Una Kasia Smutniak in total black ha ricevuto l’Eastern Star Award al trieste Film Festival

Gettare un ponte tra l’Est e l’Ovest. Questo l’obbiettivo del premio Eastern Star Award che ogni anno viene assegnato a personalità del cinema che hanno contribuito a costruire quel ponte.

In questa edizione del Trieste Film Festival il premio è andato all’attrice polacca, ma ormai italiana d’adozione, Kasia Smutniak per la sua partecipazione al film “(Nie)Znajomi” che rappresenta la versione polacca del film “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese che già la vide tra i protagonisti.

Intervistata da Nicoletta Romeo e Fabrizio Grisoli, la Smutniak ha raccontato che, benché il tema del film sia lo stesso, poi ha subito delle trasformazioni per consentirne la declinazione attinente alla realtà sociale della Polonia che è certamente ben diversa dall’italiana.

Non è mancata una piccola nota polemica sul cinema italiano:

Un ruolo femminile forte? Pochi registi in Italia sanno raccontare le donne. E la ragione è nella società. È la società che non pensa alle donne. Finché saranno solo registi uomini a raccontare, tutto ruoterà attorno a loro. Un fenomeno tipicamente italiano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.