Inaugurazione della XIV edizione di Emilia Romagna Festival

589

È affidata alla PRIMA MONDIALE della nuova composizione di Sofija Gubajdulina l’inaugurazione della XIV edizione di Emilia Romagna Festival, che dal 22 luglio al 16 settembre radunerà musicisti e orchestre da tutto il mondo, in un cartellone costellato di eccellenze, di talento e di attenta ricerca, all’insegna della versatilità. Un viaggio nei suoni del mondo, dall’antico al contemporaneo, in 42 tappe distribuite in cinque province della Regione – Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini.

Il percorso parte dalla Russia, con la grandissima musicista e compositrice Sofija Gubajdulina, protagonista d’eccezione del concerto inaugurale, che torna a scrivere dopo qualche anno di “silenzio” una nuova composizione, ““Warum?” per flauto, flauto basso, clarinetto, clarinetto basso e archi”. Il brano sarà eseguito in PRIMA ASSOLUTA alla presenza della compositrice, dalla prestigiosa compagine italiana Filarmonica Teatro Regio Torino insieme ai solisti Riccardo Crocilla e Massimo Mercelli, diretta da Andres Mustonen nella meravigliosa cornice dell’Abbazia di San Mercuriale, il 22 luglio alle 21.

Sempre il 22 luglio alle 18 presso la Sala del Refettorio dei Musei del San Domenico a Forlì, la compositrice russa incontrerà pubblico e stampa, per raccontare la genesi del suo nuovo pezzo e le tappe più importanti della sua incredibile carriera artistica, omaggiata proprio lo scorso anno con il Leone d’Oro alla carriera dalla Biennale di Venezia.

Un’occasione straordinaria, una nuova composizione in un certo senso inattesa, per onorare lo spirito profondamente mistico che anima la musica di questa grandissima artista. La sua musica fu etichettata dal regime sovietico come “irresponsabile” per le sue esplorazioni alternative; lei che ha vissuto una vita in battaglia, unica donna fra i compositori, libera pensatrice nei labirinti della nomenklatura sovietica, cristiana fra atei, modernista in mezzo a reazionari.

Sbocciato attraverso l’incontro con Dmitrij Šostakovič e Gidon Kremer che ne eseguì l’ormai celebre Offertorium, il genio di Sofija Gubajdulina è riconosciuto a tutte le latitudini. Con il nuovo brano traduce nei fiati interrogativi nietzschiani e ancora una volta vita, musica e testimonianza in una sola eco esprimono la tensione mistica e lo spirito dell’uomo, indenne ai colpi inferti dallo scorrere violento di intere epoche politiche e sociali, attraverso una saggezza antica, capace di ampliare gli orizzonti sonori e segnare il destino della musica.

Un’autorevole rete di Festival e Istituzioni Musicali italiane ed europee è alla base della commissione per il ritorno di questa grandissima musicista e compositrice. Insieme ad Emilia Romagna Festival vi sono infatti Ravello Festival, Ljubljana Festival, Festival de Música de Canarias, Staatskapelle Dresden, Amsterdam Sinfonietta, Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, Fondazione Arena di Verona.

Evento realizzato in collaborazione con Mittelfest, DiTv e Area Sismica.

 

FILARMONICA TEATRO REGIO TORINO

 

MASSIMO MERCELLI flauto e flauto basso

RICCARDO CROCILLA clarinetto e clarinetto basso

ANDRES MUSTONEN direttore e violino solista

 

Incontro con la compositrice Sofija Asgatovna Gubajdulina

22 luglio 2014 ore 18.00

Forlì – Sala del Refettorio dei Musei del San Domenico

 

 

Concerto

22 luglio 2014 ore 21.00

Forlì – Abazia di san Mercuriale

 

INGRESSO GRATUITO

 

Programma

 

JOHANN SEBASTIAN BACH

dalla Cantata Sacra Der Herr denket an uns BWV 196

– Sinfonia

 

dalla Cantata Sacra Herz und Mund und Tat und Leben BWV 147

– Jesus bleibet meine Freude

 

dalla Cantata Sacra Christ lag in Todes Banden BWV 4

˗ Sinfonia

 

da Musikalisches Opfer BWV 1079, dedicata il 7˗VII˗1747 a Federico II di Prussia

˗ Ricercar a 6

 

Concerto brandeburghese n. 3 in sol maggiore, BWV 1048

 

intervallo

 

JOHANN SEBASTIAN BACH

Concerto in la minore per violino, archi e basso continuo BWV 1041

 

SOFIJA GUBAJDULINA

Warum? *

Dedicato a Massimo Mercelli

per flauto (flauto basso), clarinetto (clarinetto basso e archi) e orchestra d’archi

PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA

Commissione di Emilia Romagna Festival, Ravello Festival, Ljubljana Festival, Festival de Música de Canarias, Staatskapelle Dresden, Amsterdam Sinfonietta, Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, Fondazione Arena di Verona

 

Per il programma dettagliato:

 

www.erfestival.org

Facebook Fan Page: www.facebook.com/pages/Emilia-Romagna-Festival/200017470458

Twitter: @twitter.com/erfestival

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.