Per festeggiare i 30 anni dal film, Dirty Dancing il musical si rifà il trucco e va in scena in una versione ammodernata. Parte dagli Arcimboldi di Milano la tournèe italiana dello spettacolo firmato da  Federico Bellone, regista non solo della versione italiana ma anche della versione internazionale ufficiale che sta girando il mondo.

Piccolo momento patriottico per dire che si tratta di una Eccellenza Italiana visto che è un prodotto chiaramente anglosassone ma con regia, coreografie, scenografie e luci progettate da italiani.

E se vi dicessimo che è stata Eleanor Bergstein, l’autrice del testo, a fare questa scelta ?

Eleanor Bergstein — racconta Federico Bellone — ha visto la nostra versione con scenografia mobile disegnata da Roberto Comotti e coreografie di Gillian Bruce e si è messa a piangere. È stata lei a volere che fosse la nostra versione a essere adottata all’estero, per giunta la produttività italiana ha reso lo spettacolo meno costoso e la stampa inglese ci ha promossi nel lungo tour.

Nella versione italiana i protagonisti principali sono Sara Santostasi (Baby), Giuseppe Verzicco (Johnny) e Federica Capra (Penny).

Nessuno può mettere baby in un angolo

Memorabile frase pronunciata da un quanto mai sexy Patrick Swayze nel film del 1987. La baby in questione era Jennifer Grey. Indimenticabile. E non dite che non l’avete visto nemmeno una volta, non ci credo!

Ambientato nell’America puritana degli anni 60 con tutte le sue contraddizioni : il benessere di un villaggio turistico e la proibizione di alcuni balli considerati quasi eretici. Tutto va a meraviglia finché i puritani fanno finta di niente ed i ballerini fanno feste segrete. Diciamo che, considerata l’America di Trump, il testo potrebbe anche essere attuale.

Ma Baby arriva al villaggio portando con se, oltre alla sua famiglia, anche tutta la sua adolescenziale irrequietezza e di chi s’innamora ? Ovviamente del demonio : Johnny, il maestro di ballo.

Sarà un’estate torrida per tutti!

Ottimi Giuseppe Verzicco Sara Santostasi e molto elegante Federica Capra nel ruolo di istruttrice di danza del villaggio.

Ora che abbiamo chiacchierato anche troppo ecco le foto di Luca Vantusso che valgono decisamente più di mille parole.

Dirty Dancing agli Arcimboldi di Milano – Foto di Luca Vantusso

 

  • Articoli
Chi sono
Luca Vantusso – Fotografo di scena Dopo aver iniziato con la fotografia subacquea ed essersi specializzato nel riprendere immagini in movimento, inizia a seguire il mondo della Danza e del Balletto. Lavora come inviato per il Varese News e entra in contatto con il Jazz di alto livello. Fotografo abituale al Blue Note di Milano e di altre importanti realtà come il Jazz Cat Club di Ascona in Svizzera, prosegue come Fotografo di scena, dove la sua passione per il Teatro lo vede protagonista nel mondo dei Musical e degli spettacoli Teatrali. Inviato di redazione di diverse realtà nel mondo della Musica, della Danza e del Teatro, con la LKV Communications si occupa anche di diversi Festival Jazz come JAZZASCONA in Svizzera e JAZZMI a Milano, oltre a seguire come fotografo di scena diversi Teatri Milanesi. Note caratteristiche dei suoi scatti sono la ricerca del dettaglio e la gestione della luce
×
Luca Vantusso – Fotografo di scena Dopo aver iniziato con la fotografia subacquea ed essersi specializzato nel riprendere immagini in movimento, inizia a seguire il mondo della Danza e del Balletto. Lavora come inviato per il Varese News e entra in contatto con il Jazz di alto livello. Fotografo abituale al Blue Note di Milano e di altre importanti realtà come il Jazz Cat Club di Ascona in Svizzera, prosegue come Fotografo di scena, dove la sua passione per il Teatro lo vede protagonista nel mondo dei Musical e degli spettacoli Teatrali. Inviato di redazione di diverse realtà nel mondo della Musica, della Danza e del Teatro, con la LKV Communications si occupa anche di diversi Festival Jazz come JAZZASCONA in Svizzera e JAZZMI a Milano, oltre a seguire come fotografo di scena diversi Teatri Milanesi. Note caratteristiche dei suoi scatti sono la ricerca del dettaglio e la gestione della luce

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.