Ritorna all’Auditorium Parco della Musica uno degli artisti più amati della musica contemporanea, Ludovico Einaudi, per presentare dal vivo il nuovo lavoro Elements.

Ludovico Einaudi
Ludovico Einaudi

Le radici musicali del compositore e pianista affondano nella tradizione classica, con l’innesto di elementi derivati dalla musica pop, rock, folk e contemporanea. Le sue melodie, profondamente evocative e di grande impatto emotivo, lo hanno reso oggi uno degli artisti più apprezzati e richiesti della scena europea.

Elements” nasce da un desiderio di ricominciare daccapo, di intraprendere un nuovo percorso di conoscenza. C’erano nuove frontiere – sul filo di quello che conoscevo e di quello che non conoscevo – che da tempo desideravo indagare: i miti della creazione, la tavola periodica degli elementi, le figure geometriche di Euclide, gli scritti di Kandinsky, la materia sonora, ma anche i colori, i fili d’erba di un prato selvaggio, la forme del paesaggio. Per mesi ho vagato dentro una miscela apparentemente caotica d’immagini, pensieri e sensazioni; poi, tutto gradualmente si è amalgamato in una danza, come se tutti gli elementi facessero parte di un unico mondo, ed io anche.”

“Questo è Elements. Se non fosse musica sarebbe una mappa dei pensieri, a volte chiari, a volte sovrapposti, punti, linee, figure, frammenti di un discorso interno che non si ferma mai”.

Così, a due anni e mezzo di distanza dal successo mondiale di In A Time Lapse, Ludovico Einaudi presenta il suo nuovo album Elements, dai contorni ancora più trascinanti e decisi, in uscita il 16 ottobre. Come nei precedenti lavori del compositore, anche questo si sviluppa come una suite in cui ogni brano ha una precisa relazione con gli altri. Il suono è ricco e stratificato, gli elementi sonori si sommano e s’intrecciano con una freschezza d’insieme che unisce con sapiente naturalezza suoni acustici, elettrici ed elettronici.

Author Details
Maurizio Fascetti coltiva da sempre la passione per la fotografia. Grande fan della fotografia in bianco e nero, tra i suoi artisti preferiti figurano Senastião Salgado e Gordon Parks.
×
Maurizio Fascetti coltiva da sempre la passione per la fotografia. Grande fan della fotografia in bianco e nero, tra i suoi artisti preferiti figurano Senastião Salgado e Gordon Parks.
Latest Posts
  • Ludovico Einaudi
  • Festa del Cinema di Roma 2015
  • Todd Haynes

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.