Gaetano Triggiano tra illusione e realtà

963

E’ tra i migliori illusionisti al mondo. E il mondo se ne è accorto da tempo. Questo ragazzo di Pisa si è esibito in tante nazioni, le più disparate, Dal Canada, alla Corea, dalla Francia alla Russia dove, nel corso delle festività natalizie, è stato applaudito da oltre 230.000 spettatori nel corso delle 37 repliche dello spettacolo “Il mago di Oz”.

Il mondo se ne è accorto da tempo, attribuendogli premi prestigiosi come nel 2007 ,dove è stato premiato a Parigi con il Mandrake d’Or; un po’ meno Se ne è accorto il pubblico  italiano. Eppure dai suoi spettacoli si esce restando a bocca aperta per le meraviglie che si sono viste in scena.

Nel 2005 presentò a Milano uno spettacolo innovativo intitolato “Tablò” dove abbinò la magia, l’illusionismo, al musical, narrando una struggente storia d’amore.

Sono passati otto anni e ora Gaetano si ripropone in Italia con lo spettacolo “Real Illusion” che sarà al Gran Teatro Geox di Padova venerdi 7 febbraio, il 22 febbraio Al Teatro della Luna di Milano, il 15 Marzo al Teatro Colosseo di Torino e il 16 Marzo all’Europauditorium di Bologna Abbiamo raggiunto Gaetano al telefono:

Bentornato in Italia, intanto. Abbiamo visto che di recente sei stato osannato in Russia…

“E’ stato fantastico, faticoso ma fantastico. Lo spettacolo si intitolava ‘Gaetano Triggiano è il mago di Oz’, organizzato da Stage Entertainment Russia. Una parte si svolgeva sul Ghiaccio. In dodici giorni ho fatto 37 spettacoli, in alcuni giorni anche tre, quattro repliche. Faticosissimo, ma esibirsi davanti a 230 mila persone è stato emozionante. Anche perché Queste persone non mi conoscevano se non attraverso la promozione tv che è stata fatta nei mesi precedenti”.

E ora cosa proponi al pubblico italiano?

“Lo spettacolo si intitola ‘Real Illusion’, Illusione reale. Un gioco di parole per un one man show in cui racconto, nell’arco di sedici numeri, chi è un illusionista, chi è Gaetano, con Paure, amore, sensazioni, stati d’animo differenti. Ogni numero è anticipato da un breve racconto. E il pubblico ne è partecipe perché interagisco molto con gli spettatori, portandoli A conoscere il mondo dell’illusionista”

Continua la collaborazione con Arturo Brachetti?”

“Si, anche in questo spettacolo, come nei precedenti, c’è la sua collaborazione, iniziato davvero tanti anni fa.”

L’illusionismo in Italia però non ha un grande seguito, secondo te come mai?

“Credo che il pubblico italiano sia fermo a Silvan e al Mago Casanova. E credo si pensi ancora che la magia, l’illusionismo sia un fenomeno da baraccone, da cabaret, o per i bambini.

All’estero non è così. Viene considerata un’arte come le altre, come la danza, il canto, la recitazione. Negli show televisivi la magia ha lo stesso valore e lo stesso spazio di altri numeri.

Ad esempio, la prossima settimana sarò ospite del noto programma francese ‘Le cabaret du monde’, un programma che viene seguito settimanalmente da venti milioni di persone.”

Eppure di televisione ne hai fatta

“Si, ma spesso come consulente come nel caso di ‘Chi ha incastrato Peter Pan’ di Bonolis”

Tu hai fatto anche la regia teatrale di ‘Panariello non esiste’. Pensi di riproporti anche come regista?

“Giorgio è un amico. Ma certo, perché no. Prossimamente potrei intervenire come consulente in un musical di cui si sta già parlando…ma stiamo ancora contrattando”  (Gaetano mi ha detto quale, ma per correttezza e…scaramanzia non lo riporto).

E…’Tablò’, lo show con cui ci siamo conosciuti nel 2005? Uno show fantastico, innovativo, dove eri riuscito ad abbinare l’illusionismo al musical. Lo riproporrai?

“ Ahahah…’Tablò’ era ed  è tutt’ora uno spettacolo innovativo. Ma costosissimo da portare in tour. L’ho fatto anche all’estero. Ma potrei certamente rifarlo. Intanto dopo Queste quattro date ci potrebbe essere nella prossima stagione una tournée più articolata in Italia”.

 

  • Articoli
Chi sono
Responsabile della Redazione Milano e Autrice La Nouvelle Vague Magazine
Giornalista pubblicista dal 1988 (critico musicale e spettacolo per quotidiani, mensili femminili e musicali), inizia la sua storia professionale come ufficio stampa nel campo della musica e dello spettacolo con uno dei più grandi promoter italiani, Franco Mamone, noto, tra gli altri, per i tour di Springsteen e Sting oltre che per essere stato manager della PFM. Inizia infatti con lui nel 1989 l’attività, tra i pochi consulenti del settore della comunicazione allora in circolazione. Da quel momento collabora con molti promoter italiani per tourneé italiane di cantanti italiani (Ramazzotti, Jovanotti, Carboni, Raf, Antonacci, 883) ed internazioni (U2, Springsteen, Sting, Dire Straits, Paul Mc Cartney, David Bowie, Michael Jackson, Sex Pistols, Cure, Kiss, Metallica, Bob Geldof), festival rock come Sonoria e Gods of Metal ed eventi (per Rai Due si occupa della promozione del Cantagiro 1992 – con Fiorello – e 1993). E’ ufficio stampa di Francesco de Gregori, Enrico Ruggeri, Riccardo Cocciante, Ornella Vanoni, Gino Paoli, Antonello Venditti, Lucio Dalla, Angelo Branduardi, Litfiba. Collabora esternamente con Emi Music Italy, con la quale contribuisce al lancio italiano di Coldplay e Gorillaz e agli album di Robbie Williams, Paul Mc Cartney (con incontro stampa a Milano) ecc.. e con diverse etichette indipendenti. Dal 1990 al 2001 è collaboratrice di Mario Luzzatto Fegiz del Corriere della Sera con il quale firma, per tre stagioni consecutive, il programma di Radio2 Rai “Fegiz Files”. Sempre con Fegiz, oltre a seguire la sua normale attività di critico musicale, lancia le prime collane di musica allegate al quotidiano quali “Cantautori Italiani” e “Musica per Sempre”. Si occupa, sempre per Radio2 de “I concerti dai Magazzini Generali di Milano” per tre stagioni consecutive. Negli ultimi anni ha lavorato sempre come consulente comunicazione, pr, promozione giornali, radio tv anche con importanti tour teatrali come “Notre Dame De Paris” (2003 da diretta tv Rai1 e tour 2004) ,“Tosca Amore Disperato” (tour 2004) “Cirque Du Soleil-Saltimbanco” (2004 Milano e Roma), Joaquin Cortes (2005) Arturo Brachetti “L’uomo dai 1000 volti” (2007). Dal settembre 2009 a gennaio 2013 è ufficio stampa del Teatro degli Arcimboldi di Milano. Nel 2010 ha seguito, sempre come ufficio stampa, le produzioni del Teatro delle Erbe (Divina commedia, Caveman, Christmas show). Ha assunto l’ufficio stampa del tour 2011 del decimo anniversario di “Notre Dame De Paris” e nel 2012 ufficio stampa di “Peter Pan il Musical” per Il Sistina. Nel 2013 è’ ufficio stampa dell’evento “Sensation Source of light” in esclusiva per l’Italia il 13 aprile 2013; di “Siddharta il Musical” e della pièce teatrale “Apnèa” Nel 2014 consulente comunicazione del musical “Spring Awakening”
×
Responsabile della Redazione Milano e Autrice La Nouvelle Vague Magazine
Giornalista pubblicista dal 1988 (critico musicale e spettacolo per quotidiani, mensili femminili e musicali), inizia la sua storia professionale come ufficio stampa nel campo della musica e dello spettacolo con uno dei più grandi promoter italiani, Franco Mamone, noto, tra gli altri, per i tour di Springsteen e Sting oltre che per essere stato manager della PFM. Inizia infatti con lui nel 1989 l’attività, tra i pochi consulenti del settore della comunicazione allora in circolazione. Da quel momento collabora con molti promoter italiani per tourneé italiane di cantanti italiani (Ramazzotti, Jovanotti, Carboni, Raf, Antonacci, 883) ed internazioni (U2, Springsteen, Sting, Dire Straits, Paul Mc Cartney, David Bowie, Michael Jackson, Sex Pistols, Cure, Kiss, Metallica, Bob Geldof), festival rock come Sonoria e Gods of Metal ed eventi (per Rai Due si occupa della promozione del Cantagiro 1992 – con Fiorello – e 1993). E’ ufficio stampa di Francesco de Gregori, Enrico Ruggeri, Riccardo Cocciante, Ornella Vanoni, Gino Paoli, Antonello Venditti, Lucio Dalla, Angelo Branduardi, Litfiba. Collabora esternamente con Emi Music Italy, con la quale contribuisce al lancio italiano di Coldplay e Gorillaz e agli album di Robbie Williams, Paul Mc Cartney (con incontro stampa a Milano) ecc.. e con diverse etichette indipendenti. Dal 1990 al 2001 è collaboratrice di Mario Luzzatto Fegiz del Corriere della Sera con il quale firma, per tre stagioni consecutive, il programma di Radio2 Rai “Fegiz Files”. Sempre con Fegiz, oltre a seguire la sua normale attività di critico musicale, lancia le prime collane di musica allegate al quotidiano quali “Cantautori Italiani” e “Musica per Sempre”. Si occupa, sempre per Radio2 de “I concerti dai Magazzini Generali di Milano” per tre stagioni consecutive. Negli ultimi anni ha lavorato sempre come consulente comunicazione, pr, promozione giornali, radio tv anche con importanti tour teatrali come “Notre Dame De Paris” (2003 da diretta tv Rai1 e tour 2004) ,“Tosca Amore Disperato” (tour 2004) “Cirque Du Soleil-Saltimbanco” (2004 Milano e Roma), Joaquin Cortes (2005) Arturo Brachetti “L’uomo dai 1000 volti” (2007). Dal settembre 2009 a gennaio 2013 è ufficio stampa del Teatro degli Arcimboldi di Milano. Nel 2010 ha seguito, sempre come ufficio stampa, le produzioni del Teatro delle Erbe (Divina commedia, Caveman, Christmas show). Ha assunto l’ufficio stampa del tour 2011 del decimo anniversario di “Notre Dame De Paris” e nel 2012 ufficio stampa di “Peter Pan il Musical” per Il Sistina. Nel 2013 è’ ufficio stampa dell’evento “Sensation Source of light” in esclusiva per l’Italia il 13 aprile 2013; di “Siddharta il Musical” e della pièce teatrale “Apnèa” Nel 2014 consulente comunicazione del musical “Spring Awakening”
Latest Posts
  • endgame
  • Netflix

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.