LA LUNA È UNA LAMPADINA

50 ANNI IED

MOSTRA INTERNAZIONALE

La Triennale di Milano – Viale Emilio Alemagna, 6

Apertura al pubblico: 27 ottobre – 19 novembre 2017 / ingresso libero

 

I cinquanta anni di attività che l’Istituto Europeo di Design festeggia negli spazi de La Triennale di Milano sono molto di più di una ricorrenza o di una data iconica. I 50 anni dello IED sono una storia. La storia di una comunità globale di giovani, creativi, studenti e docenti, professionisti e aziende. La storia di soggetti diversi che in IED si sono incontrati, confrontati e che, con il loro bagaglio di competenze, sono poi andati in giro per il mondo trasmettendo una comune cultura del progetto. È così che nel tempo si è creata una rete di idee e valori condivisi, ancora più ramificata rispetto a quello che oggi, sulla carta è l’Istituto Europeo di Design, network internazionale, 11 sedi in 3 paesi del mondo fondato nel

1966 da Francesco Morelli, suo attuale Presidente.

Lo IED in questi 50 anni è uscito dai confini nazionali raggiungendo Spagna e Brasile ed è rimasta l’unica Scuola di formazione in ambito creativo ad aver mantenuto una matrice totalmente italiana. Metodo semplice ma innovativo: formare gli studenti unendo teoria e pragmatismo, a partire dal sapere  portato  in  aula  dai  professionisti del  settore.

Creatività e  mercato  del  lavoro  dunque,  senza dimenticare la vocazione prima, ovvero i giovani, la loro formazione, la loro educazione nel rispetto di una visione innovativa e internazionale, che negli anni ’60 era di fatto rivolta all’Europa.

“La professione del designer – dichiara Francesco Morelli, Presidente dell’Istituto Europeo di Design – è molto articolata. Richiede a più livelli conoscenze vaste e universali, e allo stesso tempo competenze verticali ed approfondite in ambiti come tecnologia, economia, materie umanistiche, storia.

Ho voluto che anche IED fosse articolato, in grado di evolvere nella società ed in continuo aggiornamento rispetto ai temi della formazione. Desidero consegnare al futuro uno IED che pensa e che pone sempre al centro della propria riflessione gli studenti, il vero motore del nostro lavoro.

Giovani da guidare in una galassia di opportunità, non solo quelle del proprio quartiere ma del mondo intero”.

L’Istituto Europeo di Design dedica a questi 50 anni una mostra internazionale gratuita dal titolo La luna è una lampadina. 50 anni IED.

La storia di IED si lega in maniera quasi naturale ad una metafora proveniente da un testo di Dario Fo, cantato da Enzo Jannacci nel 1964:

“La luna è una lampadina, attaccata al plafone, e le stelle sembrano limoni tirati nell’acqua”.

Guardare con gli occhi del designer vuol dire proprio questo: capacità visionaria, intuizioni forti, progettualità e ironia.

 

La luna è una lampadina. 50 anni IEDLa mostra si sviluppa negli spazi de La Triennale come un percorso espositivo non tradizionale, unendo ad una parte multimediale, interattiva e più di racconto, un “cuore vivo” e teatrale che quotidianamente porterà agli occhi del pubblico il metodo, gli studenti di ieri e di oggi, i docenti, i veri protagonisti dello IED.

Un calendario di oltre 50 happening live, fra cui 44 workshop e 8 lecture, vedrà il coinvolgimento di più di 500 studenti che si avvicenderanno nei 21 giorni di mostra mettendo in scena proprio quel processo progettuale che, a partire da un’idea, porta all’elaborazione del progetto finale.

Una riflessione quindi a tutto tondo sul mondo del design in tutte le sue forme, sul talento, sul contributo che IED ha dato al sistema design attraverso i suoi molti alumni. Parte fondamentale di questo evento è proprio il loro racconto: in 50 anni di attività, oltre 120.000 ex-studenti provenienti da 130 nazioni differenti hanno attraversato le sedi dell’Istituto Europeo di Design.

Una comunità mondiale di creativi che, dopo il percorso di studi, oggi vive e lavora in tutti e 5 i continenti in ambiti creativi e strategici, come liberi professionisti o collaborando in realtà internazionali nei settori della moda, del design, della comunicazione e delle arti visive.

I partner

La mostra beneficia inoltre del supporto di: Intesa Sanpaolo – main partner; Fjord Design and Innovation from Accenture Interactive – partner; Canon – digital imaging partner; Extra – Smart Business Ideas – partner tecnico; Adobe, Lenovo, Rekordata e Wacom – sponsor e Consorzio Tutela Lugana – sponsor tecnico.

Questo è un comunicato stampa, pertanto le immagini sono fornite dall’Ufficio Stampa dell’artista/manifestazione. Si declina ogni responsabilità riferibile ai crediti e riconoscimento dei relativi diritti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.