Il Mago di OZ

al  Teatro Paladolomiti di Pinzolo (TN)

25 luglio 

Danza e nuove tecnologie danno spettacolo

spettacolo multimediale con scenografie e videomapping
Spettacolo in atto unico liberamente ispirato al romanzo per ragazzi di L.Frank Baum

Coreografie: Roberto Sartori

Musiche: originali dei Kousagi Project, AA. VV.

Spettacolo adatto ad un pubblico dai 7 ai 99 anni.

Roberto Sartori mette in scena con KAOS Balletto di Firenze uno spettacolo in atto unico, ispirato al celebre romanzo per ragazzi di L. Frank Baum: una storia senza tempo che ha fatto crescere generazioni di bambini, raccontata unendo una danza virtuosa ed esplosiva a tecnologie avanzate di proiezione video, come il video mapping.

il mago di ozDal punto di vista del coreografo Roberto Sartori, Dorothy è una ragazza che affronta le difficoltà della crescita ed il passaggio da adolescente ad adulta.

La sua presa di coscienza che il mondo reale necessita di intelligenza, coraggio e cuore, la porta prima ad allontanarsi dalla realtà e una volta trovate in sé queste tre virtù, a ritornarvi finalmente matura.

Con l’organico incrementato rispetto alle produzioni della compagnia di stampo più prettamente contemporaneo, troviamo in scena una formazione che conserva sempre la qualità del gruppo.

Il tutto sarà coadiuvato dalle scenografie: in scena ci saranno forme geometriche sulle quali si realizzeranno proiezioni in videomapping che accompagneranno lo spettatore nel percorso dei protagonisti fino alla conclusione della vicenda; i danzatori, inoltre, interagendo con le proiezioni, daranno vita a un effetto visivo molto coinvolgente.

Le musiche, di stampo contemporaneo, sono state create ad hoc dal duo Kousagi Project (Diego Cofone e Chie Yoshida), artisti affermati della scena contemporanea di ricerca che hanno lavorato fianco a fianco con il coreografo per rendere al meglio l’idea coreografica di base. Inoltre è prevista, laddove sarà reso possibile dalla struttura teatrale ospitante, la loro diretta presenza in scena, suonando dal vivo. Altre musiche di autori vari sono presenti nello spettacolo, ma sempre in accordo con la composizione generale dello spettacolo.

Il Video mapping è una tecnica di proiezione evoluta di ultimissima generazione. Tramite particolari software, si creano immagini, video e luci che riescono a creare effetti 3D, ad ingannare la percezione visiva, coinvolgendo completamente lo spettatore, lasciandolo, senza esagerare, sbalordito.

 

Per INFO e biglietti

Teatro Paladolomiti

TEL: 338.5431284 – 392.0623099

  • Articoli
Chi sono
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
×
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
Latest Posts

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.