Parma Operart

nella Versailles dei duchi di Parma

                                       

Reggia Opera Live

IL BARBIERE DI SIVIGLIA

2 LUGLIO 2014 ore 21.30

GIARDINO STORICO DELLA REGGIA DI COLORNO

Musiche di Gioacchino Rossini

Libretto di Cesare Storbini

Regia: Eddy Lovaglio

Il Conte d’Almaviva: Matteo Mezzaro, Tenore

Don Bartolo: Romano Franceschetto, Baritono

Rosina: Paola Cacciatori, Mezzosoprano

Figaro: Carlo Maria Cantoni, Baritono

Don Basilio: Luca Gallo, Basso

Berta: Francesca Salvatorelli, soprano

Fiorello: Eugenio Degiacomi, Basso

Orchestra “Cantieri d’arte”

Diretta dal M° Lorenzo Bizzarri

Coro Lorico “Aurea Parma”

Corpo di ballo: Coreutika Danza

Chitarra: Davide Prina

 

 

Il Barbiere di SivigliaDopo il successo della prima edizione di “Una Reggia per il Maestro”, rassegna che si è svolta nell’estate 2013 nei sontuosi giardini della Reggia di Colorno, e che ha visto la presenza di circa 700 persone per la rappresentazione de “La Traviata” di Giuseppe Verdi (2 luglio 2013), Parma OperArt nella stessa data del 2 luglio 2014 – alle ore 21.30 – ripropone una serata dedicata all’Opera nel giardino storico della Reggia. Sarà protagonista Gioacchino Rossini con il suo “Il Barbiere di Siviglia”, una delle opere meglio riuscite e più rappresentate in tutti i teatri del mondo, che garantirà al pubblico una serata di grande musica e di divertimento sotto il cielo stellato.

L’Opera, che sarà rappresentata integralmente in questa esclusiva produzione firmata Parma Operart, con coro, orchestra e danzatori, vedrà in scena un cast di livello qualitativo straordinario con i migliori interpreti lirici del panorama nazionale, oltre al suggestivo e imprescindibile complemento scenico della Reggia.

Vestirà i panni di Figaro un giovane dalla brillante carriera, Carlo Maria Cantoni, baritono cantabile dal tipico colore Verdiano dopo alcuni anni di repertorio Rossiniano e Mozartiano al quale torna sempre volentieri. Di notevole presenza scenica, Cantoni ha cantato in quasi tutti i maggiori teatri italiani e nelle più importanti sale d’opera internazionali affiancando artisti di calibro quali ad esempio Alberto Cupido, Amarilli Nizza, Svetla Vassileva, Giuseppe Giacobini, Franco Bonissolli, Nicola Martinucci, Roberto Aronica, Bruno Bartoletti, Liliana Cavani, e tanti altri. Numerose le produzioni che lo vedono impegnato in tutto il mondo: Aida, Rigoletto Manon Lescaut Guglielmo Tell, Attila, Nabucco, Traviata, Don Carlos, Carmen, Ballo in maschera, Trovatore, Otello, Cavalleria Rusticana, Tosca, Madama Butterfly, Il Barbiere di Siviglia e tante altre.

Al suo fianco troviamo anche un’altra importante presenza, particolarmente cara ai parmigiani: quella di Don Bartolo interpretato dal M° Romano Franceschetto, veterano dei palcoscenici più prestigiosi italiani ed esteri, che ha calcato vestendo proprio i panni di questo personaggio.

Benché il suo repertorio sia assai vasto, spaziando dal ‘700 ad opere contemporanee in prima esecuzione, Franceschetto si è specializzato nei principali ruoli di “buffo” del 18° e 19° secolo interpretandoli nei principali teatri italiani e stranieri, lavorando con Dario Fo nel “Barbiere di Siviglia” al Teatro Petruzzelli di Bari, ed interpretando il medesimo ruolo al Teatro Regio di Parma e in altri teatri sotto la direzione di importanti direttori d’orchestra e registi.

Bella, solare e accattivante la nostra Rosina: il ruolo della “donna contesa” da Don Bartolo e il Conte di Almaviva sarà interpretato dal mezzosoprano Paola Cacciatori che si distingue per l’ottima prestazione vocale e la spigliata verve scenica. Vive a Roma e si sta affermando con grinta e successo nel panorama lirico nazionale.

Il ruolo del Conte d’Almaviva è interpretato dal tenore Matteo Mezzaro che il pubblico di Parma ha già avuto l’occasione di applaudire al Teatro Regio nel ruolo di Gherardo in “Gianni Schicchi” di Puccini nella stagione lirica appena conclusa e ospite nell’ultima puntata Rai della trasmissione di Carlo Conti lo scorso 30 maggio.

Il ruolo di Don Basilio è interpretato dal basso Luca Gallo, veterano nel ruolo e artista con splendida carriera: ha lavorato con direttori d’orchestra come Donato Renzetti o Peter Maag, e con colleghi come la Freni, Devia, Ghiaurov, Bruson e Bocelli.

Berta, ruolo comprimario ma importante, sarà interpretata dal soprano Francesca Salvatorelli, giovane soprano ma già esperta in questo buffo personaggio che ci delizierà con la famosa e divertente “aria di Berta”.

Fiorello sarà interpretato dal giovane basso Eugenio Maria Degiacomi che lo scorso anno ha ricoperto il ruolo del Marchese ne “La Traviata” rappresentata proprio alla Reggia di Colorno.

L’orchestra “Cantieri d’Arte” è diretta dal M° Lorenzo Bizzarri così come il coro “Lirico Aurea Parma.

La regia si avvarrà di un impianto scenico assolutamente essenziale dove giocheranno un ruolo importante alcune piccole danzatrici e danzatori – di Coreutika Danza di Bologna – un po’ piccoli Cupido e un po’ “folletti” che scoccheranno le loro frecce e le loro scintille coinvolgendo tutti i protagonisti del libretto.

Per l’accompagnamento in scena con la chitarra si esibirà il giovane Davide Prina, vincitore dell’edizione 2014 di “Children for Music” all’Auditorium Paganini.

Una serata all’insegna del divertimento e della buona musica sotto le stelle, realizzata da Parma OperArt in collaborazione con Antea e Comune di Colorno. Si ringraziano gli sponsor dell’iniziativa: l’azienda Illa SpA e RP Santini srl.

Biglietteria:

–          Settore A euro 25,00

–          Settore B euro 20,00

–          Settore C euro 15,00

 

 

Consigliato l’acquisto dei biglietti in prevendita a:

Parma OperArt, v. Garibaldi 57, Parma – Tel. 0521 1641083 / Cell. 393 0935075

Email: info@parmaoperart.com

www.parmaoperart.com  / https://www.facebook.com/estaverdi.colorno

Biglietteria della Reggia: 0521 312545

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.