E’ di ieri la notizia data da deadline.com del prossimo film che racconterà la storia di John Lennon e Yoko Ono.

Ma sono ancora pochissime le notizie in merito, si sa solo che sarà la ultra ottantenne Yoko Ono a produrlo mentre la sceneggiatura sarà affidata a Anthony McCarten, che ricordiamo per essere stato candidato al premio Oscar per la migliore sceneggiatura per il film “La teoria del tutto”.

Il regista sarà Anthony De Luca che ha affermato che

La storia si concentrerà sulle tematiche dell’amore, del coraggio e dell’attivismo negli Stati Uniti, con l’intenzione di ispirare i giovani di oggi a combattere per i propri ideali e ad avere una visione più chiara del mondo che vogliono.

L’amore discusso da John Lennon e Yoko Ono
Yoko Ono e John Lennon
John Lennon e Yoko Ono

Era il 1966 quando John, all’epoca sposata con Cynthia, incontrò Yoko all’anteprima della sua esibizione all’Indica Gallery di Londra.

Lui era all’apice del successo, leader, insieme a Paul Mc Cartney, della band più famosa di tutti i tempi, i Beatles.

Nel 1968 i due si sposarono iniziando non solo un rapporto affettivo ma anche un sodalizio artistico e politico essendo entrambi degli attivisti dei diritti umani.

Il loro amore fu motivo di grandi discussioni tra i membri della band tanto che molti sospettano che sia stato alla base dello scioglimento dei Fab Four avvenuto nel 1970.

L’anno successivo John pubblica un album leggendario, “Imagine” che lo porta velocemente in testa a tutte le classifiche mondiali ma nel ’73, dopo una crisi, Yoko Ono e Lennon si separano per 18 mesi.

E’ stato probabilmente il periodo più doloroso e buio da punto di vista sentimentale per Lennon ma, dal punto di vista artistico, un periodo di assoluto valore che lo portarono a pubblicare, sempre nel 73,  il suo primo album autoprodotto “Mind Games” e nel 1974  l’album “Walls and Bridges”.

Nel 75 John Lennon annunciò al mondo il suo ritiro dalle scene.

Nel 1980 Mark Chapman gli sparò cinque colpi di pistola sotto casa sua al Dakota Building, nell’Upper Wes Side di New York

  • Articoli
Chi sono
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”
×
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.