Come ogni anno, in questo periodo, molti eventi dedicati all’olocausto abitano spazi di ogni genere. Al Teatro Millelire, che ha, da sempre, un occhio di riguardo per la musica, Daria Veronese (autrice e regista) presenta Il dono di Hitler – Terezin 1941-1944, drammatizzazione di un fatto realmente accaduto nel poco noto campo di concentramento di Terezin, situato ad una cinquantina di chilometri da Praga. Chiamato dagli stessi tedeschi Il dono di Hitler, senza dubbio  sarcasticamente, questo campo si distingueva dagli altri per la popolazione ebraica che “ospitava”: i più importanti artisti dell’Europa dell’Est e un numero smisurato di bambini di età inferiore ai quattordici anni. Quasi a voler ipocritamente ridare un po’ di dignità, il campo era caratterizzato da attività musicali, teatrali ed artistiche, gli adulti si occupavano dell’istruzione dei bambini, e molti sono i documenti trovati: dalle poesie ai disegni ciò che traspare è la vana speranza di cui si sono vestiti per riuscire a sopravvivere.

Tutto ruota intorno alla preparazione del Requiem di Verdi da eseguire di fronte agli Stati Maggiori delle SS. Tre attori, Giovanni Carta, Giovanni De Giorgi e Massimo Mirani, completamente diversi tra loro, sia fisicamente che stilisticamente, conducono, sin dall’entrata, lo spettatore in un allestimento che velatamente cita usanze ebraiche e alcuni trattamenti che i tedeschi serbavano loro.

In parte raccontato e in parte vissuto, lo spettacolo è un’ altalena di emozioni e suggestioni che, in un crescendo di vane speranze, si fa portavoce di un messaggio mai più di ora necessario: l’arte e la cultura possono salvare un popolo!

Per non dimenticare, ma anche e soprattutto per allertare…

 

 

In scena al Teatro Millelire, in via Ruggero di Lauria, 22 (Cipro), Roma. Dal 21 al 27 gennaio 2014 (escluso il 24), alle ore 21, domenica ore 18. info@millelire.org – 06.397.51.063

 

IL DONO DI HITLER

Terezin 1941 – 1944

scritto e diretto da

  Daria Veronese

con

Giovanni Carta
Giovanni De Giorgi

Massimo Mirani

musiche originali

Aurelio Rizzuti

disegno luci
Massimo Sugoni

 

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.lanouvellevague.it/home/wp-content/plugins/ultimate-author-box/inc/frontend/uap-shortcode.php on line 119
style=”display:none;”>
Author Details
Nata in provincia di Venezia il 10 giugno 1980, comincia nell’84 gli studi della danza classica all’Accademia del Teatro La Fenice di Venezia con la prima ballerina Iride Sauri completandoli poi con lo studio della modern-jazz, contemporanea, flamenco e tip tap. Studia tecnica vocale e canto lirico con la M° Annalisa Bonetto. Sotto la direzione della medesima calca palcoscenici italiani ed europei come soprano solista nel gruppo “Chorus Carmina”. Si perfeziona in improvvisazione jazz con C. Anderson ed E. Bacchia e dal ‘99 affianca grandi musicisti quali G. Feidman, M. Coskun,N. Citarella, D. Labelli in festivals e altre performances come cantante, chitarrista e percussionista. Si diploma, nel 2005, all’Accademia d’Arte Drammatica “P. Scharoff” a Roma, con la quale partecipa al concorso “RomaTeatroFestival”, dove si aggiudica il premio come “Miglior Attrice”. Continua gli studi con P. Clough (Direttore della Shakespeare Company di Londra), N. Karpov, E. Dante, A. Pizzicato, R. Falk, U. Orsini, Ricci e Forte, G. Lojodice, M. Paiato. Ha collaborato con l’Ass. Cult. “L’Asino Che Vola” a Roma come direttrice artistica e regista dell’iniziativa teatrale “TeMaDì”. Collabora con varie compagnie come regista, performer, scenografa e costumista e dal 2007 affianca il teatroterapeuta e regista E. Fumanti nella direzione dei pazienti psichiatrici del centro diurno di Sesto Fiorentino come attrice e regista. Ha lavorato con registi quali F. Tiezzi, E. Vizioli, V. Zingaro, G. Leonetti, S. Barbarino, R. Mortelliti (con il quale perfeziona l’uso della maschera).
×
Nata in provincia di Venezia il 10 giugno 1980, comincia nell’84 gli studi della danza classica all’Accademia del Teatro La Fenice di Venezia con la prima ballerina Iride Sauri completandoli poi con lo studio della modern-jazz, contemporanea, flamenco e tip tap. Studia tecnica vocale e canto lirico con la M° Annalisa Bonetto. Sotto la direzione della medesima calca palcoscenici italiani ed europei come soprano solista nel gruppo “Chorus Carmina”. Si perfeziona in improvvisazione jazz con C. Anderson ed E. Bacchia e dal ‘99 affianca grandi musicisti quali G. Feidman, M. Coskun,N. Citarella, D. Labelli in festivals e altre performances come cantante, chitarrista e percussionista. Si diploma, nel 2005, all’Accademia d’Arte Drammatica “P. Scharoff” a Roma, con la quale partecipa al concorso “RomaTeatroFestival”, dove si aggiudica il premio come “Miglior Attrice”. Continua gli studi con P. Clough (Direttore della Shakespeare Company di Londra), N. Karpov, E. Dante, A. Pizzicato, R. Falk, U. Orsini, Ricci e Forte, G. Lojodice, M. Paiato. Ha collaborato con l’Ass. Cult. “L’Asino Che Vola” a Roma come direttrice artistica e regista dell’iniziativa teatrale “TeMaDì”. Collabora con varie compagnie come regista, performer, scenografa e costumista e dal 2007 affianca il teatroterapeuta e regista E. Fumanti nella direzione dei pazienti psichiatrici del centro diurno di Sesto Fiorentino come attrice e regista. Ha lavorato con registi quali F. Tiezzi, E. Vizioli, V. Zingaro, G. Leonetti, S. Barbarino, R. Mortelliti (con il quale perfeziona l’uso della maschera).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.