“Verità”, testo del francese Florian Zeller inaugura la stagione 2017-18 del Teatro Stabile Sloveno-Slovensko stalno gledališče come prima produzione dell’anno del teatro stesso.

La verità di Florian Zeller al Teatro Sloveno
Vladimir Jurc e Tina Gunzek – Foto di Luca Quaia

Lo spettacolo porta la firma alla regia di Alan Jelen, già protagonista in questo ambito nel teatro triestino nel 2013 quando ha diretto la messinscena del vaudeville di Feydeau “Ma non andare in giro tutta nuda!”

Un sempre nuovo Zeller

Dopo aver indagato nelle relazioni in famiglia con l’ora di tranquillità qui si sviluppa il tema delle relazioni di coppia tra verità e bugia, tradimenti e chiarimenti

La commedia Verità deriva le proprie situazioni dalla tradizione del vaudeville, ma non è una commedia degli equivoci, bensì una commedia per così dire “di conversazione”.

Bisogna dire sempre la verità? O è meglio a volte rifugiarsi nella bugia, per percorrere serenamente il labirinto dei rapporti di coppia?

Tutta la verità?

Tutto lo spettacolo verte sulla verità appunto

Se tutti dicessero la verità il giorno dopo non esisterebbe più nessuna coppia

Questo afferma Alice amante di Michel quando è tentata di rivelare del tradimento al marito Paul, migliore amico di Michel.

Michel sembra farla desistere dall’intento ma effettivamente non ci riesce o è lui ad autosmascherarsi e confessare il proprio tradimento sia alla propria moglie e al suo migliore amico

Come non sapremo mai se anche la moglie sia stata poco infedele nel confronti del marito

Come da tradizione Zeller lascia la soluzione sempre in sospeso e sta allo spettatore immaginare il vero finale della querelle tra coniugi e amanti

Una regia semplice ma funzionale

Un’unica scenografia per questa messa in scena di Verità con cambi scena a scena aperta durante i quali i vari protagonisti si alternano sul palco scandendo i vari episodi della piéce buttando giù la cosiddetta quarta parete.

I protagonisti infatti portano con sé tra un episodio e l’altro uno specchio su cui è scritto il titolo dell’”episodio successivo”

Specchio che quasi mette anche il pubblico di fronte alle proprie menzogne o verità

Jelen mantiene il ritmo giusto sia “di conversazione” che comici anche grazie a una squadra di attori forte: Vladimir Jurc, Tina Gunzek, Daniel Dan Malalan e Lučka Počkaj.

Il regista ha cercato in questo spettacolo le sfumature delle situazioni comiche e insieme agli attori le ha arricchite di gags originali.

A dare un contesto alle vicende di queste due coppie hanno contribuito le scene di Urša Laboda, i costumi di Belinda Radulović e le scelte musicali di Darja Hlavka Godina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.