(Scritti per il Progetto Herla)
a cura di Simona Brunetti
con la collaborazione di Elena Zilotti

Il volume (editore Il Rio, 2019, pagine 156, nella collana “Officina teatrale”) nasce per celebrare i vent’anni di vita del progetto Herla, un’attività di ricerca e archiviazione di vaste dimensioni sul teatro rinascimentale e barocco, cuore dell’attività scientifica promossa dalla “Fondazione Mantova Capitale Europea dello Spettacolo”.

Nato grazie all’energica iniziativa di Umberto Artioli (1939-2004), il progetto ha dato vita a una banca dati consultabile online sull’attività spettacolare patrocinata dai Gonzaga nell’epoca del massimo splendore dinastico (1480-1630), con una speciale attenzione per la Commedia dell’arte.

Per questo anniversario si è pensato di raccogliere i contributi più significativi prodotti dai ricercatori della Fondazione in occasione di convegni nazionali e internazionali a cui erano stati invitati.

Gli articoli selezionati sono stati elaborati in un arco cronologico di circa quindici anni dal 2004 ad oggi e sono stati organizzati in tre gruppi tematici, per meglio illustrare le principali linee di ricerca a fondamento del progetto: 1) Musici, intrattenitori e buffoni; 2) Compagnie comiche e avvento dell’attrice; 3) Viaggi, giostre e allegorie.

L’autrice

Simona Brunetti è ricercatrice di Discipline dello Spettacolo presso l’Università di Verona e presidente del Comitato scientifico della Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo. Si occupa principalmente di teatro ottocentesco italiano e francese, di attività spettacolare rinascimentale e barocca.

Accanto a due monografie dedicate alla fortuna scenica in Italia della “Signora dalle Camelie” (2004 e 2008), ha pubblicato diversi saggi e un volume sul rapporto tra scrittura drammaturgica e prassi attorica nel XIX secolo (“Autori, attori, adattatori”, 2008); ha collaborato inoltre all’edizione complanare di “Angelo, tyran de Padoue” di Victor Hugo (2012), a cura di Elena Randi, e, insieme a Marco Prandoni, ha realizzato l’edizione critica di “Gysbreght van Aemstel” di Joost van der Vondel (2018). I suoi studi più recenti ruotano attorno all’analisi di copioni e libere trasposizioni tra il XVII e il XIX secolo

  • Articoli
Chi sono
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
×
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
Latest Posts

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.