Giovedì 6 dicembre alle 21,25 su RAI1 andrà in onda il film tv I nostri figli con Vanessa Incontrada e Giorgio Pasotti liberamente ispirato alla vicenda di Marianna Manduca.

I nostri figli – Di cosa parla

ll tema portante del fil è la violenza sulle donne e la storia da cui trae spunto il film è la tragica vicenda di Marianna Manduca, la giovane donna di Catania che il 3 ottobre del 2007 fu brutalmente uccisa dall’ex marito Saverio Nolfo malgrado lo avesse denunciato per ben 12 volte.

Solo 10 anni dopo la Corte d’Appello di Messina sancì il dolo e l’innegabile colpa dei giudici che non fermarono l’ex marito quando erano ancora in tempo e malgrado le dodici denunce e che per questo motivo sono stati obbligati a risarcire i figli di Marianna Manduca.

Il programma di Rai 1 La vita in diretta dedicò molto spazio al caso di Marianna Manduca: il servizio è disponibile su RaiPlay.

In questo film Vanessa Incontrada e Giorgio Pasotti ricoprono i ruoli dei parenti della Manduca che hanno lottato con tutte le loro forze per ottenere l’affido dei figli della donna.

Il film è prodotto da Undici Marzo Film ed è diretto da regista Andrea Porporati.

I nostri figli – La trama

In I nostri figli Anna (Vanessa Incontrada) è sposata a Roberto Falco (Giorgio Pasotti) la cui cugina Elena Di Stefano è stata uccisa dall’ex marito malgrado le numerose denunce presentate dalla donna. I tre figli della vittima rischiano di crescere separato.

La loro unica speranza risiede proprio nella possibilità che ad adottarli sia la coppia formata da Anna e Roberto, già genitori di altri due figli.

  • Articoli
Chi sono
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”
×
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.