Dopo gli applausi della scorsa stagione al Teatro Tordinona, Roxy Colace torna in scena con Cantigola, una storia fatta di sogni, ambizioni, determinazione e coraggio da lei scritto e interpretato. Diretto da Patrizio Cigliano, lo spettacolo sarà sul palco del Teatro Cometa Off di Roma dal 30 gennaio al 2 febbraio.

Abbiamo intervistato la protagonista Roxy Colace.

Torni in scena con un testo impegnativo. Ci parli di Cantigola?

Cantigola è un testo partorito e scritto da me. Premetto che non sono un autrice teatrale, sono un’attrice che semplicemente aveva il bisogno di raccontare e di rispolverare una verità. Ancora non superata. E così in un pomeriggio, che oserei paragonare a una seduta da psicologo è nata la mia Cantigola.

Un lavoro in cui c’è anche molta ironia. Quanto è importante far passare messaggi forti con il sorriso?

Io direi fondamentale. L’ironia è un arma forte, che si deve saper dosare bene, se hai delle pallottole (restando in tema Cantigola) non te le puoi sparare tutte e subito. Con grandi sorrisi si possono dire le cose più crude e forti, pensa quante è potente il sorriso.

Quanto è personale questo testo?

Beh c’è tanto della mia vita, ecco perché ci tengo particolarmente e ogni volta che lo metto in scena vi assicuro che alla fine ho sempre una sensazione strana, amara.

Come la regia di Patrizio Cigliano ha resto unico questo lavoro?

Patrizio Cigliano prima di essere uno straordinario regista, è un meticoloso drammaturgo. Lui mi ha aiutato tanto ad aggiustare delle parti di testo nel renderle fruibili e strepitosamente belle da recitare. Da subito ha sposato questo mio progetto e con la sua regia cucita ad arte, Cantigola ha avuto il suo vestito che le calza a pennello, non finirò mai di ringraziarlo.

Qual è il messaggio di Cantigola?

Che nella vita bisogna combattere, bisogna poter sognare liberamente, bisogna credere nel bene e che anche quando le persone cattive la fanno franca nessuno deve mollare, bisogna lottare per le giuste cause anche dopo dolori che ti uccidono dentro e che pensi di non potercela fare, a volte è proprio quel dolore grande che ti dà la giusta motivazione per guardare al futuro.

Hai alle spalle bellissimo curriculum. Doppiatrice, attrice di teatro, televisione e fiction.

Sì a. Me piace fare un po di tutto e credo che chi fa il nostro mestiere deve saper fare tutto.

Ma a cosa sei più legata?

Il teatro è il primo amore e rimarrà sempre così.

Un invito ai nostri lettori per lo spettacolo che debutta il 30 gennaio al Cometa Off?

Volete venire a vedere uno “Show” mai visto? Venite a vedere… CANTIGOLA.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.