Dal famoso iphone uscivano spunti di continuo. Pronti? Via, pausa sigaretta e poi si ricominciava a lavorare. Finito il disco la compagnia non si è sciolta: il tour teatrale ormai alle porte vedrà sul palco con me la mia storica band, ormai una famiglia, insieme a alcuni protagonisti dell’incontro dell’estate scorsa, per un totale di otto elementi”.

Quale la traccia più singolare del disco?

“Sicuramente una delle più ironiche è ‘La guerra del sale’ dove duetto con  Caparezza, rimarcando nel ritornello ‘… salerò salerò’ (chi conosce bene il repertorio di Daniele, si ricorderà del successo sanremese ‘Saliro’ del 2002, contenuto nel suo quinto album ‘Unò – duè’; ndr )”

Altri amici ospiti del cd?

“Diodato, Dellera, i Funky Pushertz, Diego Mancino”.

Le prevendite del tour stanno andando a gonfie vele. Qualche  data?

“Partiremo il 10 marzo dal Politeama di Genova, l’11 saremo a Aosta, il 12 a Senigallia,  quindi Isernia, Pescara, Bari …il 2 e il 3 aprile saremo a Milano, il 7-8-9 a Roma e via, ogni sera si cambierà scaletta”.

Chiudendo la chiacchierata e parlando del live, non possiamo non chiederti una battuta, a proposito dell’ esperienza in tour con gli amici Fabi e Gazzé.

“Ci pensavamo da tempo alla fine abbiamo deciso di riprendere un discorso interrotto negli anni ’90, dopo una partenza che avevamo avuto in un locale di Roma. Ai tempi saremmo potuti diventare una band, poi abbiamo deciso di imboccare strade differenti. Perché non riproporci insieme, 20 anni dopo? Credo il pubblico si sia divertito molto e abbia capito l’autenticità della cosa. Siamo certi sia stata questa, la nostra marcia in più”.

 

www.danielesilvestri.it

 

 

Questo il calendario completo del tour di Silvestri: 27 febbraio FOLIGNO (Auditorium San Domenico (sold-out), 10 marzo GENOVA (Teatro Politeama), 11 marzo AOSTA (Teatro Splendor  Saison Culturelle), 12 marzo SENIGALLIA, An (Teatro la Fenice), 18 marzo ISERNIA (Auditorium Unità d’Italia), 19 marzo PESCARA (Teatro Massimo), 21 marzo BARI (Teatro Petruzzelli), 22 marzo NAPOLI (Teatro Augusteo), 23 marzo LECCE (Teatro Politeama Greco), 24 marzo MATERA (Teatro Duni), 1 aprile PADOVA (Gran Teatro Geox), 2-3 aprile MILANO (Teatro Arcimboldi), 5 aprile REGGIO EMILIA (Teatro Valli), 7-8-9 aprile ROMA (Auditorium Conciliazione), 14 aprile Udine (Teatro Nuovo Giovanni da Udine), 15 aprile TRENTO (Auditorium Santa Chiara), 16 aprile CESENA (Nuovo Teatro Carisport), 18 aprile TORINO (Teatro Colosseo), 19 aprile FIRENZE (Teatro Verdi), 6 maggio CAGLIARI (Auditorium del Conservatorio), 7 maggio SASSARI (Teatro Comunale), 12 maggio COSENZA (Teatro Rendano), 13 maggio CATANIA (Teatro Metropolitan), 14 maggio PALERMO (Teatro Golden).

Immagine copertina da pagina ufficiale Facebook di Daniele Silvestri. Foto di Tamara Casula

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.