l’amore è un momento di pausa della tua intelligenza…oppure no?

Pericolo di Coppia

Con oltre 400 repliche al suo attivo “ Pericolo di Coppia” è uno spettacolo che si presenta da solo.

Se esiste o cercate la risposta giusta alla domanda “ ma la coppia felice esiste davvero?” non lo scoprirete  in questa occasione ma riderete di cuore alle infinite gag e battute di questo spettacolo che con leggerezza e ironia gioca sulle piccole manie e gli ancestrali problemi della coppia.

 Si passa così dall’uomo della pietra, alla scoperta del ferro ( …da stiro! ), da un Romeo e Giulietta dei nostri giorni, alla “fuitina” e il suo mistero.

Bravissimi gli attori.

Marco Cavallaro  esprime al meglio le sue qualità di attore e vero mattatore dello spettacolo.

Donatella Barbagallo rende al massimo la figura della donna nelle sue esasperazioni e desideri. Lei ci piace davvero tanto per le espressioni mimico facciali che sono davvero uniche!

Renzo Pagliaroto è il grillo parlante dello spettacolo e si destreggia con simpatia fra la coppia Marco – Donatella.

Da menzionare il momento del “ primo incontro” : quello che appare e quello che realmente pensiamo, così come la parodia dell’ansia da prestazione alla domandona di lei “ andiamo a vivere insieme?” o all’impossibilità di trovare una frase d’amore che ci soddisfi davvero!!

E poi la lezione: “la curva del sesso”!. Impossibile non ridere e applaudire e diventare parte attiva di uno spettacolo che riassume ansie, paranoie e dolcezze della coppia di sempre, che si ritrova nel gran finale a confrontarsi con pregi e difetti dell’uomo e della donna nella relazione algebrica più difficile che esista.

E’ chimica dei sensi e sociologia della comunicazione : l’uomo è semplice, la donna è sensibile, la donna vuole le coccole e l’uomo si interroga su quali benedette coccola siano quelle giuste al momento giusto!

Inserito nella manifestazione FontanonEstate 2012 anche questo spettacolo ha goduto della magnifica scenografia naturale del fontanone ma…

…a differenza del clima di calma e poesia che abbiamo avuto il piacere di condividere nei precedenti spettacoli, la serata ha sofferto di alcuni imprevisti.

Messi a dura prova dal vento, che ha deciso di giocare con la scenografia e da una manifestazione musicale improvvisata e invadente proprio sotto alla Fontana dell’Acqua Paola, Marco Donatella e Renzo hanno dimostrato grande bravura a trasformare ogni imprevisto in uno spettacolo nello spettacolo, segno anche della grande unione e complicità dei tre artisti.

Pericolo di CoppiaNon posso esprimere la stessa opinione di collaborazione costruttiva per l’organizzazione della serata.

Inserire due repliche dello spettacolo durante la stessa serata ha fatto perdere quella magia caratteristica delle “serata ar fontanone”.

Quando si decide di lasciare più spazio alla quantità piuttosto che alla qualità questo è un rischio che si corre e una scommessa che spesso si perde.

Il rapporto con gli attori al termine degli spettacoli, il lento salutarsi del pubblico intervenuto, l’introduzione storico allegorica del fontanone…questi sono gli elementi che rendono la manifestazione speciale e significativa.

Perdere di vista questi obiettivi rischia di togliere unicità all’evento.

Sono i particolari che rendono speciale l’insieme. Ricordarlo a se stessi e agli altri rende onore al teatro e all’arte.

Giudizio sintetico finale: ridere di se fa bene all’anima. Ottimo spettacolo da replicare ancora e ancora.

Alcune immagini dello spettacolo

(Foto a cura di Giovanna Onofri)

 

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.lanouvellevague.it/home/wp-content/plugins/ultimate-author-box/inc/frontend/uap-shortcode.php on line 119
style=”display:none;”>
Author Details
Conservare lo spirito dell’infanzia dentro di sé per tutta la vita vuol dire conservare la curiosità di conoscere il piacere di capire la voglia di comunicare. – Bruno Munari – Insegnante di scuola dell’infanzia per passione, amo ripetermi che leggere fra le righe dell’arte sia una forma di comunicazione privilegiata della quale i bambini sono i veri maestri. Laureata in Scienze dell’Educazione con una Tesi dedicata al confronto fra i modelli mass mediali in relazione alla multicultura e alla multireligiosità in una prospettiva interculturale, scelgo di perfezionarmi successivamente proprio in Educazione Interculturale, convinta che saper guardare sempre “oltre”, osservare attentamente e ascoltare con curiosità, siano una buona chiave di lettura per stare al passo con questo mondo che non si ferma mai, proprio come i bambini ai quali dedico il mio lavoro. Proprio come l’Arte, alla quale dedico il mio entusiasmo.
×
Conservare lo spirito dell’infanzia dentro di sé per tutta la vita vuol dire conservare la curiosità di conoscere il piacere di capire la voglia di comunicare. – Bruno Munari – Insegnante di scuola dell’infanzia per passione, amo ripetermi che leggere fra le righe dell’arte sia una forma di comunicazione privilegiata della quale i bambini sono i veri maestri. Laureata in Scienze dell’Educazione con una Tesi dedicata al confronto fra i modelli mass mediali in relazione alla multicultura e alla multireligiosità in una prospettiva interculturale, scelgo di perfezionarmi successivamente proprio in Educazione Interculturale, convinta che saper guardare sempre “oltre”, osservare attentamente e ascoltare con curiosità, siano una buona chiave di lettura per stare al passo con questo mondo che non si ferma mai, proprio come i bambini ai quali dedico il mio lavoro. Proprio come l’Arte, alla quale dedico il mio entusiasmo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.