Il 6 novembre al teatro Rossetti è approdato uno dei più grandi rocker italiani, grande esperto nell’infiammare le folle: Edoardo Bennato.

Edoardo Bennato è arrivato a Trieste col suo concerto “Pinocchio & co” e ha portato con sé sul palco la sua grande energia e la sua forza poetica

Ebbene sì, Trieste è stata la città eletta per il debutto del nuovo emozionante tour di Edoardo Bennato “Pinocchio & co”. Per chi non lo conoscesse, Edoardo Bennato è “forte, bello e imbattibile”, in poche parole è un cantautore.

Si tratta di un lampante esempio di artista che con semplicità crea opere potenti e dalla grande forza poetica. Infatti ogni sua canzone è una perla senza tempo. Alcune sono impetuose, altre quasi fiabe musicate e in questo tour ce n’è per tutti i gusti.

Non a caso Bennato si fa accompagnare dal Quartetto Flegreo, un quartetto di archi, ma anche dalla sua inseparabile band formata da chitarre, batteria, tastiere e basso. E poi c’è lui, occhiali da sole e chitarra alla mano, gli basta sfiorare l’armonica con le labbra per mandare in visibilio il pubblico.

Un pubblico, per altro, costantemente coinvolto in quello che è stato un vero e proprio concerto rock.

Edoardo Bennato ha animato il palco con grande teatralità e intermezzi musicali, e soprattutto senza mai prendersi troppo sul serio. Inoltre era di altissimo livello anche l’accompagnamento dei musicisti, a cui è stato lasciato molto spazio durante il concerto.

Sullo sfondo passavano video e immagini e i giochi di luce erano notevoli. Insomma, a chi dice che il Rock è ormai morto raccomando una dose di Bennato a colazione, pranzo e cena. Tra una canzone e l’altra, però, il suo lato sensibile è emerso. Si è espresso, infatti, in piccole riflessioni molto profonde e personali sulla vita e sul mondo contemporaneo.

Purtroppo il concerto è durato “solo” quasi tre ore e non c’è stato tempo di integrare tutti i capolavori di Bennato. Però tra i suoi indimenticabili classici ci sono stati anche pezzi nuovi come “Mastro Geppetto” o “Lucignolo”. Alla fine sono stati richiesti due bis, a riprova della potenza di questo “rinnegato”, come si definisce Bennato stesso.

“Altrimenti non farei Rock and roll”.

  • Articoli
Chi sono
Ciao, sono Beatrice. Frequento un liceo umanistico-linguistico. Parlo inglese, spagnolo e francese. Sono una via di mezzo tra un’ estroversa e un’introversa. Mi appassiona ogni ambito dell’arte, dalla musica al teatro, infatti studio canto e recitazione. La curiosità è il mio carburante. Senza le persone che amo e senza i miei libri non potrei vivere.
×
Ciao, sono Beatrice. Frequento un liceo umanistico-linguistico. Parlo inglese, spagnolo e francese. Sono una via di mezzo tra un’ estroversa e un’introversa. Mi appassiona ogni ambito dell’arte, dalla musica al teatro, infatti studio canto e recitazione. La curiosità è il mio carburante. Senza le persone che amo e senza i miei libri non potrei vivere.
Latest Posts
  • Angelo Pintus

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.