Il Bacillo Party e la rassegna del mal sottile

794

 

IL BACILLO PARTY

E LA RASSEGNA del mal sottile

DAL 3 ALL’8 ottobre 2014

Milano

Venerdì 3 ottobre 2014 presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta il restauro dei film di animazione di Luigi Liberio Pensuti (1931 – 1940), uno dei pionieri dell’animazione italiana.

Presentato in anteprima durante la 50a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema a Pesaro nel giugno scorso, l’edizione in dvd edita dalla Cineteca di Milano verrà presentata ora a Milano in una chiave divertente e gioiosa come lo spirito del lavoro di Pensuti.

Si tratta di 7 cortometraggi animati appartenenti a una lunga e importante campagna di comunicazione nazionale di prevenzione contro il flagello della tubercolosi, che intrecciano genialità e assoluta modernità espressiva con informazioni scientifiche. Sviluppata in un decennio, questa campagna rappresenta dunque un viaggio nelle origini dell’animazione italiana e un percorso storico e sociale nell’Italia del decennio 1930-1940.

Per omaggiare Luigi Liberio Pensuti e la sua sperimentazione, Fondazione Cineteca Italiana ha pensato di organizzare, venerdì 3 ottobre per l’inaugurazione del dvd contenente il restauro dei suoi filmati, il divertente Bacillo Party, una festa contagiosa a base di batteri e virus dove saranno servite da parte di “personale medico” strani cocktail colorati dentro a provette da laboratorio!

Inoltre presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, dal 3 all’ 8 ottobre, in programma una rassegna di film sul mal sottile in chiave romantica attraverso grandi classici in cui le donne sono protagoniste.

Prima fra tutte, il capolavoro del regista australiano Baz Luhrmann, Moulin Rouge! dove il decorso di questa malattia si porterà via la fragile e bellissima Satine (nell’indimenticabile interpretazione di Nicole Kidman), amante dello squattrinato scrittore romantico Christian (Ewan McGragor): un film che mescola stili e generi diversi, un musical che fa sognare grazie alle canzoni rivisitate di Elton John, Sting, Paul McCartney, i Queen e tanti altri artisti grandiosi. Non poteva poi mancare la storia di Madame Bovary, interpretata dall’affascinante Isabelle Huppert nell’ adattamento cinematografico firmato da Claude Chabrol del romanzo di Flaubert, forse una delle versioni più fedeli al testo, più coerenti e lucide che siano mai state girate. Sullo stesso tema, in programma anche La storia vera della signora delle camelie, tratto dal romanzo di Alexandre Dumas, una storia struggente che ha per protagonista una cortigiana – nella versione cinematografica di Mauro Bolognini interpretata ancora dalla Huppert – decisa a conquistarsi un posto fra i ricchi parigini.

Fra le eroine romantiche spirate troppo presto, c’è anche Mimì, la protagonista de La Bohème di King Vidor, adattamento per il grande schermo dell’opera lirica di Giacomo Puccini, uno dei migliori film muti del regista americano: anche qui, il virus non lascerà scampo alla giovane Mimì e troncherà la sua storia d’amore con Rodolfo. Del 2009 e firmato da Jane Campion, Bright Star racconta la passionale storia d’amore fra il poeta John Keats e la sua vicina di casa Fanny Brawne, una storia d’’inabissamento amoroso, che avanza in parallelo con la dissoluzione fisica del poeta, malato di tubercolosi.

L’edizione in dvd del cinema d’animazione di Pensuti fa parte della collana “I tesori del MIC”, ed è acquistabile presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema oppure online su www.cinestore.cinetecamilano.it.

LA BIOGRAFIA

Luigi Liberio Pensuti (Roma 1903 – Molteno 1945) è stato uno dei pionieri dell’animazione in Italia. Formatosi inizialmente nell’ambiente marionettistico italiano, si trasferisce in Francia sul finire degli anni venti dove conobbe Camillo Mastrocinque, regista, e Carlo Cossio, anch’esso pioniere dell’animazione italiana. In seguito a queste esperienze torna in Italia e si stabilisce a Milano per pochi anni trasferendosi successivamente e definitivamente a Roma.

Realizza i primi film sulla propaganda antitubercolare commissionati dalla Federazione Italiana Nazionale Fascista per la lotta contro la tubercolosi tra cui spicca Campane a stormo! (1931). Seguiranno La taverna del tibiccì (1935), realizzato prima dell’ingresso di Pensuti al Luce, che racconta la storia di un piccolo Balilla che si accorge  della diffusione della tubercolosi dovuta all’incuria e alla pochezza di igiene della civiltà, e Crociato 900 (1938), film di propaganda realizzato completamente in animazione e considerato il più spettacolare. Anche il successivo Colpi d’ariete (1940) è interamente animato, i disegni sono però più semplici e un po’ più stilizzati: si tratta di un affresco storico generale più raccontato che visivo per la preponderanza delle didascalie rispetto ai disegni. Nello stesso decennio realizza le produzioni che si affacciano alla sperimentazione unendo animazione e immagini reali come Il pericolo pubblico n. 1 (1938), oppure Squilli di vittoria (1938) e Tappe di vittoria (1940) – realizzato per celebrare il decennale della campagna antitubercolare promossa dal Ministero dell’Interno –  dove l’arte grafica e il disegno si esprimono nella loro massima eleganza simbolica. Questi ultimi due hanno un taglio decisamente documentaristico grazie alle immagini dal vero.

INFO

info@cinetecamilano.it

www.cinetecamilano.it

T 02 87242114

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso intero: € 5,50

Biglietto d’ingresso ridotto: € 4,00 

Biglietto d’ingresso adulto + bambino: € 6,00

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.