Da qualche anno anche in Italia le prime cinematografiche non vanno in vacanza, seguendo sempre più spesso le uscite mondiali. E’ il caso de “La Torre Nera”, nelle sale italiane dallo scorso giovedì,  in piena settimana ferragostana.

Matthew McConaughey in La Torre NeraIl film è tratto da una serie di racconti di Stephen King, un misto di fantasy, western,  fantascienza e un pizzico di horror.

Il regista Nicolaj Arcel, poco conosciuto, racconta nel film la vicenda di Jake, ragazzino undicenne di New York (interpretato dall’esordiente Tom Taylor),  che sogna e disegna strani personaggi e strani mondi, rendendolo così “pazzo” agli occhi di tutti.

In realtà Jake ha la capacità di vedere cosa accade al di là della terra, scoprendo così pianeti paralleli, di cui la Terra è il pianeta principale in una sorta di galassia fatta a forma di torta.

Matthew McConaughey nei panni del misterioso stregone

Al centro di questa galassia vi è posta una torre nera che un misterioso stregone (interpretato da Matthew McConaughey, per la prima volta nei panni di un cattivo) completamente vestito di nero, che vuole distruggere la Torre.

Essa può essere distrutta solo dalla forza del pensiero di ragazzini particolarmente dotati che vengono rapiti dalla terra per essere portati nel laboratorio dello stregone dove la loro mente viene letteralmente spremuta in direzione della Torre.

Jake viene individuato dagli adepti di Walter (lo stregone), strani esseri con maschere umane, ma Jake, riesce a fuggire. Cerca una vecchia villa dove pensa ci sia qualcosa che lo possa aiutare a capire le sue visioni.

Qui trova uno strano dispositivo che lo catapulta nel Medio Mondo, uno dei pianeti dello strano sistema, in gran parte deserto,  dove incontra Roland (Idris Elba) l’ultimo dei pistoleri, cavalieri senza macchia che hanno come scopo la protezione della torre.

Jake mostra a Roland i propri disegni. Il pistolero racconta a Jake cosa rappresentano quei disegni. La Torre Nera è posta al centro di questo cosmo per proteggere i pianeti dagli attacchi esterni del Male. Solo la mente particolarmente sviluppata di un ragazzino può distruggerla e, come conseguenza, distruggere tutto questo particolare sistema. Ed è quello che vuole Walter.

Il film appare subito incompleto nella sua stesura. Non si capisce infatti da dove vengono lo stregone Walter e i suoi seguaci ma soprattutto perché vuole distruggere la Torre.  Un punto importante per capire quello che pare il primo capitolo di una ennesima saga fantasy.

Matthew McConaughey, premio Oscar per il bellissimo “Dallas Buyers Club”,  è perfetto nella parte del cattivo stregone in stile Matrix (anche se si è visto in ruoli migliori).

Pur apparendo un po’ invecchiato, resta comunque seducente come si addice ad un buon personaggio perfido (se mai Hollywood facesse un remake di Labyrinth, lui sarebbe perfetto per la parte del re che fu dell’indimenticabile David Bowie).

Idris Elba è un buon attore, pistolero vendicativo ma dal cuore tenero. Giusto per non chiamare il “solito” Jamie Foxx.

L’ambientazione scura e il racconto in sé forse avrebbero meritato altra regia più avvezza al genere, ma Chistopher Nolan era impegnato. Certo ne avrebbe fatto un film psicologicamente più avvincente.

E, in attesa delle uscite di fine mese (come Dunkirk, già sugli schermi di tutto il mondo, da noi sarà presentato in anteprima a Venezia), La Torre Nera è subito un modesto campione di incassi.

 

  • Articoli
Chi sono
Responsabile della Redazione Milano e Autrice La Nouvelle Vague Magazine
Giornalista pubblicista dal 1988 (critico musicale e spettacolo per quotidiani, mensili femminili e musicali), inizia la sua storia professionale come ufficio stampa nel campo della musica e dello spettacolo con uno dei più grandi promoter italiani, Franco Mamone, noto, tra gli altri, per i tour di Springsteen e Sting oltre che per essere stato manager della PFM. Inizia infatti con lui nel 1989 l’attività, tra i pochi consulenti del settore della comunicazione allora in circolazione. Da quel momento collabora con molti promoter italiani per tourneé italiane di cantanti italiani (Ramazzotti, Jovanotti, Carboni, Raf, Antonacci, 883) ed internazioni (U2, Springsteen, Sting, Dire Straits, Paul Mc Cartney, David Bowie, Michael Jackson, Sex Pistols, Cure, Kiss, Metallica, Bob Geldof), festival rock come Sonoria e Gods of Metal ed eventi (per Rai Due si occupa della promozione del Cantagiro 1992 – con Fiorello – e 1993). E’ ufficio stampa di Francesco de Gregori, Enrico Ruggeri, Riccardo Cocciante, Ornella Vanoni, Gino Paoli, Antonello Venditti, Lucio Dalla, Angelo Branduardi, Litfiba. Collabora esternamente con Emi Music Italy, con la quale contribuisce al lancio italiano di Coldplay e Gorillaz e agli album di Robbie Williams, Paul Mc Cartney (con incontro stampa a Milano) ecc.. e con diverse etichette indipendenti. Dal 1990 al 2001 è collaboratrice di Mario Luzzatto Fegiz del Corriere della Sera con il quale firma, per tre stagioni consecutive, il programma di Radio2 Rai “Fegiz Files”. Sempre con Fegiz, oltre a seguire la sua normale attività di critico musicale, lancia le prime collane di musica allegate al quotidiano quali “Cantautori Italiani” e “Musica per Sempre”. Si occupa, sempre per Radio2 de “I concerti dai Magazzini Generali di Milano” per tre stagioni consecutive. Negli ultimi anni ha lavorato sempre come consulente comunicazione, pr, promozione giornali, radio tv anche con importanti tour teatrali come “Notre Dame De Paris” (2003 da diretta tv Rai1 e tour 2004) ,“Tosca Amore Disperato” (tour 2004) “Cirque Du Soleil-Saltimbanco” (2004 Milano e Roma), Joaquin Cortes (2005) Arturo Brachetti “L’uomo dai 1000 volti” (2007). Dal settembre 2009 a gennaio 2013 è ufficio stampa del Teatro degli Arcimboldi di Milano. Nel 2010 ha seguito, sempre come ufficio stampa, le produzioni del Teatro delle Erbe (Divina commedia, Caveman, Christmas show). Ha assunto l’ufficio stampa del tour 2011 del decimo anniversario di “Notre Dame De Paris” e nel 2012 ufficio stampa di “Peter Pan il Musical” per Il Sistina. Nel 2013 è’ ufficio stampa dell’evento “Sensation Source of light” in esclusiva per l’Italia il 13 aprile 2013; di “Siddharta il Musical” e della pièce teatrale “Apnèa” Nel 2014 consulente comunicazione del musical “Spring Awakening”
  • endgame
    ENDGAME – Ricomincio dalla fine

    Da qualche anno anche in Italia le prime cinematografiche non vanno in vacanza, seguendo sempre più spesso le uscite mondiali. E’ il caso de “La Torre Nera”, nelle sale italiane dallo scorso giovedì,  in piena settimana ferragostana. Il film è tratto da una serie di racconti di Stephen King, un misto di fantasy, western,  fantascienza […]

  • Musicanti, ovvero chi ha il pane …

    Da qualche anno anche in Italia le prime cinematografiche non vanno in vacanza, seguendo sempre più spesso le uscite mondiali. E’ il caso de “La Torre Nera”, nelle sale italiane dallo scorso giovedì,  in piena settimana ferragostana. Il film è tratto da una serie di racconti di Stephen King, un misto di fantasy, western,  fantascienza […]

  • Netflix
    Netflix o non Netflix

    Da qualche anno anche in Italia le prime cinematografiche non vanno in vacanza, seguendo sempre più spesso le uscite mondiali. E’ il caso de “La Torre Nera”, nelle sale italiane dallo scorso giovedì,  in piena settimana ferragostana. Il film è tratto da una serie di racconti di Stephen King, un misto di fantasy, western,  fantascienza […]

  • Da Sanremo agli Oscar: il ritorno dei faraoni

    Questo è stato il mio primo pensiero quando questa mattina ho letto la lista dei vincitori degli Oscar 2019 assegnati a Los Angeles questa notte.

  • La polemica della domenica pomeriggio

    Da qualche anno anche in Italia le prime cinematografiche non vanno in vacanza, seguendo sempre più spesso le uscite mondiali. E’ il caso de “La Torre Nera”, nelle sale italiane dallo scorso giovedì,  in piena settimana ferragostana. Il film è tratto da una serie di racconti di Stephen King, un misto di fantasy, western,  fantascienza […]

  • Sanremo. Il rito del giorno dopo

    Da qualche anno anche in Italia le prime cinematografiche non vanno in vacanza, seguendo sempre più spesso le uscite mondiali. E’ il caso de “La Torre Nera”, nelle sale italiane dallo scorso giovedì,  in piena settimana ferragostana. Il film è tratto da una serie di racconti di Stephen King, un misto di fantasy, western,  fantascienza […]

  • Lo sconosciuto mondo delle Ball

    Sto seguendo con grande interesse una serie appena sbarcata su Netflix italia intitolata “Pose”. Interessante perché descrive un mondo, una realtà, una cultura poco o per nulla conosciuta qui in Italia, la realtà delle ballroom community, in breve Ball.

  • Non ci resta che… ridere

    Da qualche anno anche in Italia le prime cinematografiche non vanno in vacanza, seguendo sempre più spesso le uscite mondiali. E’ il caso de “La Torre Nera”, nelle sale italiane dallo scorso giovedì,  in piena settimana ferragostana. Il film è tratto da una serie di racconti di Stephen King, un misto di fantasy, western,  fantascienza […]

  • I ritorni: le polemiche preSanremo, Celentano, True Detective e altre amenità

    Da qualche anno anche in Italia le prime cinematografiche non vanno in vacanza, seguendo sempre più spesso le uscite mondiali. E’ il caso de “La Torre Nera”, nelle sale italiane dallo scorso giovedì,  in piena settimana ferragostana. Il film è tratto da una serie di racconti di Stephen King, un misto di fantasy, western,  fantascienza […]

  • Il pretesto della Musica del Diavolo

    Da qualche anno anche in Italia le prime cinematografiche non vanno in vacanza, seguendo sempre più spesso le uscite mondiali. E’ il caso de “La Torre Nera”, nelle sale italiane dallo scorso giovedì,  in piena settimana ferragostana. Il film è tratto da una serie di racconti di Stephen King, un misto di fantasy, western,  fantascienza […]

×
Responsabile della Redazione Milano e Autrice La Nouvelle Vague Magazine
Giornalista pubblicista dal 1988 (critico musicale e spettacolo per quotidiani, mensili femminili e musicali), inizia la sua storia professionale come ufficio stampa nel campo della musica e dello spettacolo con uno dei più grandi promoter italiani, Franco Mamone, noto, tra gli altri, per i tour di Springsteen e Sting oltre che per essere stato manager della PFM. Inizia infatti con lui nel 1989 l’attività, tra i pochi consulenti del settore della comunicazione allora in circolazione. Da quel momento collabora con molti promoter italiani per tourneé italiane di cantanti italiani (Ramazzotti, Jovanotti, Carboni, Raf, Antonacci, 883) ed internazioni (U2, Springsteen, Sting, Dire Straits, Paul Mc Cartney, David Bowie, Michael Jackson, Sex Pistols, Cure, Kiss, Metallica, Bob Geldof), festival rock come Sonoria e Gods of Metal ed eventi (per Rai Due si occupa della promozione del Cantagiro 1992 – con Fiorello – e 1993). E’ ufficio stampa di Francesco de Gregori, Enrico Ruggeri, Riccardo Cocciante, Ornella Vanoni, Gino Paoli, Antonello Venditti, Lucio Dalla, Angelo Branduardi, Litfiba. Collabora esternamente con Emi Music Italy, con la quale contribuisce al lancio italiano di Coldplay e Gorillaz e agli album di Robbie Williams, Paul Mc Cartney (con incontro stampa a Milano) ecc.. e con diverse etichette indipendenti. Dal 1990 al 2001 è collaboratrice di Mario Luzzatto Fegiz del Corriere della Sera con il quale firma, per tre stagioni consecutive, il programma di Radio2 Rai “Fegiz Files”. Sempre con Fegiz, oltre a seguire la sua normale attività di critico musicale, lancia le prime collane di musica allegate al quotidiano quali “Cantautori Italiani” e “Musica per Sempre”. Si occupa, sempre per Radio2 de “I concerti dai Magazzini Generali di Milano” per tre stagioni consecutive. Negli ultimi anni ha lavorato sempre come consulente comunicazione, pr, promozione giornali, radio tv anche con importanti tour teatrali come “Notre Dame De Paris” (2003 da diretta tv Rai1 e tour 2004) ,“Tosca Amore Disperato” (tour 2004) “Cirque Du Soleil-Saltimbanco” (2004 Milano e Roma), Joaquin Cortes (2005) Arturo Brachetti “L’uomo dai 1000 volti” (2007). Dal settembre 2009 a gennaio 2013 è ufficio stampa del Teatro degli Arcimboldi di Milano. Nel 2010 ha seguito, sempre come ufficio stampa, le produzioni del Teatro delle Erbe (Divina commedia, Caveman, Christmas show). Ha assunto l’ufficio stampa del tour 2011 del decimo anniversario di “Notre Dame De Paris” e nel 2012 ufficio stampa di “Peter Pan il Musical” per Il Sistina. Nel 2013 è’ ufficio stampa dell’evento “Sensation Source of light” in esclusiva per l’Italia il 13 aprile 2013; di “Siddharta il Musical” e della pièce teatrale “Apnèa” Nel 2014 consulente comunicazione del musical “Spring Awakening”
Latest Posts
  • endgame
  • Netflix

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.