In un qualsiasi martedì attorno alle otto di sera, in un luogo imprecisato degli Stati Uniti, mentre tutto è tranquillo, all’improvviso succede qualcosa di strano. In uno stagno di campagna le foglie di ninfea si staccano dalla superficie dell’acqua e cominciano a librarsi in cielo. Su di esse un gruppo di rane, estasiate dalla loro prima esperienza di volo.

Raccontare attraverso le immagini

È questo l’inizio di “Martedì”, capolavoro illustrato di David Wiesner (Orecchio Acerbo Editore), per la prima volta pubblicato in Italia.
Le sceneggiatura del libro è nello stile wordless, ovvero la trama è quasi interamente affidata alle immagini, mentre le pochissime parole servono solo a rafforzare lo stile fantasioso e ironico del racconto.

David Wiesner vive vicino a Philadephia ed è uno dei più celebri autori di picture book. I suoi libri sono tradotti in dodici lingue e ha vinto la medaglia Caldecott, il più prestigioso premio americano alla letteratura per l’infanzia.

Qualcosa di straordinario accadrà

La capacità di questo illustratore è quella di far percepire il movimento della storia attraverso ogni tavola. Lasciar scoprire al lettore le emozioni dei personaggi, che escono in modo sorprendente. Ma più di ogni altra cosa stupisce il fatto che non ha importanza se di anni se ne abbiano quattro o quaranta, perché alla fine della lettura di questo libro ci si troverà a credere e a sperare che esista davvero un futuro martedì attorno alle otto di sera in cui succederà qualcosa di straordinario anche a noi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.