Come l’arrotino dei libri vi chiamo a gran voce: “Ultimi posti disponibili, accorrete NarrAutori, accorrete a fogli spiegati”. Perché? Perchè siamo alle porte della penultima serata di selezione per voi, la rosa dei partecipanti alla finalissima sta per essere completata e l’antologia de “Il Club dei Narrautori” freme per avere con sé il meglio del meglio degli scrittori emergenti.

E, per essere precisi, il vincitore di ogni serata de “Il Club dei Narrautori” conquisterà un posto per un proprio racconto nell’Antologia ma il vincitore, l’unico vincitore della prima edizione del club, dovrà barcamenarsi con gli Editori di Edizioni Haiku per selezionare racconti, poesie, novelle e qualche silloge da inserire copiosa nel primo testo sacro del “Club”.

Per questa nona serata solo posti in piedi al KO di San Lorenzo . I più fortunati hanno guadagnato divanetti, altri sgabelli altri ancora hanno provato a soppalcare gli sgabelli (purtroppo senza successo) ma niente ha impedito a tutti i presenti di ascoltare in religioso silenzio quello che i dodici NarrAutori della serata avevano da raccontare.

Davanti alla giuria tecnica, composta questa settimana da Flavio Carlini (Edizioni Haiku), Carmen Vogani (Giornalista Paese Sera) e  Carola Parisi (Giornalista Giornale D’Italia) ed alla giuria popolare, i due ideatori e funamboli del palco narrativo Jacopo Ratini e Danilo Cipollini hanno conferito la palma d’oro dello “spicciamento di casa” a carico del povero Hemingway (che abbia pietà di voi) a Edoardo Montanari che noi abbiamo prontamente intervistato.

Vincitore della penultima serata, quasi al limite per  l’accesso all’olimpo della finalissima, te l’aspettavi?

Assolutamente no! Erano sei anni che non leggevo qualcosa di mio in pubblico e che non scrivevo un testo di narrativa: E’ stato elettrizzante e spaventoso allo stesso tempo, perché faccio parte della schiera degli autori “timidi”, quelli che quando salgono sul palco si sentono come dal dentista.

[ Ci teniamo a precisare che le cure mediche non sono a carico del Club dei Narrautori]

Da cosa trae ispirazione il racconto che ti ha portato alla vittoria e secondo te cos’è che ha colpito di più la giuria?

L’idea mi è venuta una settimana prima della serata: Stavo lavando i piatti (rigorosamente a mano), e mi sono accorto che si consumano poco per volta, lentamente, a livello atomico, invisibile ad occhio nudo. Creo che la giuria sia rimasta colpita dalla progressione della narrazione, oltre che dall’idea.

Come sei venuto a conoscenza de “Il Club Dei Narrautori”?

Con il proverbiale “caso”. Giorgio Grasso aka Montecristo, mi ha telefonato e mi ha detto che c’erano dei ragazzi che avevano organizzato un contest di narrativa e poesie e che cercavano autori. Poi mi ha chiamato Jacopo Ratini chiedendomi se volevo partecipare.

[E’ così, i NarrAutori si danno man forte anche se a volte vuol dire farsi competizione, che bravi!]

Quali sono stati gli scrittori/poeti che ti hanno ispirato?

Ce ne sono tantissimi: Italo Calvino, Daniel Pennac, Milan Kundera. Charles Bukowski anche per le poesie.

Lo scrittore a cui non vorresti MAI essere paragonato?

Diciamo tutti gli autori di “narrativa” adolescenziale e post-adolescenziale. Non riuscirei mai a scrivere una frase come: “Frà, Step è tornato!”. Piuttosto la morte!

[E con questo il signor M. si piazza al primo posto in classifica tra gli scrittori da non paragonare mai ai nostri NarrAutori!]

Tutti gli scrittori a un certo punto vantano una frase celebre che verrà ricordata, la tua sarà:

Forse: “C’è un ché di nichilista e nobile, nell’offrire da bere, quando hai pochi soldi”

Prima, però, sarà il caso di essere conosciuto!

[…Ma se vuoi offrirci da bere, sentiti libero!]

Un’ultima domanda, definisci in due parole (anche tre se vuoi) il “Club dei Narrautori”. Le parolacce non sono ammesse (ma solo per proteggere gli innocenti!)

“Letteralmente” Shakerati.

Ormai, cari i miei timidi NarrAutori avete pochi scampoli di tempo ed un unico incontro per uscire dal guscio ed essere acclamati dalla folla dei NarrAscoltatori. Quindi vi rinnovo l’invito ad iscrivervi alla pagina facebook del Club  http://www.facebook.com/IlClubDeiNarrautori?fref=ts per l’ultima serata di selezione!

Prossimi appuntamenti:

Venerdì 31 MAGGIO 2013

Venerdì 07 GIUGNO 2013 (FINALISSIMA)

Io, come sempre, vi aspetto a bordo palco!

Author Details
Avrei voluto una vita tranquilla ma non posso farci niente… se l’arte mi perseguita io la lascio fare.
×
Avrei voluto una vita tranquilla ma non posso farci niente… se l’arte mi perseguita io la lascio fare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.