“Firenze Danza by Mag.Da.”

la compagnia nata dalle ceneri

di MaggioDanza

Da una forte esigenza di rilancio di MaggioDanza e da un’idea nata dall’incontro tra la Fondazione del Teatro del Maggio Fiorentino e un gruppo di privati operanti nel settore dello spettacolo e nel mondo dell’imprenditoria nasce un nuovo progetto di gestione della Compagnia di danza che si concretizza con la costituzione di una nuova società denominata Mag.Da. srl.

È il primo progetto italiano di stretta interazione tra il pubblico e il privato nel mondo delle fondazioni liriche e sta portando al rilancio di MaggioDanza, che molti davano per esaurito non più di qualche mese fa.

Dance Quartet è il primo titolo di balletto del programma estivo che andrà in scena da sabato 26 a mercoledì 30 luglio (domenica esclusa).

La serata porta per la prima volta in Italia due lavori di altrettanti acclamati coreografi internazionali (lo spagnolo Cayetano Soto e il giovane coreografo-residente del Stuttgart Ballet, Marco Goecke), interpretati dai talentuosi danzatori di “Firenze Danza by Mag.Da.”, la compagnia nata dalle ceneri di Maggio Danza.

Quattro i titoli che comporranno la serata, di cui 2 dell’attuale direttore artistico della Compagnia, Davide Bombana, già primo ballerino del Teatro alla Scala di Milano.

Il sipario di alza su Uneven. Creata da Soto in un periodo in cui il coreografo viaggiava molto per lavoro, racconta la sensazione di smarrimento di chi non riesce a trovare un punto fisso. Un palco dalla forma irregolare – progettato da Soto stesso – amplifica la sensazione di disorientamento, con i danzatori chiamati a interpretare la sensazione del fuori peso.

Portano invece la firma di Bombana, Prélude à l’après midi d’un faune e La Valse. Il primo è una rilettura del celebre balletto di Nižinskij, del quale conserva la drammaturgia originale, ma scambiando i sessi dei due protagonisti. Ad accompagnarlo, sempre la celebre composizione di Debussy. La Valse, invece, che apre la seconda parte della serata, è il titolo presentato nel corso del Gala di inaugurazione dell’Opera di Firenze; verrò danzato su una registrazione di Zubin Mehta con la musica di Ravel.

È di Marco Goecke il titolo che chiude la serata. Il suo Le Spectre de la rose, il balletto di riferimento di Michel Fokine, mantiene le dinamiche principali del rapporto tra la Giovane Ragazza e lo Spirito della Rosa, ma creando una tematica e un contesto coreografico di più ampio respiro attraverso la musica e la danza.

 

Biglietti: Posto Unico € 15

Per acquistare: www.operadifirenze.it

BIGLIETTERIA

fax: +39 055 287222

orario: da martedì a sabato 10.00-18.00

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

  • Articoli
Chi sono
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
×
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
Latest Posts

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.