“La danza e la sua storia – volume II”

di Valeria Morselli

“Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente. Vol. II: Danza e balletto nei secoli XVIII e XIX”.

Pensato per gli studenti dei licei coreutici, questo libro (190 pagine con illustrazioni, Dino Audino editore) presenta una selezione ragionata degli aspetti fondamentali del percorso dell’arte della danza nei secoli, considerandone sia gli aspetti sociali che quelli estetici e teorici.

Particolare attenzione è dedicata inoltre ai necessari collegamenti con le storie del teatro, della musica, dell’arte e della letteratura, oltre che con la filosofia e la storia sociale in generale. Lo scopo è di consentire agli alunni di formarsi un quadro generale dell’evoluzione storica della danza, di conoscerne la terminologia anche nell’aspetto etimologico e di acquisire le abilità e le competenze necessarie a inquadrare le informazioni ricevute in una prospettiva interdisciplinare e transdisciplinare, come specificato nelle Indicazioni Nazionali per il liceo coreutico.

I testi sono corredati da numerose illustrazioni e materiali utili agli alunni DSA, come schede di approfondimento, sintesi e prospetti analitici.

Infine, a conclusione di ciascun capitolo, una scheda con “esercizi e verifiche” aiuterà a focalizzare i punti principali dei contenuti e a pervenire con maggiore facilità a una visione sintetica degli argomenti.

L’opera, divisa in tre volumi, prevede anche alcuni contenuti digitali integrativi ed è facilmente fruibile da chiunque desideri accostarsi a una conoscenza di base della storia della danza in Occidente.

Piano dell’opera:
  • Volume I – Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
  • Volume II – Danza e balletto nei secoli XVIII e XIX
  • Volume III – Rivoluzioni ed evoluzioni nel XX secolo

Il secondo volume tratta l’evoluzione del balletto a partire dai primi decenni del Settecento fino alla fine dell’Ottocento.

Dopo un’introduzione che riprende gli argomenti principali dei secoli precedenti, si illustra il passaggio dall’opéra-ballet al ballet d’action, lo sviluppo di quest’ultimo nel coreodramma di Salvatore Viganò e nei balli grandi all’italiana, per arrivare al “balletto pre-romantico” e al “balletto romantico”, distinguendo quest’ultimo in primo e secondo Romanticismo e analizzandone le principali produzioni in diversi paesi europei.

Il volume offre la trama dettagliata dei principali balletti in esso menzionati e tratta anche dei diversi stili della danza accademica e della nascita della danse d’école a partire dall’opera teorica di Carlo Blasis fino alla scuola italiana di Enrico Cecchetti.

Non mancano notizie e informazioni sui sistemi di notazione della danza e sui principali artisti che hanno operato nei due secoli oggetto del volume stesso.

L’autrice

L’autrice Valeria Morselli, docente di danza diplomata all’Accademia Nazionale e laureata in Disciplina delle Arti, Musica e Spettacolo con una tesi in Storia della danza e del mimo.

Ha insegnato a lungo Tecnica accademica e propedeutica, conducendo anche corsi di Storia della danza e laboratori di danze storiche.

Dal 2013 al 2017 è stata docente di Storia della danza al Liceo coreutico del Convitto nazionale Vittorio Emanuele II di Arezzo.

Ha al suo attivo diverse pubblicazioni e relazioni a convegni nazionali e internazionali.

  • Articoli
Chi sono
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
×
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
Latest Posts
  • Caterina Di Rienzo
  • Nicola Benois

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.