Ha debuttato venerdì sera a “La Contrada” di Trieste davanti a un pubblico attento e divertito “Il Borghese Gentiluomo.”

Il regista italiano di questo allestimento è Armando Pugliese, da un’opera forse tra le più divertenti e attuali di Molière.

EMILIO SOLFRIZZI, BORGHESE GENTILUOMO

Emilio Solfrizzi in Il Borghese GentiluomoQuella di Solfrizzi è una comicità elegante e ingenua senza cadere nella buffonaggine.

In alcune momenti ha molto ricordato Totò, nell’esprimersi sì a parole ma molto anche attraverso la mimica facciale

Jourdain è un personaggio senza trucco e senza inganno, uno senza sovrastrutture, puro

E Solfrizzi lo caratterizza al meglio impersonando questo personaggio tanto ingenuo-come quando la moglie e la domestica lo avvisano che il conte, che per la gioia di Jourdain parlava di lui tra le alte sfere, veniva da lui solo per chiedergli denaro o quando chiede al maestro filosofo che ha assoldato di aiutarlo a scrivere un biglietto d’amore per la marchesa di cui è invaghito- quanto ambizioso (in senso buono).

LA RICERCA DELLA NOBILTA’

La ricerca della nobiltà è il suo obiettivo primario, che cerca di raggiungere buttandosi in mille studi che secondo lui farebbero di un uomo un nobile: le lezioni di scherma, delle arti (esilarante la discussione tra i maestri di canto, Nico Di Crescenzo e danza che si contendono il primato di importanza dell’arte che rappresentano) o di filosofia, con un maestro (Giovanni Argante) che alla fine si ritroverà a insegnare a Jourdain l’ortografia.

Emilio Solfrizzi in Il Borghese GentiluomoMOLIERE E LE MASCHERE

Tratto caratteristico della produzione di Molière è l’uso della maschera, tanto in scena quanto nella caratterizzazione dei personaggi.

In questo caso la regia è fedele e ogni personaggio è ben caratterizzato e un applauso va alle due “maschere” per antonomasia in quest’opera Nicole (dama di Lucilla e Coviello “segretario” di Cleonte , interpretati da Lisa Galatini e Cristiano Dessì.

Alla fine a quella nobiltà non arriverà mai, se non pro forma e fittizia in modo che gli altri raggiungano le loro ambizioni- vedi Cleonte e il matrimonio con Lucilla (Viviana Altieri), figlia di Jourdain.

E forse è un bene.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.