Gene Gnocchi al festival “METROPOLITANA”

746

 

- Advertisement -

Per il festival ‘METROPOLITANA’ in scena l’istrionico e dissacrante Gene Gnocchi con “Cose che mi sono capitate…ancora” al castello di San Giorgio a Maccarese

Alle 18,30 presso la biblioteca Gino Pallotta di Fregene presentazione del libro “La lunga trattativa” di Giovanni Fasanella – sarà presente l’autore; alla stessa ora al Castello di Maccarese appuntamento con la biblioteca dei piccoli

Appuntamento con il teatro e la comicità di Gene Gnocchi per il Festival “Metropolitana”, la manifestazione culturale dell’estate fiumicinese organizzata dal Comune di Fiumicino e la collaborazione artistica di Silvio Peroni e Pierfrancesco Pisani.

Gene Gnocchi sarà l’interprete del monologo “Cose che mi sono capitate ….. ancora” in scena il 22 agosto alle ore 21,30 nel chiostro del Castello di San Giorgio a Maccarese (ingresso gratuito) . Fingendo di ripercorrere asetticamente la sua esistenza fatta di giornate noiose e banalità, l’attore comico metterà a nudo il fondamentale dilemma della vita: è nato prima l’uovo o la gallina?

Dissacrante, ironico e istrionico: Gene Gnocchi è uno dei comici più apprezzati del panorama italiano sempre calzante nelle sue graffianti osservazioni sulla società. E non perde occasione di dimostrarlo anche in questo suo ultimo spettacolo “Cose che mi sono capitate… ancora!” scritto da Eugenio Ghiozzi e Francesco Freyrie con la collaborazione di Ugo Cornia.

Dopo un consulto medico e il successivo esame diagnostico eseguito da lui medesimo, un anziano individuo della middle-up-class riceve un responso inquietante: lui sta benissimo ma nella sua vita si è sempre tenuto tutto dentro. Non ha mai esternato nessuna emozione né sentimento. Rileggendo col pubblico quella lastra grigia si accorge che la sua vita è caratterizzata da piccole cose, minuzie facezie, il baluginìo della squama di un cefalo, il rumore del vento che si incanala tra i dirupi, quella volta che entrando in un autolavaggio fu rapito dalla mafia, quell’altra volta che Sarkozy al telefono gli affidò una missione impossibile, l’altra volta ancora che partecipando al concorso di bellezza per l’uomo più bello del mondo si rese conto che i partecipanti erano solo due, lui e il suo gemello bello.

Con questo spettacolo Gene Gnocchi, facendo finta di ripercorrere asetticamente un’esistenza, in realtà mette a nudo e risolve il dilemma fondamentale della vita quotidiana: è meglio mangiare prima e poi andare a teatro o prima andare a teatro e mangiare dopo?

Continuano anche gli appuntamenti con gli autori: alle ore 18,30, presso il giardino della Biblioteca “Gino Pallotta”, in viale della Pineta 54, (Fregene) Giovanni Fasanella, giornalista, documentarista, sceneggiatore e autore di numerosi libri sui retroscena dei tanti misteri d’Italia presenterà il suo libro “Una lunga trattativa. Stato-Mafia: dall’Italia unita alla seconda Repubblica. La verità che la magistratura non può accettare (Chiarelettere Ed.). Introdurrà il saggio, Daniela Poggi, assessore alla cultura del Comune di Fiumicino.

Alla stessa ora l’Associazione Biblioteca dei piccoli presenta “Il castello di San Giorgio e la sua leggenda” con  letture animate e proiezioni della lotta tra Giorgio e il drago   – rielaborate da L. Acciaroli – e successiva visita al castello con la storia a tappe de “La principessa tutta sola”.  

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.