La terza puntata de La Strada di Casa andrà in onda martedì 28 novembre su RAI 1 alle 21.25.

Intanto, osservando i dati auditel, possiamo affermare che la seconda puntata  del 21 novembre è stata un successo superando anche la partita di Champions League tra il Napoli e lo Shakhtar Donetsk andata in onda su Canale 5.

5 milioni e 493mila telespettatori (22,27% di share ) per La strada di casa contro i 4 milioni 988mila telespettatori ( 18,55% di share) per la sfida di calcio, decisamente un bel risultato per la RAI.

Lo streaming di La strada di casa

Per i più disattenti che non sanno di cosa stiamo parlando consigliamo di andarsi a vedere gli episodi mancanti della nuova (ormai non più in realtà) della RAI.

Se invece già sapete tutto ma vi siete solo appisolati sul divano.

Piccolo riassunto delle prime puntate di La strada di casa

La strada di casa, il 28 novembre la terza puntata - Trama ed anticipazioni
Benedetta Cimatti è Milena

Fausto che si allontana nella notte a bordo del suo pickup. Buio. Fausto si risveglia e gli dicono che sono trascorsi 5 anni dall’ultima volta che aveva aperto le palpebre. A parte prendergli un colpo perché penso che prenderebbe a chiunque, il protagonista scopre che tutto è cambiato intorno a se.

Beh, a pensarci, non c’è nulla di male, cinque anni sono tanti. Ma diciamo che il suo piccolo mondo non solo è cambiato ma si sta sgretolando : la moglie si è fidanzata con quello che era il suo migliore amico (vatti a fidare degli amici!); Lorenzo, il primogenito, sull’onda della moda bio, sta traformando quella che era la florida azienda di famiglia portandola al fallimento; la figlia più grande vuole emigrare in Canada con il fisioterapista mentre la più piccola ha solamente degli attacchi di irrequietezza adolescenziale.

E poi c’è Martino, in teoria la lieta novella, frutto dell’ultima notte d’amore tra Fausto e Gloria prima del coma.

La strada di casa : anticipazioni della terza puntata

L’azienda di Fausto è più di là che di qua. Lorenzo ha capito di aver fatto un errore madornale nel tentare di trasformarla in un’azienda di prodotto biologici. Le banche premono per far rientrare i capitali prestati ed annullano le linee di credito.

L’unica soluzione che sembra praticabile è quella di fare un passo indietro e tornare a tecniche più tradizionali. Ma Fausto, dopo 5 anni di coma, dove la troverà la forza per ricominciare di fatto da capo ?  E siamo sicuri che la soluzione scelta sia l’unica possibile e che servirà a qualcosa ?

Ma prima di concentrare le sue energie nell’azienda, Fausto deve scrollarsi di dosso quella fastidiosa sensazione derivante dai fantasmi del passato. Sembra che finalmente la memoria sia tornata, l’unico angolo buio rimasto è proprio cosa è successo la notte dell’incidente.

L’unica cosa che lo perseguita veramente è la scomparsa di Paolo, ispettore del Distretto Veterinario, che tutti imputano proprio a lui. Fausto decide di chiedere aiuto ad uno dei suoi vecchi braccianti per scoprire il posto dov’è presumibilmente sepolto Paolo. E cosa scoprirà una volta trovato il corpo ?

Il cast completo di La strada di casa

Fausto è ALESSIO BONI
Gloria è LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE
Ernesto Baldoni è SERGIO RUBINI
Michele è THOMAS TRABACCHI
Veronica è CHRISTIANE FILANGIERI
Lorenzo è EUGENIO FRANCESCHINI
Milena è BENEDETTA CIMATTI
Irene è SILVIA MAZZIERI
Elia è PAOLO GRAZIOSI
Giorgi è GIANLUCA GOBBI
Dott.ssa Madrigali è MAGDALENA GROCHOWSKA
Prof. Riccardi è MARCO COCCI
Giacomo Crespi è MAURO SERIO
Nicola Crespi è GIOVANNI FRANZONI
Giulio Bettetini è GIULIO CAVALLINI
Bashir è ALBERTO BOUBAKAR MALANCHINO
Viola è SABRINA MARTINA
Martino è ANDREA LOBELLO
Parella è VIOLA GRAZIOSI
Paolo Ghilardi è NICOLA ADOBATI
Amica di Gloria è ILARIA GENATIEMPO

  • Articoli
Chi sono
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”
×
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.