Spoleto 2014

laVerdi diretta da John Axelrod

inaugura il Festival dei Due Mondi

Venerdì 27 giugno, Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti

A due anni dall’ultima partecipazione, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, diretta dall’americano John Axelrod, torna a Spoleto per inaugurare la 57ma edizione del Festival dei Due Mondi.

Venerdi 27 giugno (ore 19.00), al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti, laVerdi aprirà la kermesse con un originale trittico di opere brevi: La mort de Cleopatre di Berlioz, La Dame de Montecarlo di Poulenc, infine Erwartung di Schönberg, per la regia di Frederic Fisbach.

Il programma sarà replicato domenica 29 giugno (ore 15.00), sempre al Teatro Nuovo.

Lasciamo a John Axelrod, dal 2011 Direttore principale de laVerdi, il compito di introdurci al programma:

“Per laVerdi Spoleto significa un grande ritorno. L’orchestra sinfonica milanese – di cui mi onoro essere direttore principale dal 2011 – torna dopo due anni al  Festival dei Due Mondi con l’onore e onere dell’apertura ufficiale della prestigiosa manifestazione internazionale.  In questi anni, abbiamo lavorato insieme con spirito di squadra per sviluppare il suono e la virtuosità dell’orchestra; abbiamo registrato le sinfonie di Brahms, abbiamo suonato Mahler, Strauss, Čajkovskij, Beethoven. È naturale dunque che il primo approccio dell’orchestra verso questa musica sia di carattere sinfonico, ma altrettanto naturalmente, come italiani, i professori de laVerdi hanno nel sangue la comprensione della voce e dell’espressione lirica. Quindi sono fiducioso che nella specialissima e originale performance di Spoleto sapremo dare il meglio di tutto.

Inoltre, per l’appuntamento spoletino stiamo lavorando con cantanti eccellenti. Nadja Michael interpreta Erwartung con grande drammaticità; Kathryn Harris canta Poulenc brilliantemente, mentre Ketevan Kemoklidze è una fantastica teatrale Cleopatra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

ll Festival dei Due Mondi, diretto da Giorgio Ferrara, è una manifestazione con larga apertura mentale e brillantezza di idee. Alessio Vlad è un collaboratore artistico straordinario. Il Trittico che presentiamo con laVerdi è stata una sua idea e gli sono grato di avermi affidato la direzione dell’opera inaugurale del Festival. Il fatto che proponiamo  tre brani  eseguiti piuttosto raramente è una esplicita dichiarazione sia dei valori artistici del Festival che della fede nel pubblico di Spoleto. E’ importante capire che l’innovazione è ugualmente indispensabile quanto la tradizione. Il compositore Gian Carlo Menotti fondò il Festival nel 1958, e se siamo qui alla sua 57esima edizione, vuol dire che allora funziona! Come sappiamo, il successo del Festival dei Due Mondi ha portato all’apertura, nel 1977,  dell’”altro” Festival di Spoleto: quello di Charleston, nel South Carolina, in America. Visto che la gran parte del mio lavoro si svolge in Italia, sono fiero e onorato di avere il mio debutto al Festival originale: Charleston è una bellissima città, ma Spoleto è una perla del Unesco. Con laVerdi, questo repertorio, grandi cantanti, la bellezza di Spoleto, sarà una grande festa per tutti, e per me in particolare un’esperienza indimenticabile e bellissima”.

 

 

www.festivaldispoleto.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.