Il 10 novembre alle 20.30 andrà in scena al Teatro Bobbio di Trieste la nuova produzione della Contrada, al suo debutto nazionale, La cena perfetta.

Dopo il successo di “Ben Hur – storia di ordinaria periferia” ritorna a Trieste l’attore e regista Nicola Pistoia con questa commedia ricca di spunti drammatici, comici e grotteschi, scritta da Sergio Pierattini, noto drammaturgo che annovera nella sua carriera premi prestigiosi come il Premio Ubu e Migliore testo teatrale italiano 2009 (per “Il ritorno”), il Premio Vallecorsi e il Premio S.I.A.E. (il “Drago di carta”).

La cena perfettaLa Contrada porta in scena con questo testo diversi grandi interpreti: Daniela Morozzi che oltre alla celebrità ottenuta dalla televisione in “Distretto di Polizia” è anche una nota attrice cinematografica e teatrale e Blas Roca Rey, attore teatrale, cinematografico e televisivo; tra i suoi lavori, i film “Ecco fatto” e “Ricordati di me” (entrambi diretti da Gabriele Muccino) e “La cena per farli conoscere” (regia di Pupi Avati).

Non ha invece bisogno di presentazioni il grande attore, regista, sceneggiatore, cantante, comico e cabarettista italiano Nini Salerno; completano il cast Ariele Vincenti e Monica Rogledi.

Salvatore e Lucia, lui siciliano e lei toscana, amano la cucina della loro terra e decidono di aprire insieme il Girgenti, trattoria nello sprofondo di Parigi.

Siamo nel luglio 2014 e in Brasile ci sono i mondiali di calcio dove partecipano anche Italia e Francia.

Gli affari per Salvatore e Lucia non vanno a gonfie vele nonostante si mangi bene e il locale sia sempre pieno.

La causa è Salvatore che all’insaputa di Lucia, effettua ordini al di sopra delle loro possibilità, confondendo il Girgenti con un ristorante di lusso.

Una sera Lucia verrà a sapere da Caterina, la moglie di Salvatore, che la situazione finanziaria con la banca è disperata. Lucia decide di abbandonare il suo socio ma ecco che una sera ad una festa lei incontrerà, Leo, il fratello di un noto critico culinario.

Questo signore è alla ricerca di bettole, poveri ristoranti, ai margini della città, e così Leo gli suggerirà il Girgenti. E’ mercoledì sera, e alla televisione danno la partita Francia, Germania.

Parigi è deserta e solo una persona si presenterà al Girgenti: ed è Perrault famoso critico di una nota guida culinaria. Gli onori di casa li farà Cristian il cameriere rumeno.

Ma chi è veramente questo Perrault?

E’ un tipo strambo, curioso ed è arrivato al capolinea del suo lavoro. E’ in incognito e vorrebbe rivelarsi per la prima volta per quello che è.

E così tra confessioni e battute amare Perrault arriverà ad esprimere il suo giudizio sui piatti del Girgenti.

Salvatore, Lucia, Caterina, Cristian e Pirucchio, il cinghialetto impagliato, aspetteranno con ansia il verdetto che potrebbe cambiare le loro vite.

“É stato Blas, che conosco professionalmente e spesso ho visto a teatro – racconta il regista – a telefonarmi e ad offrirmi la regia della “Cena perfetta”, il testo di Sergio Pierattini che ammiro come collega e autore.

Il teatro è una famiglia e mi piace radunare intorno a me persone che stimo professionalmente e a cui voglio bene. E così è stato per Francesco Montanaro lo scenografo, Isabella Rizza la costumista e Pino Cangialosi l’autore delle musiche.

Non dimentico Loredana Piedimonte in questo frangente mi fa da aiuto ma è una fantastica collega di lavoro e insieme quest’anno giriamo, ironia della sorte con “La cena dei cretini”.

Sorpresa bellissima è stato poi conoscere la Contrada compagnia che mi ha colpito per il loro entusiasmo. Mi hanno accolto nella loro “casa” con gioia e stima, e questo da parte di tutti, da Livia Amabilino, Diego Matuchina e tutto lo staff, figure indispensabili per la riuscita dello spettacolo.

Sono compagnie e realtà che al giorno d’oggi è raro incontrare visto le condizioni attuali che versa il mondo del teatro. Oltre ad essere regista, sono anche un attore e quello che più mi preme è che i miei compagni di lavoro si trovino il più a loro agio possibile in scena, così da potersi abbandonare e arricchire di sfumature i loro personaggi.

Desideriamo regalare, io e i miei compagni, alla Contrada e al pubblico di Trieste, uno spettacolo ricco di emozioni che faccia ridere e pensare.

Pierattini lo ha scritto con queste intenzioni speriamo di non deludere né lui, né voi.”

Lo spettacolo sarà al Bobbio fino al 15 novembre, in regione andrà in scena a San Daniele (Auditorium alla Fratta) il 17 novembre, a Lestizza (Auditorium Comunale) il 18 novembre, a Zoppola (Auditorium Comunale) il 19 novembre e a Gradisca (Nuovo Teatro Comunale) il 21 novembre. La tournée prosegue con il debutto a Milano (Teatro Martinitt) il 30 novembre, nel 2018 a Bologna (Teatro Duse) il 19 gennaio e a Roma (Teatro Vittoria) il 31 gennaio.

Informazioni: 040.948471 /390613; contrada@contrada.itwww.contrada.it.

La cena perfetta ultima modifica: 2017-11-07T14:40:29+00:00 da Redazione