Delirio Registico

Tanti personaggi, sempre gli stessi, maschere, drappi, alcune luci e un sipario: il teatro sta morendo.

E’ questo il messaggio che la compagnia Marluna Teatro ha lanciato ieri sul palco del Roma Fringe Festival. Lo fa in maniera singolare, poetica, attraverso i versi di Teodora Mastrototaro che una morbida e delicata Maria Filograsso riempie di materna devozione. Accompagnata dalle musiche del cantautore Savino Larosa, arrangiate dal pianista Gaetano Pistillo, la pièce è un vero appello alla creatività, all’inventiva e allo mettersi in gioco degli artisti affinché si riesca a rianimare il teatro che è stato distrutto da qualcosa di più grande(da cosa?) e soltanto dalle sue ceneri può rinascere”.

 

DELIRIO REGISTICO

di

Maria Elena Germinario

 

con

 Maria Filograsso

Musiche dal vivo

Savino Larosa e Gaetano Pistillo

 

Ancora per oggi in scena al PALCO C alle 20,30.

Roma Fringe Festival 2013 - Delirio registico - Foto di Fabrizio Caperchi

Roma Fringe Festival 2013 – Delirio registico – Foto di Fabrizio Caperchi

Roma Fringe Festival 2013 - Delirio registico - Foto di Fabrizio Caperchi
Roma Fringe Festival 2013 - Delirio registico - Foto di Fabrizio Caperchi
Roma Fringe Festival 2013 - Delirio registico - Foto di Fabrizio Caperchi
Roma Fringe Festival 2013 - Delirio registico - Foto di Fabrizio Caperchi
Roma Fringe Festival 2013 - Delirio registico - Foto di Fabrizio Caperchi
Roma Fringe Festival 2013 - Delirio registico - Foto di Fabrizio Caperchi
Roma Fringe Festival 2013 - Delirio registico - Foto di Fabrizio Caperchi
Roma Fringe Festival 2013 - Delirio registico - Foto di Fabrizio Caperchi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.