“Ma chi l’ha detto che si balla per gli uomini?”

(La via bioenergetica naturale al Femminino Sacro)

di Roby Vian

 

Ci sono tutti i presupposti perché si torni a incarnare questi simboli nella danza con tutta la dovuta consapevolezza, onorando la celebrazione della terra, della vita, del ventre sacro della Dea.

 

Partendo dalle ricerche sulle società antiche a opera di Marija Gimbutas e Riane Eisler, Roby Vian analizza i motivi storici, antropologici, sociali e archetipici che hanno portato l’Occidente e il Medioriente ad allontanarsi dal culto della Madre Terra, e di conseguenza a contrastare tutte le forme di danza sacra, strumento eletto per contattare il divino.

L’autrice illustra i benefici (sia fisici sia psicologici) che questa danza offre a chiunque la pratichi (riduce lo stress, migliora l’umore, la coordinazione e la padronanza del corpo, cambia la percezione di sé e favorisce l’autostima) e propone un confronto tra le posizioni della bioenergetica classica e quelle della danza orientale, corredate dalle immagini dei reperti archeologici e dai disegni originali di Oriana Pantano e Chiara Segalla (Spazio Interiore Editore, pagine 144 con illustrazioni, collana Lanterne).

La danza orientale rievoca in molteplici sfaccettature la danza delle sacerdotesse antiche, che mettevano la propria arte al servizio del tempio, della collettività, della divinità.

Ci sono tutti i presupposti perché oggi si torni a incarnare questi simboli nella danza con tutta la dovuta consapevolezza, onorando la celebrazione della terra, della vita, del ventre sacro della Dea.

Nell’armonia dei suoi passi, è possibile ricontattare nel nostro grembo le radici della spiritualità, risvegliando il divino femminile, l’eterno femminino sacro che alberga in noi.

L’autrice

L’autrice Roby Vian, dopo una solida formazione letteraria conseguita all’Università di Padova si appassiona allo studio delle terapie naturali e olistiche e diviene naturopata.

Assidua studiosa di ritualità e di tecniche energetiche di varie tradizioni spirituali, volge particolare attenzione alla ricerca sul Femminile e all’integrazione nella modernità di una Femminilità autentica, intimamente vissuta. Interesse principale è la dimensione del Sacro e il suo recupero all’interno della civiltà occidentale.

La casa editrice

La casa editrice “Spazio Interiore” nasce nel 2011 con l’obiettivo di diffondere il frutto degli studi e del lavoro sul campo di quegli autori, già noti o esordienti, che si sono sperimentati negli ambiti più direttamente connessi alla ricerca interiore e alla scoperta, sviluppo e potenziamento del proprio Sé.

Spiritualità, tecniche olistiche, stati non ordinari di coscienza, sciamanesimo, psicologia transpersonale, filosofia, astrologia, tarocchi, antiche tradizioni sapienziali… sono solo alcuni dei temi sviscerati negli anni dalla casa editrice, in una pluralità e molteplicità di prospettive, approcci e impostazioni in grado di rispecchiare e rispettare le peculiarità e le esigenze del singolo lettore.

Ogni libro di “Spazio Interiore” intende quindi rappresentare un ponte verso l’Ignoto, offrendosi quale veliero su cui solcare gli oceani della Conoscenza e dell’Esperienza al fine di svelare il mistero più grande e straordinario: il proprio autentico Sé.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.