Andrà in onda su RAI2 venerdì 5 aprile in prima serata lo speciale “L’Aquila 3:32. La generazione dimenticata” per ricordare, a 10 anni di distanza, il terremoto che causò centinaia di morti e migliaia di sfollati.

Sarà Lino Guanciale a dare voce ai testimoni di quella notte tra il 5 e il 6 aprile 2009 che rimane una ferita ancora aperta nel cuore dell’Italia.

L’Aquila. 3:32 del 5 aprile 2009. Un devastante terremoto ferisce quasi a morte il nostro Paese. 300 morti ed un intero territorio completamente devastato. Lino Guanciale darà voce a chi quella notte era lì, 10 anni fa.

Lino Guanciale, nato ad Avezzano, pochi km da L’Aquila e da sempre molto attivo dal punto di vista sociale e reduce dall’enorme successo de La Porta Rossa 2 terminato poche settimane fa, guiderà gli spettatori tra le testimonianze di chi quella notte era lì ed ha perso una casa, un caro o semplicemente la fede. Ci saranno i ragazzi rimasti intrappolati sotto la Casa dello Studente, ci saranno i soccorritori e ci saranno coloro che in un attimo sono rimasti senza nulla.

L’Aquila 3:32. La generazione dimenticata andrà in onda venerdì 5 aprile alle ore 21:20.

  • Articoli
Chi sono
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”
×
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.