Uno degli incontri finali di link, svoltosi domenica, porta il nome del progetto che l’attrice, conduttrice e comica Simona Marchini e la psicoterapeuta Maria Rita Parsi hanno sviluppato a favore dei bambini.

Ne hanno parlato, da remoto e in presenza, in un dialogo con il professor Franco Del Campo.

La bellezza ci salverà

La bellezza ci salverà, chiaro riferimento all’”Idiota” di Dostojevskii, è un progetto della loro fondazione Movimento Bambino rivolto ai bambini.

La cultura, la conoscenza e la bellezza come mezzo di emancipazione delle persone ha radici storiche anche nell’autobiografia della stessa Marchini, il cui padre veniva portato dal padre (quindi il nonno) a insegnare italiano agli operai dei suoi cantieri.

Dobbiamo essere reattivi, coraggiosi, incoraggiare i ragazzi.

Come?

Il progetto, che sgorga dal sentimento forte di responsabilità nei confronti di chi viene dopo di noi e da una passione vera, civile, morale e anche sentimentale, vuole quindi stimolare il cervello e l’attività neuronale dei ragazzi.

Spesso proprio a partire dalle periferie, cuore della società urbana portando la bellezza ai ragazzi, oggi distratti e più vicini alla ‘materialità’ che alla creatività.

Creatività che apre molti dei canali nel nostro cuore, nella nostra anima e nel nostro cervello e quindi La bellezza ci salverà trova nelle varie espressioni dell’arte il suo canale di trasmissione.

L’obiettivo è, attraverso il canto, la recitazione e la danza, in laboratori condotti da artisti competenti, creare un obiettivo comune e creare comunità.

Tra gli stessi ragazzi e con (e tra le famiglie), anche quelle che economicamente sembrerebbero più avvantaggiate.

E’ questione di educazione, a partire dai genitori, a ritrovare una coscienza

L’importanza dei genitori

Un percorso di risveglio della generazione Z che passa in primo luogo dai genitori: responsabilità, impegno e fatica.

Educare i genitori significa avere un bambino osservato con un’altra visione, una visione che presuppone la necessità di accompagnare i figli nei vari passaggi della vita (cambiamenti, distacchi,…) e nella loro elaborazione.

Fornendo modelli, appunto, di bellezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.